Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Print Friendly, PDF & Email

2013-11-11-giovane-e-bella-a

 

Cinema. Storia di una adolescente che si prostituisce. Per crescere? Per piacere? Per sfuggire a un dolore? Attorno una famiglia francese. 

 

Quattro stagioni per raccontare una favola graffiante che vede Isabelle, attraente studentessa diciassettenne, esplorare un universo di affettività, sesso e crescita con numerosi chiaroscuri. Come fosse in un bosco rigoglioso in cui filtra la luce, Isabelle ha affianco un fratellastro un po' folletto che ha molto dell'aiutante e molti mostri, fantasmi e uccelli notturni.

Per fuggire dal ricordo di “prima volta” insapore, Isabelle si inventa Lea e come Lea si comporta. Lea si prostituisce, Lea fa sesso a comando, si fa dare ordini e dice una infinità di bugie alla famiglia mentre nell'armadio delle t-shirt ancora da bimba accumula soldi: 300 euro, 500 euro alla volta. Appuntamento via internet, sms con orario e tariffa, giro di clienti abituali, hotel di lusso: è diventata una routine quotidiana, destinata a spezzarsi in un modo atroce ma salvifico.

Attorno a Isabelle, intanto, la famiglia è tutt'altro che assente: madre, patrigno e fratello sono importanti elementi di scontro e confronto. E non è un caso che Lea abbia scelto come “travestimento” da super donna proprio una camicia di seta grigia di proprietà della madre.

Francois Ozon, regista 40enne francese, talentuoso e sperimentale, introduce e mescola nuovi linguaggi e, in questa pellicola, omaggia anche la musica popolare francese con una colonna sonora di Françoise Hardy. Altro cammeo della cultura classica francese i versi del poeta Arthur Rimbaud "Nessuno è serio a 17 anni" , scelta emblematica.

Perché vederlo: delicato e graffiante allo stesso tempo, è un racconto ben confezionato e che apre riflessioni sulla famiglia e sulla crescita di una adolescente francese. Ma che potrebbe essere italiana.

REGIA - SCENEGGIATURA: Francois Ozon

ATTORI: Marine Vacth,Charlotte Rampling, Frédéric Pierrot, Géraldine Pailhas,Nathalie Richard, Lucas Prisor, Akéla Sari, Fantin Ravat.

PRODUZIONE: Mandarin Films

MONTAGGIO: Laure Gardette

FOTOGRAFIA: Pascal Marti

MUSICHE: Francoise Hardy

DISTRIBUZIONE: BIM distribuzione
PAESE: Francia
DURATA: 95 min

 

 

 


Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)