Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email
Print Friendly, PDF & Email

Si apre la stagione di prosa a Lissone con uno spettacolo di Accordino. Appuntamento il 10 novembre con la produzione della Compagnia Teatro Binario 7. Un invito a non lasciarci sfuggire le occasioni di bellezza che quotidianamente accadono intorno a noi, un'esortazione a vivere il "qui e ora", liberandosi dalle strutture. La bellezza di dire ciò che potrebbe essere meglio per sé e per gli altri, di essere se stessi, la bellezza di guardare alla nostra esistenza con ironia e leggerezza. ​Un uomo, una moglie, due figli, un lavoro dignitoso, qualche amico per il fine settimana con cui condividere qualche piccola trasgressione, ma nessun terribile segreto da tenere nascosto. Un uomo come chiunque di noi può essere. ​Insomma, una vita semplice, dove ogni cosa è al suo posto, in un ordine preciso. Ma, anche dietro le più canoniche vite, si nasconde sempre un disagio, una sorpresa e una voglia di cambiare.

​Ed è così che il protagonista, uscendo una sera come le altre per fare una passeggiata, comincia a far cadere le sue certezze, a mostrare a sé stesso le ombre che si celavano dietro a tutto il suo ordine, a intuire intorno a sé un piccolo mondo di bellezza che aveva smesso di cogliere, di vedere e di immaginare possibile.

LISSONE A TEATRO

COSÌ TANTA BELLEZZA

scritto, diretto e interpretato da Corrado Accordino
assistente alla regia Valentina Paiano
produzione Compagnia Teatro Binario 7

Data spettacolo

venerdì 15 novembre 2019 alle 21

Biglietti

ingresso gratuito

Per informazioni e prenotazioni:

Palazzo Terragni

piazza Libertà - Lissone

Tel. 039 2027002 | info@lissoneateatro.org

 

Print Friendly, PDF & Email

Iniziano domenica 10 novembre 2019 gli spettacoli teatrali per bambini e famiglie

Teatro Triante, Via Duca d'Aosta 8/a - Monza

MICRORASSEGNTEATRALI

PEBAMBINBAMBINDA18 MESDAANNI

Info e prenotazioni  clicca qui

Ingresso euro 5 (adulti e bambini)

 Tutti giù per terra

3 domeniche mattina di spettacoli per bambini dai 18 mesi

10 novembre 2019 ore 10.30 (apertura cassa ore 10)

prenotazioni on line dal 29 ottobre 2019

FRATELLINI

Teatro d’attore con oggetti e pupazzi

per bambini dai 18 mesi

Compagnia La Baracca di Monza

Pozor e i suoi fratellini vivono nel bosco. Pazar è piccola e delicata, Pezer è risoluta e amante del bel canto, Pizir è chiacchierone e Pozor… è gigantesco. Ha orecchie grandissime, occhi enormi, bocca smisurata e una voce che assomiglia ad un rombo di tuono. La sua diversità lo porterà ad allontanarsi e ad intraprendere un viaggio alla scoperta del suo generoso cuore. Fratellini affronta il tema della fiducia in sé stessi, dell’accettazione dei propri limiti, del valore delle differenze. 

 Disponibilità totale: 65 posti
50 posti sono prenotabili on line: il pagamento avverrà presso la cassa del teatro nella mattina di spettacolo. I rimanenti biglietti possono essere acquistati la mattina dello spettacolo, salvo esaurimento posti. La prenotazione prevede la disponibilità del biglietto fino alle ore 10:15.

Gli spettacoli prevedono che il pubblico sia a stretto contatto con l’attrice

Durata 25/30 minuti

Tre per te

3 domeniche pomeriggio di spettacoli per bambini dai 3 anni

10 novembre 2019 ore 16.30 (apertura cassa ore 15.30)

prenotazioni on line dal 29 ottobre 2019

LEONARDO

Teatro d’attore e d’animazione teatrale

per bambini dai 4 anni

Compagnia Ditta Gioco Fiaba

Una giornata nella vita del grande Leonardo da Vinci tra esperimenti strampalati, allievi pasticcioni, committenti con grandi pretese

- primo fra tutti il Duca di Milano- ma anche  i personaggi dei suoi quadri e dei suoi Codici: la Gioconda, l’Uomo Vitruviano, la dama con l’ermellino...

Tra mille fantasiose avventure i bambini avranno la possibilità di conoscere l’immortale artista e scienziato rinacimentale diventando i suoi  ragazzi di bottega

Disponibilità totale: 260 posti dei quali solo 200 sono prenotabili on line i 60 posti rimanenti potranno essere acquistati il giorno dello spettacolo in teatro)

Durata 45/50 minuti

 

Con il patrocinio del Comune di Monza Assessorato alla Cultura

 

Print Friendly, PDF & Email

Venerdì 8 Novembre si terrà la giornata studentesca di mobilitazione nazionale, indetta dall'Unione degli Studenti. A Milano, Como, Lecco, Monza, Lodi, Brescia faremo manifestazioni per proporre un nuovo modello di scuola, per il futuro degli studenti.

Chiediamo una vera legge regionale sul diritto allo studio, che dia reali garanzie alle studentesse e gli studenti della Lombardia. Al momento non esiste una legge complessiva, si fa solo riferimento al sistema "Dote Scuola" che però destina solo il 30% dei suoi fondi alle scuole pubbliche (il 70% alle paritarie).Chiediamo lo stop agli accordi tra MIUR e multinazionali che inquinano i nostri territori e continuano a riproporre lo status quo dei lavoratori precari e sfruttati. Il sistema d'istruzione non può essere determinato dal sistema economico attuale.Chiediamo seri piani sull'edilizia scolastica non solo per risolvere i problemi strutturali ma per immaginare delle scuole del futuro, connesse con una nuova didattica: basta scuole senza spazi per gli studenti con aule bianche e mute! Un dato esemplare è che in Lombardia ci sono 1027 scuole con manufatti in amianto e solo per 45 la Regione ha destinato dei fondi.

 Scenderemo in piazza perché crediamo in un futuro diverso, in cui la scuola abbia un ruolo più inclusivo e centrale nel costruire un mondo nuovo.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

STAGIONE TEATRALE VIMERCATE 2019/2020

Sei spettacoli da novembre 2019 ad aprile 2020.

Lella Costa, Gene Gnocchi, Ascanio Celestini e molti altri

Dopo il successo delle prime due edizioni, dal 22 novembre ritorna la STV Stagione Teatrale Vimercate con sei nuovi appuntamenti che spazieranno dalla prosa alla narrazione, dalla commedia alla musica. La direzione artistica e il coordinamento sono a cura dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Vimercate. Tutti gli spettacoli andranno in scena presso il TeatrOreno di via Madonna, 14 (Oreno di Vimercate).

Se è vero come è vero che il teatro è fatto della materia di cui sono fatti i sogni, presentando con orgoglio e commozione questa nostra terza stagione teatrale mi viene da dire che qui a Vimercate, davvero, i sogni si sono avverati – dichiara Emilio Russo, Assessore alla cultura del Comune di Vimercate - Perlomeno si è avverato quello di dare continuità ad un “sistema” di attività culturali che sta offrendo ricche, nuove ed inaspettate occasioni ad una comunità particolarmente ricettiva, nell’ottica di costruire contenuti forti che mi piacerebbe immaginare come volano per la creazione di nuovi e adeguati contenitori, che ritengo sempre di più irrinunciabili. Ma anche questo è un sogno da trasformare in realtà”

Oggi la realtà è un cartellone che assomiglia molto ad un tessuto ricco di sorprese, di artisti di valore, di novità, di risate e commozione, di parole, musica e gesti. Appuntamenti per raccontare un po’ di più il tempo presente, con tematiche attuali, linguaggi contemporanei, ma anche con le parole del passato che parlano all’uomo di oggi. Una stagione teatrale, la terza di Vimercate, da vivere quasi in apnea tra le narrazioni di Ascanio Celestini, la comicità corrosiva di Gene Gnocchi, la satira “visionaria” di Lella Costa e la sua Traviata, la coppia irresistibile e inedita di Alessandro Benvenuti e Stefano Fresi per il loro Don Chisciotte ironico e graffiante, i viaggi letterari del Teatro Invito con il capolavoro di Herman Melville Bartleby e l’irresistibile “gioco” teatrale del Kismet con il loro iconoclastico Anfitrione. Il tutto nel segno della comicità intelligente.

Seguono il calendario completo degli spettacoli e tutte le informazioni su costi, prevendite e modalità d'acquisto:

22 novembre 2019 | ore 21

LELLA COSTA in TRAVIATA L'intelligenza del cuore

di Lella Costa e Gabriele Vacis. Con Lella Costa. Musiche eseguite dal vivo da Davide Carmarino, Francesca Martini e Giuseppe Di Giacinto. Regia di Gabriele Vacis.

Prodotto dal Centro d'Arte Contemporanea Teatro Carcano, in collaborazione con Società dei concerti di Parma, un progetto Mismaonda

Lella Costa torna a confrontarsi con l’opera teatrale-musicale, scritta con Gabriele Vacis, che rende omaggio a tutte le “traviate” del mondo. Dalla Signora delle Camelie alle ragazze di strada, Lella Costa darà voce e corpo anche a due dive scelte come simbolo dell’amore non corrisposto, Maria Callas e Marilyn Monroe. Donne lontane ma simili, perché, in fondo, “ogni donna è stata ed è una bellissima bambina, troppo spesso trasformata in merce da chi non riesce a comprenderne il bisogno d’amore e di cura“.

6 dicembre 2019 | ore 21

BARTLEBY di Herman Melville

con Luca Radaelli e Gabriele Vollaro

traduzione Luca Radaelli. Regia e scenografia Renato Sarti

Coproduzione Teatro Invito e Teatro della Cooperativa

Bartleby, lo scrivano” di Hermann Melville è uno dei testi più elusivi e affascinanti della Storia della Letteratura. È una narrazione sul filo dell’ironia, a tratti persino comica, che ci prende per mano e ci conduce su un sentiero sempre più stretto, alla fine del quale ci ritroveremo sull’orlo di un abisso.

Lo scrivano è un personaggio che si rifiuta di svolgere le mansioni che il suo principale gli affida, finendo a poco a poco col rifiutarsi di fare alcunché, financo di vivere. Perché Bartleby è l’Umanità intera. Salvare Bartleby è l’impresa ardua, il grande fardello che ognuno di noi ha sulla coscienza.

11 gennaio 2020 | ore 21

GENE GNOCCHI in RECITAL

di e con Gene Gnocchi

Gene Gnocchi ripercorre tutti i fatti imperdibili della sua esistenza - dai primi lavori, quando per il Circo Medrano svolgeva la mansione di andare a recuperare la donna cannone dove la sparavano, ai primi amori come quell’amante talmente vegana che mangiava il miele solo se le api lo facevano per hobby - in un crescendo di incontri sempre più decisivi per la sua vita come quello con il Papa, con Ahmadinejad, con la nipote di Mubarak, con Matteo Renzi ed altri ancora…

21 febbraio 2020 | ore 21

ALESSANDRO BENVENUTI e STEFANO FRESI

in DONCHISCI@TTE>

liberamente ispirato a Don Chisciotte della Mancia di Miguel de Cervantes

Di Nunzio Caponio. Adattamento e regia di Davide Iodice

Una scrittura originale che prende ispirazione dallo spirito dell’opera di Cervantes, scagliando una volta di più la simbologia di questo ‘mito’ contro la nostra contemporaneità. Con vesti sgangheratamente complottiste e una spiritualità naif, accompagnato da Sancio, disorientato adepto, il nostro Don intraprende un corpo a corpo disperante e “comico” contro un mondo sempre più virtuale, spinto a trovare l’origine del male nel sistema che lo detiene.

6 marzo 2020 | ore 21

ASCANIO CELESTINI in BARZELLETTE

di e con Ascanio Celestini

Musiche dal vivo di Gianluca Casadei

Una piccola stazione terminale. I treni arrivano e tornano indietro perché i binari si interrompono. Un vecchio ferroviere parla al becchino del paese in attesa di un morto di lusso. Un emigrante che ha fatto fortuna all’estero e, ora che è morto, sta tornando al paese per farsi seppellire. Nell’attesa il ferroviere racconta le sue barzellette, quelle che ha raccolto dai viaggiatori. Gente sconosciuta che arriva e riparte senza lasciare nient’altro che le proprie storie buffe.

19 aprile 2020 | ore 21

ANFITRIONE

Scritto e diretto da Teresa Ludovico, con Michele Cipriani, Irene Grasso, Demi Licata, Alessandro Lussiana, Michele Schiano di Cola, Giovanni Serratore. Musiche dal vivo M° Francesco Ludovico, compositore M° Michele Jamil Marzella. Produzione Teatri di Bari / Teatro Kismet

Chi sono io se non sono io? Io sono quello che sono sempre stato? Dov’è che sono morto? Dove l’ho perduta la mia persona? Queste sono alcune delle domande che tormentano sia i protagonisti dell’Anfitrione, scritto da Plauto più di 2000 anni fa, che molti di noi oggi. Il doppio, la costruzione di un’identità fittizia, il furto dell’identità, la perdita dell’identità garantita da un ruolo sociale, sono i temi che Plauto ci consegna in una forma nuova, da lui definita tragicommedia, perché gli accadimenti riguardano dei, padroni e schiavi.

INFORMAZIONI

Tutti gli spettacoli si terranno a TeatrOreno, via Madonna, 14 a Vimercate (frazione Oreno)

con inizio alle ore 21

Costo biglietti:

€ 12 intero

€ 8 ridotto (under 25, over 65, tessera CUBI)

€ 40 abbonamento 6 spettacoli

Modalità di acquisto:

1) la sera stessa a partire dalle ore 20 presso la biglietteria di TeatrOreno

2) in prevendita presso la biglietteria del Museo MUST, via Vittorio Emanuele II, 53 a Vimercate negli orari di apertura: mercoledì e giovedì 10-13, venerdì, sabato e domenica 10-13 e 15-19 (durante le festività verificare eventuali modifiche di apertura, t. 0396659488, www.museomust.it)

3) in prevendita online dal sito www.vivaticket.it (con costo aggiuntivo di prevendita)

Direzione artistica e coordinamento a cura di

Comune di Vimercate | Assessorato alla Cultura.

Servizi organizzativi a cura di TeatrOreno e ProScenio Allestimenti srl.

Per informazioni:

Comune di Vimercate - Ufficio cultura

0396659488

www.comune.vimercate.mb.it

cultura@comune.vimercate.mb.it

Vimercate, 6 novembre 2019

 

Print Friendly, PDF & Email

58mila euro a sostegno di attività culturali e artistiche:
15 nuovi progetti selezionati dalla Fondazione
Il presidente Fontana:
“Promuovere e sostenere la cultura è fondamentale per lo sviluppo sociale ed economico
di una Comunità e del suo territorio”

Monza, 4 novembre 2019 – Valorizzare i beni di interesse storico e artistico del territorio con un approccio innovativo alla fruizione e alla didattica culturale, sostenere progettualità che intendano promuovere l’arte e la cultura, ideare strumenti e linguaggi nuovi per coinvolgere fasce di pubblico sempre più ampie: ecco alcuni degli obiettivi promossi dal bando 2019.6 dedicato alle “Attività culturali”, con cui la Fondazione ha selezionato 15 progetti: di 58mila euro lo stanziamento complessivo, derivante da risorse messe a disposizione da Fondazione Cariplo per gli interventi territoriali.

Anche quest’anno la Fondazione ha promosso due bandi dedicati al sostegno delle attività culturali e artistiche: ai tredici progetti selezionati attraverso il primo, con uno stanziamento di 60mila euro, si aggiungono ora altre quindici iniziative che toccano molti territori della provincia promuovendo concerti, visite guidate, percorsi letterari e festival dedicati alla sostenibilità ambientale - ha commentato il presidente della Fondazione della Comunità di Monza e Brianza Giuseppe Fontana - I progetti ricevuti sono stati numerosi e la selezione non è stata semplice: questo vuol dire, però, che la linea di finanziamento promossa dalla Fondazione ha intercettato bisogni reali e concreti. Promuovere e sostenere la cultura risulta oggi più che mai fondamentale per lo sviluppo sociale ed economico di una Comunità e del suo territorio”.

Ora per le organizzazioni no profit scatta il cronometro per raccogliere le donazioni a favore dei progetti. Riceveranno infatti conferma del contributo le iniziative che riusciranno a raccogliere da parte di individui, imprese, enti pubblici e privati, donazioni pari al 10% del contributo stanziato dalla Fondazione: un importo che sarà destinato interamente al progetto e liquidato all’organizzazione per la sua realizzazione. C’è tempo fino al 17 gennaio 2020.

I progetti selezionati (in ordine alfabetico di ente promotore):

  • I ragazzi con la loro arte promuovono le donazioni | A.I.D.O.
  • Musica in villa – Musica in piazza – Musica nei cortili – Undicesima edizione 2020 | Anbima
  • L’altra Monza. Itinerari guidati su percorsi inattesi | Art-U
  • MonzArt&Craft – La città tra tradizione e innovazione | GuidArte
  • Scorrerie letterarie. Percorsi narrativi nella città di Monza | Parafrisando
  • Quarant’anni da ascoltare | Coro Anthem
  • SarabANDIAMO. Musica in viaggio | Sarabanda Cederna
  • S...confinare per incontrarsi | Un palcoscenico per i ragazzi
  • Terrestra. Festival delle arti e delle culture ambientali | Il visconte di Mezzago
  • Quo Vadis Monza: ScaccoMatto alla Storia | Novo Millennio
  • Victimae Paschali Laudes ai piedi della croce | Coro Città di Desio
  • #OrcheSt(R)iamoInsieme | Corpo Musicale Santa Cecilia – Centro Musica Insieme
  • Giro del mondo in 180 giorni | OltreSpazio
  • Abitare in un paese in scena | ProLoco Carnate
  • Voci e suoni abitano il territorio | U.S.C.I. Unione Società Corali Italiane – Monza e Brianza

Per maggiori dettagli sulle singole iniziative selezionate è possibile consultare il nostro sito:
www.fondazionemonzabrianza.org.

COME CONTRIBUIRE ALLA REALIZZAZIONE DEI PROGETTI SELEZIONATI

Anche quest’anno sarà possibile sostenere attivamente i progetti selezionati: tutti lo potranno fare – cittadini, imprese, amministrazioni pubbliche, enti privati – attraverso una donazione. Si tratta di un meccanismo che la Fondazione sperimenta con successo già da qualche anno: quasi tutti i progetti selezionati, infatti, raggiungono l’obiettivo, a testimonianza della generosità e della solidarietà presente nel nostro territorio.

Perché la Fondazione deliberi in via definitiva il proprio contributo per il progetto, dovranno pervenire alla Fondazione entro il 17 gennaio 2020 donazioni pari almeno al 10% del contributo stanziato, utilizzando le seguenti coordinate:

Fondazione della Comunità di Monza e Brianza Onlus

  • IBAN: IT03 Q050 3420 4080 0000 0029 299
  • C/C postale 1025487529                          
    Causale: “titolo del progetto”

Risulta aperta ancora una linea di finanziamento: quella promossa dal bando 2019.7, dedicato a “Educare con gli oratori”. Realizzato con la collaborazione di Fondazione Lambriana, intende coinvolgere attivamente soprattutto gli adolescenti e i pre-adolescenti che frequentano le parrocchie del territorio, per renderli protagonisti e responsabili attraverso laboratori, incontri e azioni. A disposizione 50mila euro: di questi, 35mila saranno stanziati dalla Fondazione della Comunità MB. Le domande dovranno essere presentate entro le 12 dell’8 novembre 2019.



 

Print Friendly, PDF & Email

“Leonardo e l’universo animale”: conferenza a Monza domenica 3 novembre.

Tra i relatori anche il presidente dell’ENPA di Monza e Brianza.

Per commemorare i 500 anni dalla scomparsa del grande ed eclettico genio toscano, Monza ha organizzato “500 anni con Leonardo”, un contenitore culturale organizzato da diverse associazioni monzesi che propone conferenze, rappresentazioni teatrali e musicali, presentazioni di libri, laboratori per bambini e appuntamenti enogastronomici.

Domenica 3 novembre alle ore 16.30, presso la sala Maddalena (via Santa Maddalena 7, ingresso libero) è in programma la conferenza “Leonardo e l’universo animale” e Giorgio Riva, presidente dell’ENPA di Monza e Brianza, interverrà illustrando il cavallo come animale sociale.

Il cavallo è un animale che nella vita dell’artista ha rivestito grande importanza. Come dimenticare, infatti, che proprio su disegni di Leonardo è stata realizzata la più grande statua equestre del mondo? Secondo le cronache, Leonardo costruì il prototipo in argilla all’interno del Castello Sforzesco ma dopo che i Francesi invasero Milano, abbandonò la città insieme a Ludovico il Moro e i nemici distrussero la statua utilizzandola come bersaglio per le loro frecce.

Un miliardario americano trovò gli schizzi di Leonardo per completare le parti mancanti e realizzare la statua che avrebbe regalato alla città di Milano, come segno di gratitudine per aver ospitato e fatto lavorare il genio del Rinascimento, ma morì rima di riuscire nell’impresa. Il progetto fu portato avanti dal proprietario di una grande catena di supermercati che donò i fondi necessari per terminare l’opera e nel 1999 il colosso equestre in bronzo attraversò l’Oceano Atlantico e fu consegnato all’allora Sindaco Albertini  che, con gran delusione degli Americani, decise di collocarlo in un cortile dell’Ippodromo, fuori dai percorsi turistici tipici della città.

Vegetariano ante litteram

Leonardo da Vinci vegetariano? È impossibile saperlo con certezza ma ci sono molti indizi che lasciano supporre che sia vero, a partire dalla sua celebre frase “verrà il tempo in cui l’uomo non dovrà più uccidere per mangiare, e anche l’uccisione di un solo animale sarà considerato un grave delitto” per continuare con un ricco ricettario di cucina a lui attribuito in cui sono descritti solo piatti a base di frutta e verdura.

Di sicuro c'è che Leonardo amava gli animali e ad essi dedicò numerosi studi.

 

Print Friendly, PDF & Email

Riparte il progetto «Pulmino Amico»

Un automezzo nuovo, in comodato d’uso gratuito al Comune di Lissone, a disposizione della città per il trasporto di anziani e persone diversamente abili.

Come già avvenuto nel quadriennio precedente, l’Amministrazione Comunale ripropone il progetto “Pulmino Amico”, una sinergia fra pubblico e privato che consentirà all’Ente di disporre di un pulmino a costo zero per la collettività, attrezzato con elevatore elettrico per carrozzine e dispositivo per superare barriere architettoniche. Il veicolo potrà ospitare fino ad un numero massimo di 8 passeggeri, di cui 2 con ridotte capacità motorie.

Un risultato che sarà possibile anche con l’aiuto di aziende e privati: diventando sostenitore di “PULMINO AMICO®” attraverso l’inserimento di banner pubblicitari sulla carrozzeria del mezzo, le aziende e le attività commerciali del territorio potranno promuovere la loro attività con la strategia di marketing della pubblicità itinerante, acquistando maggiore visibilità locale e contribuendo ad un'azione di solidarietà di interesse sociale e territoriale.

Per questo motivo, già a partire dai prossimi giorni gli incaricati di Alter srl (società aggiudicataria della gara) si recheranno presso aziende e le attività economiche del territorio alla ricerca di disponibilità nella sponsorizzazione dell’iniziativa.

Il progetto, già attivo a Lissone nel periodo 2015-2019, ha garantito 3.500 interventi annui per un totale di oltre 14.000 nel corso del quadriennio; di questi, una media di 3.000 all’anno rivolti a persone diversamente abili, 380 a persone anziane e circa 200 utili al Servizio Sociale del Comune di Lissone.

ha potuto garantire il trasporto di anziani, disabili o persone in difficoltà.

“Le persone aiutate testimoniano la preziosa attività del Settore Servizi Sociali che ha come fine ultimo fornire accompagnamenti presso luoghi di cura di cittadini diversamente abili, anziani e persone con ridotta capacità motoria per ragioni psichiche, fisiche o familiari dovute a più svariati motivi - affermano il sindaco di Lissone, Concettina Monguzzi, e l’assessore alla Persona, Anna Maria Mariani - Siamo profondamente convinti della rilevante utilità sociale dell'intero Progetto, per questa ragione abbiamo nuovamente operato per offrire ai nostri concittadini questa preziosa e indispensabile opportunità.

Con trasparenza e dotati di apposito tesserino di riconoscimento, gli incaricati di Alter srl illustreranno alle aziende interessate tutti i particolari del progetto e le modalità di adesione. Sarà possibile, per le aziende, locare uno degli spazi pubblicitari ricavati sul veicolo o rinnovare la precedente adesione grazie alla quale si concretizzò il progetto.

Per eventuali ulteriori informazioni rimane a disposizione l'Ufficio Servizi Sociali del Comune di Lissone (tel. 039/7397264), o la società Alter S.r.l. licenziataria del marchio PULMINOAMICO®' (Via Addolorata 7, Giussano (MB); tel. 0362/351199).


Lissone, 30 Ottobre 2019

 

Print Friendly, PDF & Email

INCIDENTE SUL LAVORO IN UNION FOAM-BELLUSCO

Oggi, 24 Ottobre 2019 poco dopo le ore 14, un lavoratore 35enne, dipendente di una società esterna alla ditta, è rimasto schiacciato sotto un trasformatore del peso di cinquanta quintali. Le cause dell’incidente sono ancora in corso di accertamento. Auspichiamo che ne sia fatta piena luce.

Le Organizzazioni Sindacali Femca Cisl, Filctem Cgil e Uiltec Uil, intendono esprimere massima vicinanza al lavoratore coinvolto e ai suoi familiari, ribadendo lo sconcerto di essere costretti a registrare un altro incidente sul lavoro che va ad allungare la già lunga lista di episodi che hanno segnato anche questo 2019.

Il tema della Salute e Sicurezza sul lavoro è da sempre centrale nelle agende e iniziative del Sindacato. Sommando i dati INAIL e i dati provenienti dalle ATS da Gennaio a oggi si rilevano 71.444 denunce di infortunio e 2.625 denunce di malattia professionale.

Per contrastare gli incidenti e infortuni sul lavoro, occorre intensificare controlli, vigilanza e sanzioni. La risposta delle istituzioni regionali e nazionali deve essere celere ed efficace perché la prevenzione e la sicurezza sul lavoro devono essere la priorità di tutti.

Per questo motivo siamo a indire con urgenza un’assemblea per il giorno 31 Ottobre 2019 durante la quale i funzionari delle organizzazioni sindacali ridaranno corpo al tema della Salute e Sicurezza sul luogo di lavoro troppo spesso oggetto di negoziazione.

Al lavoratore gravemente coinvolto nell’incidente e alla sua famiglia ribadiamo la nostra vicinanza, auspicando una rapida ripresa.

Cerliani Dario Filctem CGIL Frustagli Domenico Femca CISL Missaglia Benedetta Uiltec UIL

 

Print Friendly, PDF & Email

LA MORTE DEL RE

Libro e lettura teatrale di Massimiliano Finazzer Flory

per dell’assassinio di Umberto I

Il secondo re d’Italia Umberto I di Savoia fu ucciso il 29 luglio 1900 dall’anarchico Gaetano Bresci a Monza. Ora. Un libro e una lettura teatrale mettono in scena la storia che ha cambiato le sorti di un Paese.

Massimiliano Finazzer Flory in occasione della presentazione del libro “UMBERTO I DI SAVOIA. I grandi delitti politici” interpreterà teatralmente il regicidio.

L’evento il 29 ottobre alle ore 19 proprio a Monza nella Villa Reale dove Umberto I trascorse l’ultimo giorno della sua vita prima di avviarsi all’assassinio. Monarchici e anarchici per una sera a confronto dunque.

VILLA REALE DI MONZA, Salone da Ballo, Martedì 29 ottobre ore 19.00

Presentazione del libro (novità editoriale)

UMBERTO I DI SAVOIA

I grandi delitti politici, di Riccardo Rossotto

Ed. Archivio Storia

Introduce: il Sindaco di Monza Dario Allevi

Modera: Paolo Giordano

Partecipano: Alberto Uva e Aldo Fumagalli

Interviene l’autore Riccardo Rossotto

Lettura teatrale di Massimiliano Finazzer Flory tratta dal libro

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Viale Brianza, 1 – Monza

Info e prenotazioni: t. 349.0908883

 

Print Friendly, PDF & Email

Lettera congiunta a Regione Lombardia sul biglietto integrato:

“Tutelare i pendolari monzesi e brianzoli che utilizzano solo il treno”

Monza, 24 ottobre 2019. E’ partita oggi da Monza un lettera indirizzata all’Assessore regionale ai Trasporti Claudia Maria Terzi. A firmare il documento il Comune di Monza, rappresentato dal Sindaco Dario Allevi e dall’Assessore alla Mobilità Federico Arena e la Provincia di Monza e Brianza, rappresentata dal Presidente Luca Santambrogio e dal Consigliere delegato Fabio Meroni.

Le mitigazioni per i pendolari.  Nel testo si esprime l’apprezzamento delle istituzioni coinvolte  per la scelta di Regione Lombardia che - a seguito dell’applicazione dello STIBM, sistema di tariffazione integrato del bacino di mobilità –  ha recentemente istituito nuove forme di mitigazione da applicare ai clienti che utilizzano i soli servizi ferroviari e che attualmente subiscono un sensibile incremento delle tariffe.

“Sottoponiamo il nostro punto di vista in merito alle mitigazioni introdotte, con il solo obiettivo di provare insieme a migliorarle ulteriormente” precisano gli Amministratori.

Le richieste. Tre le richieste specifiche contenute nella lettera: il superamento del criterio secondo il quale le mitigazioni si applicano solo agli utenti storici dei servizi ferroviari; il superamento del criterio che determina la perdita del diritto alla compensazione in caso di interruzione dell’abbonamento - anche per un solo mese -  risultando tale regola lesiva del diritto degli utenti di acquistare gli abbonamenti solo nei periodi di effettivo utilizzo; l’impegno a prolungare le mitigazioni introdotte oltre il termine indicato di 12 mesi, riducendo progressivamente l’importo delle mitigazioni stesse: la ratio della misura è, infatti, quella di accompagnare progressivamente la convergenza fra le tariffe storiche degli abbonamenti ferroviarie le tariffe STIBM, evitando bruschi salti tariffari.

I suggerimenti. Nel documento si chiede una valutazione sulla necessità dell’autocertificazione della residenza e del luogo di lavoro: gli spostamenti, infatti, possono essere determinati anche da motivazioni diverse da quelle di lavoro stesso.

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)