Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Cinema

 

  • Print Friendly, PDF & Email

    photo

    Il cinema come lo ha vissuto e realizzato Alberto Grifi, una specie di Socrate della settima arte. A lui, con lui e per lui, Stefania Rossi – artista, videomaker e documentarista – ha dedicato un libro

     

  • Print Friendly, PDF & Email

    Lalbero degli zoccoli

    “L’albero degli zoccoli” lo vidi grazie alla scuola. Era il 1978 e avevo nove anni e il fatto di andare al cinema la mattina, in modo istituzionale in un certo senso, ricordo che aggiunse all’impresa un senso di solennità. Tre ore di film a quell’età non sono cosa da poco, di un film così poi.

     

  • Print Friendly, PDF & Email

    juliette d4qhI09

    Coinvolto nel progetto Tre colori, Preisner trasportò insieme a Kieslowski e Piesiewicz il suo pianoforte su per le scale fino all’appartamento in cui avrebbe composto la musica, mentre al piano di sotto regista e sceneggiatore avrebbero trascorso il tempo fumando, bevendo, chiacchierando di Dio e automobili per poi gettare su pezzi di carta recuperati a stento qualche idea per il film.

     

  • Print Friendly, PDF & Email

    1280

    Quella de Il Trono di Spadenon è solo la fine di una serie, è la fine di un tipo di narrazione, un evento legato a grandi zone tematiche, estese tra le modalità di espressione della televisione e la fruizione degli spettatori, la nascita dei servizi streaming a formato liquido e il cambiamento di un tipo di narrativa di prestigio.

     

  • Print Friendly, PDF & Email

    ToddSolondz940

    «Ci sono persone che amano il successo e altre che ne hanno paura. Io ne ho paura.» Tutto comincia con una penna e un foglio di carta

     

  • Print Friendly, PDF & Email

     20190214 maresco

    «Ai tempi di Cinico TV accusavano me e Ciprì di essere degli sfruttatori, dei sadici, e via dicendo. Poi con il passare del tempo coloro che hanno conosciuto davvero bene il nostro lavoro hanno capito che ci mettevamo sullo stesso piano, ci mettevamo in gioco, con una postura simile a quella degli esperimenti di Basaglia.»

     

  • Print Friendly, PDF & Email

    20181227 silvano agosti a

    Intervista al filmaker, scrittore, poeta e gestore dell'Azzurro Scipioni a Roma: «La normalità è la perdita di controllo dei propri desideri, è l’incapacità di dargli una risposta, quella è la normalità. Il normale non dà più risposte ai suoi desideri, dà risposte solo ai suoi bisogni.»

     

  • Print Friendly, PDF & Email

    20181008 fgaier a

    Incontro con la regista e montatrice «Non pochi dilemmi li ho risolti di notte, in sogno, d’altronde i sogni, dicono, cristallizzano i pensieri.»

     

  • Print Friendly, PDF & Email

     20170219 straniero io a

    Straniero io?, il film di Carlo Concina e Cristina Maurelli – prodotto da Liberi Svincoli con il contributo del Comune di Monza – restituisce dignità di nome e cognome agli "stranieri" della città

     

  • Print Friendly, PDF & Email

    titolo 

    Coloro che a scuola hanno a che fare con Shakespeare e con la letteratura in generale dovrebbero imparare a vedersi un po’ di più come degli attori, soprattutto se vogliono avere la speranza di infondere nei ragazzi l'interesse verso la cultura

     

  • Print Friendly, PDF & Email

    20161207 cronache passione a

    Grande serata al cinema Roma di Seregno, con  le associazioni impegnate sul territorio nel sostegno alle vittime di indebitamento e con il regista Fabrizio Cattani

     

  • Print Friendly, PDF & Email

    20161116 un altro me a

    Il film che Claudio Casazza ha girato interamente nel carcere di Bollate seguendo per 12 mesi un gruppo di autori di reati sessuali

     

  • Print Friendly, PDF & Email

     20160312 barbella

    Spotlight, la censura in Turchia, i film sul giornalismo. Pasquale Barbella commenta ed elenca una filmografia in 60 titoli

     

  • Print Friendly, PDF & Email

    20160215 mostre a

    Titoli anni 60 in due mostre oltre le barriere di tempo e spazio. 
    Dal Palazzo delle Esposizioni di Roma spunti per confronti storico-artistici e digressioni a ruota libera

     

  • Print Friendly, PDF & Email

     20150118 Carol Poster

     Cinema. Todd Haynes è uno dei registi più interessanti in circolazione, ma sul tema dell’omosessualità e delle convenzioni sociali era stato più avvincente con Lontano dal paradiso

     

  • Print Friendly, PDF & Email

    20151213 Logo festa cinema thumb

    Amelio, Cupellini, D'Angelo, Rubini, Scola. La lettera come funzione narrativa imprescindibile, all'ultima Festa del Cinema di Roma.

     

  • Print Friendly, PDF & Email

    20151130 Hitchcock Truffaut thumb
    In principio fu una lettera. Rivive sul grande schermo e sul palcoscenico l'eredità di due geni a confronto

     

  • Print Friendly, PDF & Email

    20151120 CinemaEpisolare1 thumb

    Gian Luigi Rondi, nel libro Tutto il cinema in 100 (e più) lettere, apre il suo "scrigno segreto":
    il cinema italiano si racconta attraverso le lettere dei suoi protagonisti

     

  • Print Friendly, PDF & Email

    20150928 cinema a

    Cinema. A quasi due settimane dall’avvenuta premiazione al Festival di Venezia,Vorreipropone una panoramica ragionata sui film che si sono contesi il Leone d’Oro e gli altri premi, a cominciare proprio dal venezuelano Lorenzo Vigas, vincitore conDesde Allá e da Valeria Golino, vincitrice della Coppa Volpi.

     

  • Print Friendly, PDF & Email

    20150703 cinema roma a 

    Dal centro storico di Seregno rischia di sparire uno degli spazi pubblici più amati, più frequentati e più attivi sulla scena culturale cittadina. Lottare perché le sale cinematografiche non vengano espulse dai centri storici vuol dire difendere una idea  di spazi pubblici dove  la socialità sia vissuta come piacere di condividere con altri storie, pensieri, sogni, impegno civile: cultura, insomma.

     

  • Print Friendly, PDF & Email

    20150602 io sto con la sposa

    Uno dei tre registi del film-documentario intervistato in video dai ragazzi dell'Ipsia di Monza nell'ambito di Lab Redazione Mondo

     

  • Print Friendly, PDF & Email

    20150602 io sto con la sposa 75757 

    Il lungometraggio è formato da una doppia storia: c’è la tragedia, la storia vera di ognuno dei personaggi, e c’è la messinscena del matrimonio, che rende l’esperimento, di per sé rischioso per tutti, una festa continua.

     

  • Print Friendly, PDF & Email

     20150523 film

    Non sono moltissimi e si va da veri capolavori come La notte di Antonioni e Il giardino dei finzi Contini di De Sica fino al trash di Dracula in Brianza. Da Celentano alla Gialappa's, passando per la band di Radio Deejay e il motoristico Grand Prix di John Frankenheimer

     

  • Print Friendly, PDF & Email

     

     20150506 luce a

    Till Neuburg scrive un commosso e strettamente individuale omaggio a chi ha reso ancora più bello, magico ed eccitante il suo infinito trip nel magnifico chiaro-scuro dell’immaginazione. Un grande tributo ai direttori della fotografia

     

  • Print Friendly, PDF & Email

    20150422 fontana celentano a

    È tornata in funzione la fontana della Villa Reale di Monza. Protagonista nel 1979 di una scena di “Mani di Velluto”. Adriano Celentano ci finiva a mollo...

     

  • Print Friendly, PDF & Email

    20150411 Timbuktu 

    Un film di Abderrahmane Sissako. Altro che scontro di civiltà, altro che modernità contro barbarie. I frutti perversi dell'emarginazione e della sottocultura europea

     

  • Print Friendly, PDF & Email

     20150225 birdman

     Emozione a mille, dalla grafica iniziale fino alla fine. Sound design da sballo. La composizione armonica ed enigmatica della prima inquadratura. Devo rivedere la top ten dei miei dieci film preferiti e decidere quale cacciare fuori per farci entrare questo.

     

  • Print Friendly, PDF & Email

    20150104 chaplin

    Il regista Davide Ferrario (“Tutti giù per terra”, “Dopo mezzanotte”, Tutta colpa di Giuda”): Il cinema tradizionale si basava su uno sfruttamento totale delle potenzialità dell’occhio. Era una visione che «apriva», in tutti i sensi: sia fisicamente che emotivamente. Il selfie sceglie di lasciar perdere il mondo circostante per concentrarsi sulla faccia del soggetto

     

  • Print Friendly, PDF & Email

    20140920-belluscone-locandina

    Cinema. Presentato nella sezione Orizzonti del Festival del Cinema di Venezia 2014, e osannato dal pubblico, l’ultimo film di Franco Maresco: tra l’ironico e l’amaro, un geniale ritratto dell’incompiutezza.

     

  • Print Friendly, PDF & Email

    20131210-quaroni-a

    Dossier. Brianza che vai, Brianza che vieni. Da Toy Story 2 a Monsters University, Guido Quaroni lavora e si diverte alla Pixar. Se guarda al nostro Paese, al suo Paese, sostiene che «La vera forza di una nazione è la collaborazione e il rispetto delle regole».

     

  • Print Friendly, PDF & Email

    2013-11-11-giovane-e-bella-a

     

    Cinema. Storia di una adolescente che si prostituisce. Per crescere? Per piacere? Per sfuggire a un dolore? Attorno una famiglia francese. 

     

  • Print Friendly, PDF & Email

    20131030-virzi

    Il cinema di Paolo Virzì è capace come pochi altri di coniugare rappresentazione impegnata del tessuto sociale e intrattenimento.

     

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)