Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email
Print Friendly, PDF & Email

CALENDARIO EVENTI ALL’OASI LIPU

PRIMAVERA ESTATE 2019

 VISITE GUIDATE

Passeggiate tematiche alla scoperta della Natura dell’Oasi Lipu accompagnati dai volontari.

 Domenica 17 Marzo, ore 14.30 “Natura e Sport”

Domenica 31 Marzo, ore 14.30 “Sentieri in fiore”

Domenica 28 Aprile, ore 15.00 “Un mondo di ali”

Domenica 9 Giugno, ore 15.00 “Gli abitanti nascosti dello stagno”

Domenica 23 Giugno, ore 15.00 “E’ estate!”

Domenica 7 Luglio, ore 10.30 “E’ estate!”

Domenica 21 Luglio, ore 10.30 “Esplorando il prato”

Ritrovo presso il Centro Visite “Langer” 15 minuti prima della partenza.

Durata attività circa 2 ore. Rivolta ad adulti e bambini dai 6 anni in sù.

Donazione a partecipante: € 3,50; bambini e Soci Lipu € 2.

GRATUITO PER I BAMBINI ISCRITTI ALLA LIPU.

GRADITA PRENOTAZIONE

 VISITE GUIDATE NOTTURNE

Visite guidate notturne per esplorare il bosco al chiaro di Luna, Passeggiate serali alla ricerca di civette, allocchi e di altri piccoli abitanti del bosco.

Venerdì 15 Marzo, ore 21

Venerdì 29 Marzo, ore 21

Venerdì 12 Aprile, ore 21

Venerdì 10 Maggio, ore 21

Venerdì 24 Maggio, ore 21

Venerdì 7 Giugno, ore 21

Venerdì 21 Giugno, ore 21

Venerdì 5 Luglio, ore 21

Venerdì 19 Luglio, ore 21

 Ritrovo presso il Centro Visite “Langer” 15 minuti prima della partenza.

Durata attività circa 2 ore. Rivolta ad adulti e bambini dai 6 anni in sù.

Donazione a partecipante: € 5; Soci Lipu e bambini € 3.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA, POSTI LIMITATI.

 GIOCHIAMO CON IL BOSCO!

Uno “spazio-gioco” dedicato ai bambini della scuola dell’infanzia in compagnia di mamma o papà.

Sabato 23 Marzo, ore 10.30 “Bentornata primavera!”

Sabato 13 Aprile, ore 10.30 “Forme e colori della natura”

Sabato 25 Maggio, ore 10.30 “Natura nascosta”

Ritrovo presso il Centro Visite “Langer” 15 minuti prima della partenza.

Durata attività circa 2 ore.

Donazione a coppia (un bambino + un genitore): € 6; Soci Lipu € 4.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA, POSTI LIMITATI.

 LABORATORI AL CENTRO

Esplorazioni in Oasi e attività in laboratorio dedicate ai bambini della scuola primaria.

Domenica 24 Marzo, ore 14.30 “Bentornata primavera!”

Domenica 14 Aprile, ore 14.30 “Forme e colori della natura”

Domenica 26 Maggio, ore 14.30 “Natura nascosta”

Ritrovo presso il Centro Visite “Langer” 15 minuti prima della partenza.

Durata attività circa 2 ore.

Donazione a partecipante: € 5; Soci Lipu € 3.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA, POSTI LIMITATI.

 DOMENICA 5 MAGGIO, “FESTA DELLE OASI E DELLE RISERVE LIPU”

Evento annuale organizzato in tutte le Oais Lipu d’Italia per riscoprire insieme la bellezza della natura.

Programma dettagliato su www.oasicesanomaderno.it

N.B.: in caso di maltempo o pioggia l’evento verrà rinviato a Domenica 12 Maggio.

DOMENICA 12 MAGGIO, “TRA ARTE E NATURA” – III° EDIZIONE

Visita guidata alla scoperta dei luoghi storici che legano l’Oasi al Palazzo Arese Borromeo.

Ore 10.00 Ritrovo Info Point di Palazzo Arese e visita

Ore 12.30 Pranzo al sacco presso area pic-nic Oasi Lipu

Ore 14.30 Ritrovo Oasi Lipu e Visita guidata

Per info e prenotazioni Ufficio Cultura Comune Cesano Maderno

tel 0362.513455 oppure e-mail: cultura @comune.cesano-maderno.it

Maggiori info in Oasi

Cesano Maderno, 19 Settembre 2018

 

Print Friendly, PDF & Email

BUS A CHIAMATA (SHOTL): ORA LA PRENOTAZIONE È ANCHE TELEFONICA E CI SONO I RIALZI PER I BAMBINI

Riscontro positivo da parte dei cittadini Shotl, il bus a chiamata attivato in via sperimentale dall’Amministrazione Comunale, migliora il servizio per i cittadini con due importante novità: la possibilità di prenotare telefonicamente il proprio viaggio e la disponibilità sul pulmino dei seggiolini (alzatine) per il trasporto dei bambini dai 4 ai 12 anni. Per la prenotazione telefonica chiamare lo 039.685.13.83 (gestito dall’autoservizi Zani) e comunicare all’operatore la fermata di salita e di discesa. Nell’ultimo mese (dal 18 febbraio al 15 marzo) il servizio è stato utilizzato da 230 cittadini con una media giornaliera di 11 persone Dichiara il Sindaco – “Da parte mia registro grande soddisfazione per il riscontro molto positivo che ci spinge a cercare di strutturare il servizio in modo da rispondere al meglio alle esigenze dei cittadini. Con questo servizio Vimercate sta dimostrando che si possono escogitare soluzioni innovative per rispondere a bisogni dei cittadini”. Vimercate, 22 marzo 2019

 

Print Friendly, PDF & Email

Nascerà anche in Brianza l’Ufficio Europa per cogliere le opportunità legate ai fondi UE. Presentato oggi a Monza il progetto di Anci Lombardia e Regione. Con sindaco Allevi, presidente Invernizzi e il segretario dell’associazione dei Comuni Redaelli

 Monza, 21 marzo 2019 – E’ stato presentato oggi a Monza, nella sede della Provincia, il progetto Seav – Servizi Europa di Area Vasta – Lombardia Europa 2020. L’iniziativa è promossa da Anci Lombardia, Regione Lombardia e Provincia di Brescia (coordinatrice nell’ambito del progetto delle province lombarde) e prevede la creazione e il rafforzamento di Uffici Europa in tutti i territori provinciali lombardi per permettere agli enti locali che si organizzano a livello sovracomunale di cogliere le opportunità messe a disposizione dai finanziamenti comunitari. Il progetto è finanziato con complessivi 2 milioni di euro, risorse europee messe a disposizione da Regione Lombardia nell’ambito dei fondi POR-FSE. Sono intervenuti il Sindaco Dario Allevi, il Presidente Roberto Invernizzi e il segretario Anci Lombardia Rinaldo Redaelli. Partito a ottobre, ad oggi l’associazione dei comuni ha promosso e raccolto le intese di avvio del progetto a Varese, Brescia, Como, Cremona, Mantova, Pavia, Sondrio, Lecco. Dopo Monza e Brianza saranno siglati gli accordi a Lodi, Bergamo e a Milano. Alla fine dell’anno scorso, in collaborazione con Regione, è stato aperto anche un contact point a Bruxelles, presso Casa Lombardia, che servirà a promuovere ulteriori momenti di formazione a favore degli enti locali lombardi e ad attivare le partnership con istituzioni e stakeholder europei utili per l’accesso diretto ai fondi stanziati nell’ambito della programmazione comunitaria.

“Fare rete è la mission di questo Ente – dichiara il Presidente Roberto Invernizzi - che dal 2014, dopo l’entrata in vigore della legge Delrio che ne ha ridimensionato funzioni e competenze, ha riorganizzato la propria governance per rispondere ai bisogni dei Comuni. La nostra Provincia è diventata un hub di servizi partendo da progetti pilota che sono cresciuti diventando in alcuni casi  best pratctices in corsi universitari. Partecipiamo al progetto Seav Lombardia Europa 2020 mettendo a disposizione il  know how maturato in questi anni nella programmazione di servizi di area vasta consapevoli che aprire un canale verso l’Europa ha un valore altamente strategico per intercettare finanziamenti corposi per temi che ci stanno a cuore e su cui già si sono portate avanti alcune progettualità. E’ notizia di qualche giorno fa che il progetto UE-INCONGRUO in cui la Provincia sta partecipando in qualità  di delivery partner per la riqualificazione del Grugno Torto  ha superato il primo ceck di controlli dimostrando di poter competere a livello internazionale. Sono convinto che collaborando insieme per la nascita di questo servizio potremmo investire maggiormente nella formazione di professionalità che mancano nei nostri Comuni per dare nuove opportunità di crescita e sviluppo alla Brianza”.

“L'Italia - ha detto il Sindaco Dario Allevi - ha una cronica difficoltà nella gestione dei fondi strutturali e d'investimento europei, con la conseguenza che il tasso di assorbimento dei finanziamenti è nettamente inferiore alla media UE. È evidente che sussiste un problema del Sistema-Paese nel reperire queste risorse. Un dato su tutti: nel periodo 2014-2020 al nostro Paese sono stati assegnati circa 41 miliardi di fondi Ue e a marzo 2018 ne avevamo spesi solo l’8%! Il mio invito, quindi, è quello di ‘fare squadra’: dobbiamo essere molto più presenti nel Parlamento e nel Consiglio europeo dove si decidono le ripartizioni delle risorse e le modalità di spesa e dove si costruiscono alleanze e posizioni condivise sui temi che interessano l’Italia, in modo da contare davvero al momento delle decisioni. Ma c’è un altro dato significativo: siamo ultimi in Europa, insieme a Malta, Croazia e Spagna, per capacità di spesa, ma siamo il secondo Stato membro beneficiario, dopo la Polonia che però spende in valore assoluto più del doppio di noi. Per questo i Comuni devono ‘imparare’ a fare massa critica e a presentare bandi condivisi. Ecco perché serve maggiore autonomia nell'utilizzare i fondi europei e, soprattutto, più competenze. Qui diventa cruciale il ruolo di Anci”.

“Vogliamo far crescere – ha spiegato il Segretario di Anci Lombardia, Rinaldo Redaelli - le competenze di tecnici e funzionari degli enti locali e fare in modo che il territorio condivida i bisogni ma soprattutto la capacità di costruire le indispensabili progettualità per darvi risposta. L’impegno di Anci, delle Province e dei Comuni  capoluogo è di mettersi a servizio del territorio, con il sostegno di Regione. E il fine ultimo di tutto il progetto è di attrarre, utilizzare e gestire risorse europee utili a realizzare interventi che rispondano alle esigenze e peculiarità dei diversi territori, attraverso un percorso integrato di rafforzamento delle competenze costituito da interventi di ricerca, informazione, progettazione, sperimentazione e implementazione che consenta di istituire sul territorio regionale gli uffici Europa e di avviarne l’operatività. Le Province, oggi case dei Comuni, saranno indispensabili come supporto e come luogo per condividere bisogni e progetti inseriti nella programmazione territoriale”.

L’iniziativa - tra pochi giorni anche on line su www.lombardiaeuropa.eu - durerà 30 mesi e prevede l’attivazione di laboratori tematici, formazione, coaching, assistenza diretta ai tecnici degli enti locali,fino alla start up di veri e propri uffici territoriali in convenzione dedicati alla individuazione dei bisogni su aree omogenee sovracomunali e alla progettazione utile a ottenere finanziamenti europei. Nell’ambito di Lombardia Europa 2020 è stato predisposto un questionario inviato a più di 1500 enti locali lombardi (Comuni, Province, Comunità montane) al quale hanno risposto quasi in 900. Dai risultati analizzati ed elaborati da Anci Lombardia emerge che i progetti presentati o a cui gli enti locali hanno partecipato in partnership con altre istituzioni sono stati 561 nel periodo dell’attuale programmazione 2014-2020. La percentuale di successo si attesta al 35% nel campo della progettazione diretta, mentre dell’89% in quella in cui gli enti locali hanno partecipato in partnership con Regione Lombardia nell’ambito dei fondi strutturali. Per quel che riguarda il personale che si occupa di Europa, il 67% è laureato, ha un’età media di 27 anni e per il 70% è donna.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

CITTADINOI – BILANCIO PARTECIPATO 2019: I DIECI PROGETTI FINALISTI

Si vota giovedì 11, venerdì 12 e domenica 14 aprile.

Domenica mini street food nel cortile di Palazzo Trotti

Sta per entrare nel vivo la fase finale di Cittadinoi e con piacere vi illustriamo i dieci progetti finalisti. I testi che leggerete e le immagini che vi invieremo sono interamente a cura dei proponenti. Questi testi e queste immagini sono gli stessi che utilizzeremo in tutti i nostri materiali di comunicazione. Per equità abbiamo indicato un numero minimo e un numero massimo di battute dattiloscritte che ciascun proponente poteva utilizzare per riassumere la propria idea.

Solo sul sito internet del comune sarà presente, oltre alla descrizione della proposta, un link che rimanderà a eventuali approfondimenti fornitici dai proponenti (mappe, rendering, tabelle, ulteriori immagini ecc.). Volutamente su tutti i materiali di comunicazione non comparirà il nome del proponente o dell’eventuale associazione o gruppo di riferimento, affinché tutta l’attenzione dei cittadini che andranno a votare sia concentrata sulle idee proposte.

Ogni proposta è indicata da un titolo (scelto dal proponente) e da un numero progressivo (estratto a sorte). Chi volesse ascoltare la descrizione delle dieci idee dalla viva voce di chi le ha proposte è invitato a recarsi, sabato 6 aprile, dalle 15 alle 18, nel cortile d’onore di Villa Sottocasa.

E ora ecco le dieci idee in gara:

1 - Ripristino antichi affreschi

Il progetto si propone di rinnovare la memoria dei vimercatesi attraverso il recupero degli affreschi religiosi svaniti nel tempo: il miracolo della Madonna durante la peste e l'effige della madonna via Pace/Appiani, con le quali si testimonia l'attaccamento dei vimercatesi alla Madonna ora collocata nel Santuario della Beata Vergine Del Rosario.

2 - Riqualificazione via Cadorna

Il progetto mira a una riqualificazione di via Cadorna e prevede gli interventi elencati di seguito.
Mettere alcune panchine lungo la via Cadorna e nella piazzetta di via Garibaldi.
Mettere la casa dell’acqua in via Cadorna, dove oggi c’è la casa del latte.
Riparare il marciapiede in via Cadorna, all’altezza del numero 14.
Mettere un dosso all’altezza di via Cadorna 24.
Mettere un dosso in via del Molinetto.

3 - “Rinnovare l’Ada Negri” - Scuola Primaria Oreno

La scuola primaria Ada Negri di Oreno accoglie circa 300 bambini. Gli spazi a disposizione per attività complementari sono esigui ed ecco la nostra proposta.

Noi genitori con l’appoggio degli insegnanti proponiamo la ristrutturazione della ex casa del custode, adiacente la scuola e ad essa collegata tramite un muro e la sistemazione dell’area verde.

Questa abitazione, di circa 70 mq, permetterebbe alla scuola di avere uno spazio biblioteca e altri spazi da utilizzare come laboratori per lavori di piccoli gruppi.

Si tratta quindi di abbattere un muro, sistemare i vari impianti, adeguare il bagno, valutare lavori di ristrutturazione se necessari (tinteggiatura, serramenti, sanitari), arredare con tavoli, sedie, librerie.

4 - Oreno borgo di carattere

Oreno Borgo di Carattere è un progetto che prevede la sistemazione di Piazza San Michele a Oreno per il recupero di una vivibilità ormai persa di un luogo che è sempre stato nei secoli un punto di incontro di intere generazioni. Servirà per restituire a tutti i vimercatesi uno spazio di socializzazione nel centro di uno dei borghi meglio conservati della Provincia, con un intervento sostenibile per la sua semplicità e che sarà in grado di mediare sia le esigenze culturali di tradizione come la Sagra della Patata sia le esigenze di utilità cittadina quotidiana, con un nuovo arredo urbano.

5 - Rinascita dello stabile “ex scuole elementari di Ruginello”

Il progetto intende ristrutturare all’interno e rendere accessibile anche ai disabili l’ala destra dell’edificio ex scuole, che è inutilizzata al piano terra e ospita la Biblioteca al primo piano.

Il piano terra, adibito a scopi ricreativi, associativi, formativi, di volontariato, colmerà la mancanza di un locale pubblico ove riunirsi, mentre la sistemazione della Biblioteca migliorerà la capacità ricettiva del servizio esistente.

La sistemazione di questi spazi favorirà l’organizzazione delle associazioni già presenti, la creazione di un importante luogo d'incontro, la nascita di nuove iniziative e il coinvolgimento attivo della cittadinanza, che ha sempre dimostrato un grande senso di appartenenza e di partecipazione, ridando lustro ad uno stabile storico a cui i cittadini sono legati.

6 - Sistemazione panchine in piazza roma
La centralissima Piazza Roma, grazie alla sua posizione, è un punto di ritrovo e socializzazione per persone di ogni età (anziani, famiglie e giovani), che la frequentano in ogni stagione. È lo scenario ideale di numerose iniziative cittadine come i mercatini tematici e le notti bianche, che attirano gente anche dai paesi limitrofi. Il progetto si propone di rivedere l’attuale sistemazione delle panchine, per renderle più fruibili alle varie esigenze, in quanto le attuali non risultano essere molto comode soprattutto per un “pubblico” anziano. Le soluzioni proposte, sono due: aggiungere nell’area della piazza altre panchine in ferro con schienale e seduta più alta, tipo quelle di via Milano o intervenire sulle attuali dotandole di una seduta più alta.

7 - Velasca beach
Siamo un gruppo di ragazzi di Velasca con la passione del beach volley che ci accomuna. Da parecchi anni, quella che ormai è diventata una tradizione a tutti gli effetti, organizziamo il torneo Velasca Beach presso il nostro campo. Quest'ultimo però non subisce una manutenzione adeguata da ormai troppi anni e, vista l'opportunità che questo progetto offre, vorremmo sfruttare tale finanziamento per cercare di migliorare il più possibile la zona di interesse, andando non solo a ristrutturare il rettangolo di gioco, ma anche a migliorare l’area che lo circonda. Quello che ci ha spinti a presentare il progetto è che, negli anni, il campo sia diventato ormai l'unico punto di aggregazione in paese per tutti i giovani del Comune di Vimercate e limitrofi, e non vorremmo doverci rinunciare.

8 - Trasporto Solidale-Ecologico per i Cittadini

Il progetto propone l'acquisto di un veicolo a basso tasso di inquinamento (ibrido/metano/gpl) da affidare a un'associazione di volontariato locale per accompagnare i cittadini di Vimercate anziani, soli, con difficoltà, impossibilitati a recarsi autonomamente o con mezzi pubblici presso le strutture sanitarie ospedaliere, le RSA del circondario, i luoghi di utilità e integrazione sociale.

Riteniamo il progetto importante per la Città, al fine di rispondere al continuo aumento di tali richieste da parte dei cittadini; richieste che spesso non possono essere soddisfatte a causa della mancanza dei mezzi idonei al servizio.

Serve perciò un veicolo "ecologico" da affidare a un'associazione che sia in grado di soddisfare tali bisogni con i propri volontari.

9 - RIQUALIFICAZIONE PARCO DI VIA DE AMICIS – VELASCA
Sport per tutta Vimercate, all’aria aperta

L’idea nasce dall’esigenza di riqualificare il parco velaschese e dotarlo di attrezzature che favoriscano l’attività all’aria aperta per tutti i vimercatesi, di tutte le età. Alla fine dei lavori, le dotazioni del parco saranno: campo da tennis, da basket e da bocce, pista per biciclette per bambini, uno skate park e un’area cani. L’intervento potrà, inoltre, essere eseguito in fasi diverse.           
Riqualificare il parco significa donare alla città un posto dover poter fare molteplici attività all’aria aperta, per singoli e non.          
Velasca guadagnerebbe un punto di incontro per i giovani e gli anziani della frazione e vedrebbe aumentare la propria appetibilità in fatto di servizi offerti e la propria sicurezza.

10 - Una biblioteca per tutti

Realizzazione di un ascensore che consenta a tutti i cittadini l‘accesso al piano interrato della biblioteca.  Qui hanno sede l’Auditorium, ormai l’unico spazio pubblico in città che può accogliere fino a 100 persone, e alcune aule studio: spazi molto vissuti e spesso utilizzati in giorni e orari in cui la biblioteca è chiusa e il montacarichi che la collega all’interrato non è accessibile. Questo impedisce a chi ha qualche problema di deambulazione di fruire delle numerose iniziative che in questi spazi hanno luogo.

Le prossime tappe del percorso:

Divulgazione dei progetti finalisti

Nei prossimi giorni i progetti finalisti saranno promossi attraverso i seguenti strumenti di comunicazione:

- Notiziario comunale Vimercate Oggi

- Sito internet comunale e APP Municipium

- Totem espositivi allestiti all’ingresso della biblioteca e di volta in volta presenti nelle varie sedi di votazione

- Stampa locale

Presentazione pubblica delle dieci proposte

Sabato 6 aprile, dalle 15 alle 18, i proponenti saranno presenti presso il cortile d’onore di Villa Sottocasa per illustrare la propria idea ai Cittadini.

Votazione finale

Le votazioni si effettuano in tre date:

  • Giovedì 11 aprile, presso l’ingresso della Biblioteca, dalle 17 alle 21
    Venerdì 12 aprile, presso Palazzo Trotti, dalle 9.30 alle 13.00
    Domenica 14 aprile, presso Palazzo Trotti, dalle 10.00 alle 18.30
    [Domenica 14 mini street food nel cortile di Palazzo Trotti]

Dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 di domenica 14 aprile (con frequenza di 30 minuti) una navetta gratuita collegherà Ruginello, Vimercate nord, Oreno e Velasca con il centro città.

Fermate:

- Ruginello: via Diaz 26

- Vimercate nord: via Donizetti (Chiesa)

- Velasca: via Kennedy (pensilina)

- Oreno: via Matteotti (scuola primaria Ada Negri)

- Centro: via Ponti 2 (nei pressi del Municipio, sede del voto)

Chi può votare

Possono votare tutti i cittadini residenti a Vimercate che abbiano compiuto i 16 anni alla data del voto.

Sarà possibile votare fino a 3 progetti.

Vimercate, 21 marzo 2019

 

Print Friendly, PDF & Email

ASFALTI BRIANZA: a Concorezzo il tavolo di confronto istituzionale

“Al più presto una soluzione condivisa per limitare le emissioni

 Monza, 19 marzo 2019. Si è svolto ieri, presso il Comune di Concorezzo, un incontro del tavolo istituzionale congiunto dedicato alle emissioni prodotte dalla Ditta Asfalti Brianza, situata al confine tra i due comuni. Alla riunione hanno partecipato il Vice Sindaco di Monza Simone Villa, il Sindaco di Concorezzo Riccardo Borgonovo, i tecnici comunali, i legali rappresentanti dell’azienda e i comitati cittadini di entrambe le città. All’ordine del giorno il problema ancora insoluto dei miasmi registrati negli ultimi mesi dai residenti e più in generale il tema delle emissioni nocive prodotte dall’impianto.

“Stiamo cercando di percorrere la strada del buon senso – ha spiegato il Vicesindaco Villa al termine dell’incontro – L’obiettivo è individuare la soluzione tecnica più adeguata per limitare il problema: alcune ipotesi percorribili sono già allo studio e l’azienda si è dichiarata disponibile ad investire le risorse necessarie per metterle in campo a breve affinchè i cittadini non trascorrano un’altra estate assediati dagli odori”.

 Per giungere ad una soluzione idonea l’azienda, che opera nel settore della produzione di conglomerati bituminosi, si è detta disposta ad avvalersi di un tecnico esperto individuato dai comitati cittadini, che già a seguito di un sopralluogo fissato per la giornata di oggi, proporrà un pacchetto di interventi da realizzare a breve in grado di ridurre gli effetti delle esalazioni. Grazie agli interventi in programma l’azienda potrebbe evitare di incorrere nei provvedimenti previsti dalla DGR 3018/2012, con l’attivazione del relativo protocollo di caratterizzazione.

 

Print Friendly, PDF & Email

Tutto pronto per la mobilitazione contro il razzismo: 100 le associazioni che hanno aderito fino ad ora

 Cresce la rete di “Brianza accogliente solidale, sabato prossimo il corteo partirà da piazza Trento e Trieste alle 14:30 e si estenderà per 2 km

Associazioni culturali e sindacati, scout ed enti religiosi, partiti e comitati di quartiere: la manifestazione in programma per sabato 23 marzo ha raggiunto la quota di 100 adesioni. E altre registrazioni potrebbero ancora arrivare, attraverso il portale della rete: http://brianza23marzo.altervista.org/

Cresce l’attesa, dunque, per l’appuntamento che unisce tutte le realtà della “Brianza accogliente e solidale”, una rete ampia che tocca tutti i Comuni della provincia di Monza e Brianza.

La manifestazione di sabato 23 marzo partirà alle 14:30 da piazza Trento e Trieste e, attraverso un corteo festoso e colorato, si estenderà per le vie del centro città in un percorso di 2 chilometri prima di tornare in piazza. Oltre a striscioni, bandiere e cartelli, ci sarà la musica e qualche installazione artistica.

In Brianza la solidarietà è pratica quotidiana – hanno dichiarato gli organizzatori –, migliaia sono le persone che dedicano il loro tempo per rendere migliore il territorio e rari sono stati gli episodi di intolleranza da parte della comunità”.

Una straordinaria giornata di mobilitazione che ha l’obiettivo di valorizzare le buone pratiche, le belle esperienze e le risorse umane ed economiche che la Brianza ha saputo mettere in campo in questi anni di accoglienza diffusa. “Un modello di successo”, ricordano le associazioni che contestano il nuovo modello proposto dal Governo, fatto di concentrazioni in grandi centri di accoglienza.

C’è soddisfazione tra gli organizzatori, intanto, per aver raggiunto l’obiettivo delle 100 associazioni coinvolte.

 

Print Friendly, PDF & Email

Case ERP di Via Ferrucci: «Ora serve l’aiuto di tutti per mantenerle così belle»

“Il Comune ha investito 700.000 euro per la riqualificazione del complesso ERP situato fra via Ferrucci e via XX Settembre: adesso, agli inquilini chiediamo di avere rispetto del luogo in cui vivono, di impegnarsi a tenerlo bene e di prestare massima attenzione al decoro e alle regole della raccolta differenziata”.

Così il sindaco di Lissone, Concettina Monguzzi, e il vicesindaco con delega alla Città Vivibile, Marino Nava, sono intervenuti nel corso dell’assemblea pubblica convocata sabato mattina (16 marzo) nella sala del Consiglio Comunale con gli inquilini dello stabile oggetto di completa riqualificazione della facciata esterna e del rinnovamento dell’impiantistica termica e delle canne fumarie.

Lavori iniziati il 10 marzo 2018 e che, a distanza di un anno, si sono conclusi rispettando il cronoprogramma iniziale già condiviso con le famiglie. Il progetto di intervento ha riguardato complessivamente 70 alloggi comunali e 8 spazi privati (in totale 78 locali), grazie alla fase di progettazione è stato possibile accedere ad un incentivo statale previsto dal Conto termico.

“Il rifacimento della facciata interna ed esterna è sotto gli occhi di tutti – sottolinea il Sindaco Monguzzi – abbiamo restituito dignità ad un immobile pubblico, garantendo sicurezza per chi abita all’interno. Adesso serve lo sforzo di tutti: non è tollerabile vedere sacchi dell’immondizia abbandonati o accatastati nei giorni sbagliati, rovinando e deturpando l’immagine di rinnovamento di cui il Comune si è fatto carico. Sono certa che tutti gli inquilini collaboreranno innanzitutto per vivere, loro stessi, in un luogo pulito e accogliente”.

Nel corso dell’assemblea è quindi stata effettuata una rapida “campagna di richiamo” finalizzata a sensibilizzare i cittadini sul rispetto delle regole per la raccolta differenziata. L’obiettivo è quello di invitare i cittadini a prestare maggiore attenzione nella separazione dei rifiuti domestici: la raccolta differenziata, infatti, costituisce un comportamento corretto, utile, necessario e obbligatorio. Per questo è fondamentale che tutti i cittadini rispettino le indicazioni e le modalità di conferimento dei diversi tipi di rifiuto.

L’assemblea con gli inquilini è l’ennesimo step di un percorso partecipativo che ha visto i residenti coinvolti nelle scelte strategiche della cantierizzazione, oggi completamente terminata. L’ultimo intervento in corso riguarda l’installazione delle tende solari, che uguali per tutti completeranno la visione armonica delle facciate.

“Il Comune si è dimostrato vicino alle famiglie con un investimento importante - aggiunge il vicesindaco Nava - in fase di presentazione del progetto, abbiamo spiegato agli inquilini del complesso edilizio che la loro vita sarebbe cambiata. Ecco, oggi siamo giunti a questo traguardo, da cui vogliamo ripartire assicurando attenzione massima a tutti i complessi ERP del territorio come dimostrano le decine di interventi di manutenzione e riparazione effettuati nel corso del 2018”.

Lissone, 19 Marzo 2019

 

Print Friendly, PDF & Email

L’Associazione Minerva ha il piacere di invitarla al secondo appuntamento della rassegna 

"Ambiente e città - Sviluppo sostenibile, Ricerca e Formazione" 

ideata e promossa insieme all'associazione MonzAttiva.

 "Tetti verdi e camici bianchi - Per un'aria e un'acqua più pulite"

Binario 7 - Monza

Mercoledì 20 marzo, ore 20:45 

Intervengono: 

Matteo Fiori (POLI-MI), Laura Marziali (IRSA-CNR), Maurizio Acciarri (Università Bicocca), Michele Faglia (Architetto), Dario Kian (ERSAF, Contratto di Fiume Lambro), Alessandro Timpano (Architetto)Partecipano al dibattito:
Assimpredil Ance Monza; Scuola di Agraria; Fondazione Green-Energia, ambiente ed edilizia sostenibile; Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza; Confartigianato di Monza e Brianza; Unione Artigiani di Milano e di Monza e Brianza; Istituto per le Tecnologie della Costruzione-CNR.

 

Print Friendly, PDF & Email

“LA VOCE DEL LAMBRO”

Il Circolo Legambiente di Monza aderisce alla “Giornata mondiale dell’acqua” proponendo un’iniziativa finalizzata alla salvaguardia delle acque superficiali. Il fiume Lambro, come le sue derivazioni, sono soggetti ad: inquinamento, discariche abusive e inselvaticamento delle sponde.

Per far fronte a questa dequalificazione degli ambiti fluviali riproponiamo:

“PRENDIAMOCI CURA DELLA ROGGIA LUPA”

L'appuntamento è per sabato 23 Marzo 2019, dalle ore 10.00 alle 12.00, in via Ghilini, angolo via Timavo a Monza. Si provvederà alla raccolta di tutti i rifiuti, alla manutenzione del verde lungo le sponde e alla messa in sicurezza degli argini. I volontari del locale Circolo Legambiente invitano i cittadini monzesi ad unirsi e impegnarsi per mantenere pulita la Roggia Lupa, costantemente deturpata dai rifiuti abbandonati da persone incivili o depositati, lungo gli argini, dal fiume Lambro durante le piene.

Questo nostro lavoro acquista una valenza sovracomunale” precisa Atos Scandellari, del locale circolo “perché l’area fa parte del Parco della Media Valle del Lambro. Oltre 6,5 milioni di metri quadri di territorio sottratti alla speculazione edilizia, di cui molti da recuperare (come la roggia Lupa). Diamo una mano a questo giovane Parco Locale di Interesse Sovraccomunale. L’iniziativa prosegue il lavoro di riqualificazione e rinaturalizzazione della roggia iniziata nell’autunno del 2014”.

Legambiente metterà a disposizione come di consueto i guanti, le pettorine, i cappelli e i sacchetti per le operazioni di pulizia a tutti i partecipanti (previa iscrizione in loco la mattina stessa). Tutti saranno coperti da assicurazione. E’ gradita l’adesione via e-mail.

Monza, 15.03.2019

                                                                                               L E G A M B I E N T E

                                                                                                  Circolo di Monza

 

Print Friendly, PDF & Email

"Dall’indifferenza non puoi difenderti”.

Campagna ENPA-LAV-Movimento Animalista sui social network

Presentata in occasione della conferenza "La crudeltà verso gli animali induce anche alla crudeltà verso l’uomo" tenuta domenica 3 marzo, ha preso il via la nuova campagna di sensibilizzazione dall'efficace head-line “Dall’indifferenza non puoi difenderti”.

Realizzata in collaborazione tra le sedi della provincia di Monza e Brianza di ENPA, LAV e Movimento Animalista, la campagna intende sensibilizzare i cittadini sulla necessità di non voltarsi dall'altra parte davanti a un presunto maltrattamento, al contrario segnalarlo alle autorità competenti, le forze dell'ordine o a un'associazione del territorio. Quasi tutti i maltrattamenti possono, infatti, svolgersi impunemente avvalendosi dell'omertà di chi vi assiste e ha paura di esporsi.

Qualche numero …

La conferenza è stata l'occasione anche per illustrare l'attività svolta dal nucleo antimaltrattamento dell'ENPA di Monza. Nel 2018 sono state 367 le segnalazioni ricevute e 428 i sopralluoghi effettuati dai volontari. Spesso questi ultimi sono stati sufficienti per rendere più consapevoli i proprietari sulla corretta gestione dei loro animali e sulle sanzioni previste dalle legge nazionali e regionali e/o dai regolamenti comunali. In altri casi, invece, è stato necessario adottare soluzioni più drastiche: ben 14 animali detenuti in condizioni precarie sono stati fatti cedere, è stato inoltre effettuato un sequestro eseguito con l’aiuto delle forze dell’ordine e presentate due denunce penali alla competente autorità giudiziaria.

Anche l'ufficio legale dell'ENPA monzese è stato attivo in questo campo, occupandosi di ben 14 segnalazioni di minacce nei confronti di colonie feline.  

La campagna

La campagna "Dall'indifferenza non ci si può difendere" viene veicolata sulle piattaforme digitali dei tre promotori (sito web, Facebook, Instagram) con una locandina che esorta i cittadini a segnalare i casi di maltrattamento di cui fossero testimoni alle forze dell'ordine che a loro volta hanno l'obbligo giuridico di intervenire.

Invitiamo tutti a condividere la campagna sui propri canali e a scaricare la locandina disponibile in pdf sul sito ENPA (http://www.enpamonza.it/archives/44320), possibilmente da stampare e affiggere presso il proprio ufficio, negozio, bar o scuola ecc - naturalmente con le dovute autorizzazioni.

Info

Per informazioni e in caso di necessità è possibile rivolgersi a maltrattamenti@enpamonza.it / LAV.monza@LAV.it / monzabrianza@movimentoanimalista.it

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)