Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email
Print Friendly, PDF & Email

Nella narrazione di Nicole & Martin, arcaiche fiabe popolari acquistano un nuovo volto. Bambini e adulti vengono presi per mano e condotti in un altro mondo.

 

Le storie vengono raccontate, non solo a parole però, bensì tramite un complesso e variegato intreccio di recitazione, musica, canto, numeri di giocoliere, acrobazie e balli.

Si tratta di rappresentazioni volute per il diletto degli spettatori, ma che offrono anche spunti di riflessione.

Un Tendone da Circo con specialità dolciarie nel parcheggio del Bloom - 330 posti disponibili

Gli spettacoli sono adatti per un pubblico dai 6 anni. Durata 70 Min.

Programma

giovedì 13 ottobre ore 10,30 - I MUSICANTI DI BREMA (per le scuole)
venerdì 14 ottobre ore 10,30 - LA FANCIULLA SENZA MANI (per le scuole) s
abato 15 ottobre ore 16,00 - LA FANCIULLA SENZA MANI
domenica 16 ottobre ore 16,00 - I MUSICANTI DI BREMA
Biglietti: Intero € 7 - Ridotto fino 12 anni € 5 - Scuole € 4 a bambino. Sconto di 1€ a biglietto sul secondo spettacolo PREVENDITE IN LIBRERIA Si raccomanda la puntualità: non sarà più possibile accedere a spettacolo iniziato.

 

Print Friendly, PDF & Email

 

Venerdì 30 settembre una delegazione di genitori, studenti e insegnanti dell'ISA è stata ricevuta, presso la sede della Provincia di Monza e Brianza dal Presidente Allevi e, per il Comune, dall'assessore Maffè. Erano presenti gli assessori provinciali Meroni e Colombo.

L'incontro era stato da noi richiesto per consegnare l'appello sottoscritto in pochi giorni da 10.000 cittadini monzesi e brianzoli, che sollecita l'immediato recupero dell'ex Borsa e la sua restituzione alla scuola.
Naturalmente attendevamo anche notizie sulla sospirata soluzione contingente alla mancanza di aule.

La buona notizia è arrivata: per il 10 ottobre potremo finalmente usufruire di 4 aule presso CASCINA S. FEDELE - nel parco - a 10 minuti a piedi dalla scuola.

Grazie all'interessamento del Prefetto di Monza e Brianza Saccone, un' ispezione dei Vigili del Fuoco ha certificato l'idoneità dell'edificio che in un primo tempo sembrava non avere le caratteristiche adeguate
ad accoglierci. Restano alcuni dettagli tecnici e formali che, con la collaborazione della Provincia, il Comune potrà risolvere rapidamente.

La seconda buona notizia è l'impegno preso sia dal Comune che dalla Provincia a lavorare, in sinergia e con la massima celerità , al recupero del Borsa con l'obiettivo di restituirlo alla scuola già dal prossimo anno scolastico. Sarà necessario in primo luogo reperire le risorse economiche e in secondo luogo trovare la strada per poter agire in tempi così ristretti. L'impegno del Presidente Allevi è di darci notizie sulle possibili soluzioni entro un paio di settimane.

Ringraziamo Comune e Provincia per gli importanti impegni presi e in particolare il Prefetto per l'intervento risolutivo.

Seguiremo con attenzione gli sviluppi della situazione fino alla sua positiva risoluzione.

MARTEDI 4 OTTOBRE DALLE ORE 12,30, A SCUOLA SI TERRA' UN' ASSEMBLEA GENERALE PER FARE IL PUNTO DELLA SITUAZIONE, ANALIZZARE LE CRITICITA' ANCORA IN ESSERE E RINGRAZIARE LA CITTADINAZA PER LA SOLIDARIETA' DIMOSTRATA.

gli studenti, i docenti, il personale ata e i genitori dell IIS Liceo
Artistico - Istituto d'Arte di Monza

 

Print Friendly, PDF & Email

 

Lunedì esponenti Pd Brianza incontrano il ministro Calderoli negli uffici in Villa Reale

“Che i ministeri a Monza non servano a molto se ne sono accorti in tanti. Servono politiche serie contro crisi, tagli ai comuni, lotta agli sprechi”

Monza, 1 ottobre 2011 – Lunedì alle 14.00 esponenti del Pd brianzolo tra cui il segretario provinciale Gigi Ponti, il capogruppo in Provincia Domenico Guerriero e il vicepresidente del consiglio provinciale Vittorio Pozzati, incontreranno il ministro della Semplificazione Roberto Calderoli a cui sottoporranno alcune domande su crisi, abolizione delle provincie, lotta agli sprechi.

L’incontro avverrà negli uffici aperti dal governo nella Villa Reale di Monza: “Che le sedi dei cosiddetti ministeri non servano a molto se ne sono accorti in tanti – dicono gli esponenti Pd. Noi approfittiamo della sede, sulla cui apertura ha sollevato rilievi anche il presidnete della Repubblica, per chiedere un confronto e per porre diverse domande al ministro Calderoli sul futuro del Paese e del nostro territorio. Servono politiche contro la crisi, di sostegno ai comuni per i servizi essenziali ai cittadini, contro gli sprechi. Chiederemo cosa il governo ha intenzione di fare perché sinora si è visto quasi nulla. Servono anche idee chiare sul futuro delle province e di quella di Monza e Brianza. E per quel che riguarda il nostro territorio chiederemo al ministro perché la Provincia di Milano non ci ha dato ancora tutto quello che ci spetta”.

Tra i quesiti posti dal Pd ci sarà appunto quello sul futuro delle provincia, su cui il governo "ha un atteggiamento contradditorio" dato che ha ammesso che comunque conitnuerà ad esserci un ente intermedio. Sempre sulle province verrà fatto notare al ministro come l’eventuale soppressione di quella di MB, appena nata, bloccherebbe tutti un cospicuo pacchetto di investimenti sul territorio (circa 60 milioni di euro) per la realizzazione di sedi e uffici amministrativi al servizio di comuni e cittadini.

L’incontro sarà anche occasione per ricordare lo stato di pressoché totale abbandono in cui versa la Villa Reale di Monza, il cui progetto di recupero promosso da Regione Lombardia, prevede di fatto una svendita ai privati che ne decideranno destino e offerta culturale, offerta che, date le premesse, c’è il fondato timore sarà di bassissimo profilo e non all’altezza di un bene di importanza nazionale. Così come scarsissima attenzione è stata destinata alle centinaia di studenti dell’Istituo d’Arte (Isa), ospitato proprio nella Villa e al rilancio di Villa e Parco in vista di Expo, anche come occasione di sviluppo del territorio brianzolo.

Gli esponenti del Pd ricorderanno e chiederanno al ministro spiegazioni anche e soprattutto sui tagli previsti dalle manovre, su federalismo e su lotta agli sprechi. A cominciare dal progetto di riduzione dei parlamentari, affossato dal governo proprio nella riunione che ha dato di fatto l’ok all’iter per l’abolizione delle province. Quanto ancora agli sprechi, da ricordare, sottolinea il Pd, "come il non aver accorpato le ultime elezioni amministrative e i referendum in un’unica tornata elettorale abbia determinato uno spreco di circa 400 milioni, giusto i soldi che servirebbero per completare l prolungamento della MM2 fino a Vimercate, un’opera attesa da trent’anni la cui assenza produce ogni giorno traffico, smog e aggravio di costi per pendolari e studenti brianzoli".

 

Print Friendly, PDF & Email

 

Monza, 22 settembre 2011

Interpellanza del consigliere Elena Colombo al Sindaco e agli Assessori competenti dal titolo: Illuminazione votiva con identico fornitore per Monza e Sesto san Giovanni: perché tariffe diverse per gli utenti?

Dal mese di gennaio 2011 il Comune di Monza ha affidato la gestione del Servizio Lampade votive elettriche nei cimiteri cittadini alla società SAIE Srl di Casciago.

La società informa gli utenti che sono iniziati i lavori di ricostruzione degli impianti secondo le più moderne tecnologie per il risparmio energetico.

Le tariffe per l’allacciamento di nuove utenze sono pari a € 35,00 + IVA, il canone annuo è di € 18,00 + IVA annuo.

Utenti anche del medesimo servizio a Sesto SG segnalano invece tariffe per l’allacciamento pari a € 8,00 – 10,00 – 12,00 e per il canone annuo pari a € 6,00 – 8,00 – 10,00.

Pertanto si interpellano gli Assessori competenti per chiedere a cosa siano dovute tariffe così diverse, essendo il fornitore del servizio identico: dal tipo di contratto, da un momento di attivazione diverso…

Cordiali saluti.

Elena Colombo

 

Print Friendly, PDF & Email

 

Le lavoratrici e lavoratori della Cesed, riuniti in data odierna, visto il fallimento del tentativo di conciliazione presso la Prefettura di Monza, hanno proclamato lo sciopero di tutto il personale per l’intera giornata di venerdì 13 ottobre.

L’assemblea, ha inoltre deciso iniziative informative nella città per sensibilizzare la cittadinanza e le famiglie monzesi in merito al grave ritardo di Cesed nel pagamento degli stipendi e per spiegare i motivi della protesta.

USB, insieme alle lavoratrici, porterà la protesta, venerdì 7 ottobre, sotto la Preffetura di Monza congiuntamente ad altri lavoratori, forze politiche e sociali della città di Monza Brianza.

USB ritiene in ogni caso importante che il Comune di Monza si faccia garante degli stipendi delle lavoratrici Cesed di Monza che stanno garantendo, attraverso il loro lavoro, senza stipendio, i servizi alle famiglie monzesi affinché, nei giorni che precedono lo sciopero, si arrivi al pagamento degli stipendi arretrati.

Le lavoratrici ed i lavoratori Cesed, che scrupolosamente svolgono il loro servizio, non possono più aspettare. Lo stipendio è un diritto di legge e contrattuale per tutti i lavoratori.

Tutti i lavoratori, i cittadini di Monza, le famiglie che fruiscono dei servizi, la stampa, le forze politiche e sociali sono invitate a sostenere la lotta delle lavoratrici Cesed.

                                                                                                                                Monza, 29 settembre 2011                                       USB Privato Monza Brianza

                                                     

 

Print Friendly, PDF & Email

 


TERRITORI DEL SUD/TERRITORIOS DEL SUR

 

SEZIONE SPECIALE 52° PREMIO INTERNAZIONALE

BICE BUGATTI – GIOVANNI SEGANTINI

             

Il Bice Bugatti Club, in occasione della VII Giornata del Contemporaneo, inaugura sabato 8 ottobre 2011 alle ore 18.00 in Sala Gio.I.A. (Piazza Gio.I.A., Nova Milanese) la mostra Territori del Sud/Territorios del Sur (8-22 ottobre) dedicata alle opere degli artisti latinoamericani che partecipano alla Sezione Speciale del Premio Internazionale Bice Bugatti – Giovanni Segantini 2011.

Accanto ai lavori di questa III edizione della Sezione Speciale verranno esposte alcune opere degli anni passati (2009, 2010) così da ricostruire, attraverso un percorso dal forte impatto visivo e  intellettuale, le tappe di uno scambio artistico-culturale con il Sudamerica che quest’anno si arricchisce di una nuova iniziativa, l’esposizione presso lo spazio mARTadero di Cochabamba, in simultanea con la mostra in Sala Gio.I.A., delle opere di 13 artisti italiani selezionati dal Bice Bugatti Club all’interno di un progetto denominato, non a caso, Territori del Sud.

L’edizone 2011 sottolinea quindi l’aspetto sempre più internazionale di un Premio la cui storia e la cui identità mantengono forti legami con il territorio della Brianza, rivelandone così il carattere prettamente glocale. Le serate di approfondimento con esperti d’arte organizzate durante la mostra intendono quindi affrontare proprio questo tema, fondamentale chiave di lettura del Premio e dell’arte contemporanea in generale, a partire dalla pubblicazione del libro I cinquant’anni del Premio Bugatti-Segantini, promossa dal Bice Bugatti Club, a cura di Claudio Rizzi.

Il Premio Internazionale Bice Bugatti – Giovanni Segantini, realizzato da oltre cinquant’anni dalla Libera Accademia di Pittura Vittorio Viviani (LAP) in stretta collaborazione con il Comune di Nova Milanese, si distingue infatti nel panorama dei premi dedicati all’arte contemporanea nazionali per vitalità e costante desiderio di innovazione, che hanno spinto l’organizzazione, grazie al fondamentale contributo del Bice Bugatti Club, ad attivare nuove collaborazioni in nome della cooperazione internazionale e dell’interculturalità, del dialogo con luoghi ed espressioni artistiche diverse ed alternative, considerati quali valori fondamentali della cultura e dell’arte contemporanea.

Nell’ambito del gemellaggio culturale stilato il 13 gennaio 2009 tra il Proyecto mARTadero di Cochabamba, Bolivia, e il Comune di Nova Milanese, grazie all’intermediazione del Bice Bugatti Club, sono state quindi realizzate molteplici iniziative che hanno favorito una comunicazione artistica tra le realtà latinoamericane e il territorio del Nord Italia.

In particolare, opere di artisti latinoamericani, provenienti da Bolivia, Perù, Cile e Argentina, sono state selezionate dal Proyecto mARTadero e hanno concorso nella Sezione Speciale del Premio Internazionale Bice Bugatti - Giovanni Segantini (edizioni 2009, 2010, ottobre 2011), e sono state esposte presso: Villa Vertua, Nova Milanese (2009 e 2010 in adesione alla giornata nazionale dell’arte contemporanea di AMACI); Associazione Mutuo Soccorso, Bergamo (2009 e 2010); Latinoamericando (edizione 2009); Chie Art Gallery, Milano (2010).

Le opere latinoamericane sono state pubblicate in una sezione specifica dei cataloghi del Premio Internazionale Bice Bugatti - Giovanni Segantini (edizioni 2009, 2010 e 2011), intitolata Territori del Sud, e sono state oggetto di diversi articoli nei più importanti periodici latinoamericani di riferimento (Los Tiempos, La Opinion in Bolivia; El Tribuno, in Argentina; La Estrella de Iquique, in Cile), oltre che nei periodici locali italiani (il Cittadino, Il Giornale di Desio, L’Esagono, etc.) e riviste specialistiche, quale ARTE Contemporanea (n.25), grazie alla curatela realizzata dalla critica d’arte Ilaria Bignotti.

Dall’8 al 22 ottobre 2011 la Sala Gio.I.A di Nova Milanese ospiterà la mostra degli artisti sudamericani e, proprio in occasione dell’inaugurazione, avrà luogo anche la premiazione dei vincitori dell’edizione 2011 alla presenza del Sindaco di Nova Milanese Laura Barzaghi, dell’Assessore all’Istruzione e Cultura Rosaria Longoni, del Console onorario della Bolivia Giuseppe Crippa, del direttore della LAP Alessandro Savelli e del presidente del Bice Bugatti Club Luigi Rossi, con il coinvolgimento delle comunità sudamericane presenti sul territorio.

Gli artisti in gara sono: Roly Arias (Salta, Argentina); Sandra De Berduccy (La Paz, Bolivia); Maria Laura Buccianti (Salta, Argentina); Diego García Arrázola (Cochabamba, Bolivia); Rossmary Mamani (El Alto, Bolivia); Mercedez Ruiz (Salta, Argentina); Andrés Justiniano Sierra (Salta, Argentina); Julio César Soria Justo (Tacna, Perù); Gunnar A. Quispe Sanjines (Potosí, Bolivia); Nivardo Torrico (Tarija, Bolivia).

La giuria del LII Premio Internazionale Bice Bugatti-Giovanni Segantini, che presenzierà alla nomina dei vincitori, composta da Rosaria Longoni, Assessore alla Cultura di Nova Milanese, Simona Bartolena, critico d’arte, Luigi Cavadini, direttore Museo d’arte contemporanea Lissone, Lorella Giudici, critico d’arte, Francesco Pagliari, critico d’arte, Alessandro Savelli, pittore e direttore della LAP, assegnerà i seguenti premi: Primo Premio-acquisto internazionale Bice Bugatti Club (Euro 2.500); Secondo Premio-acquisto internazionale Bice Bugatti Club (Euro 1.500); Terzo Premio-acquisto internazionale Bice Bugatti Club (Euro 1.000); Medaglia del Presidente de la Repubblica italiana.

Nell’ambito di questa iniziativa, al fine di promuovere un vero incontro e scambio culturale, Proyecto mARTadero e Bice Bugatti Club presenteranno in contemporanea con la mostra degli artisti latinoamericani a Nova Milanese una selezione di 13 artisti italiani presso lo spazio mARTadero di Cochabamba: Alessandro Savelli (www.alessandrosavelli.it); Andrea Cereda; Angelo Cesana (www.angelocesana.it); Antonio Pizzolante (www.antoniopizzolante.it); Claudio Borghi (www.claudioborghi.it); Franco Marrocco (www.francomarrocco.com); Giovanni Cerri (www.giocerri.com); Pierantonio Verga; Elena Strada; Tullio Forgione (www.tullioforgione.it); Max Marra; Marco La Rocca, Alessandro Carozzi. Le opere degli artisti italiani rimarranno per un anno a disposizione del Proyecto mARTadero, che si impegnerà a organizzare ulteriori esposizioni all’interno del territorio nazionale. Dopo un anno, previo consenso dell’artista, i quadri potranno essere ceduti ad eventuali istituzioni interessate in America latina (come musei di arte contemporanea, ambasciate etc.), in caso contrario, entreranno a far parte della collezione del Proyecto mARTadero.

Le due mostre verranno inaugurate in simultanea attarverso video-conferenza in Bolivia (alle ore 12.00 locali) e in Italia (alle ore 18.00 locali) il giorno sabato 8 ottobre.

Le selezioni delle opere latinoamericane e italiane saranno accompagnate dalle specifiche curatele di Ilaria Bignotti e Alessia Barzaghi, pubblicate in lingua spagnola e italiana, che contestualizzeranno lo scambio tra i due paesi e verranno presentate all’inaugurazione dell’esposizione.

Presenzierà all’evento anche il Consigliere della Provincia di Monza e Brianza con delega all’Expo Bruno Molteni, che in questa sede presenterà il progetto Sulle orme di Bugatti e Segantini, volto a sottolineare la genialità e l’internazionalità di questa famiglia novese che si è conquistata un posto di rilievo nel panorama culturale e produttivo mondiale.

Il progetto, ideato e promosso dalla Provincia di Monza e Brianza e dal Bice Bugatti Club, è stato studiato nell'ambito dell'Expo 2015 e prevede l’organizzazione nel 2013, in parallelo con la mostra I Segantini, i Bugatti, i Giacometti: dai ghiacciai alle metropoli (Palazzo Reale, Milano, 2013), di una serie di interessanti manifestazioni collaterali legate al mondo della famiglia Bugatti, delle loro auto e dell’arte contemporanea, che si svolgeranno tra Milano, Brianza ed Engadina (Svizzera).

Durante l’esposizione Territori del Sud/Territorios del Sur verranno organizzate due serate con esperti d’arte volte a presentare e a contestualizzare il libro I cinquant’anni del Premio Bugatti-Segantini, dedicato alla ricostruzione della storia e dei protagonisti della rassegna artistica novese, in un’ottica al contempo locale e internazionale.

Il Bice Bugatti Club, che ha ideato, redatto e stampato il volume, ha ritenuto infatti doveroso ripercorrere le tappe del Premio Internazionale Bice Bugatti - Giovanni Segantini, un’iniziativa di fondamentale importanza per la storia artistica e culturale della città e del territorio della Brianza, vero punto di riferimento da oltre cinquant’anni per gli autori attivi soprattutto nel Nord Italia.

Il Premio, attraverso i suoi protagonisti e le scelte di gusto dei critici e degli storici che vi hanno collaborato, si può infatti considerare a tutti gli effetti uno specchio dell’evoluzione artistica locale e un esempio al contempo di forte radicamento territoriale, per i suoi legami ideali e operativi con le realtà museali e associative circostanti, e di apertura all’internazionale, in una prospettiva pienamente glocale.

Martedì 11 Ottobre 2011, alle ore 21.00 presso l’Auditorium Sala Gio.I.A., Claudio Rizzi (critico d'arte e curatore, direttore artistico del Civico Museo di Maccagno e collaboratore dell'Associazione Ad Acta, Milano), affiancato dal direttore della LAP Alessandro Savelli, presenterà il volume da lui curato I cinquant’anni del Premio Bugatti-Segantini.

Introdurrà la serata l’Assessore Rosaria Longoni.

Lunedì 17 Ottobre 2011, alle ore 21.00, presso l’Auditorium Sala Gio.I.A., incontro-dibattito tra Luigi Cavadini (direttore del Museo d’arte contemporanea Lissone) e Simona Bartolena (critica e storica d’arte, fondatrice dell’Associazione Heart - Pulsazioni culturali, già curatrice del progetto della mostra Qui, già, oltre) sull’arte contemporanea in Brianza con le sue presenze artistiche locali e insieme internazionali.

Introdurrà la serata l’Assessore Rosaria Longoni.

 

Territori del Sud/Territorios del Sur

Mostra realizzata dal Bice Bugatti Club in collaborazione con:

LAP | Città di Nova Milanese | mARTadero | NADA | Fundacion IMAGEN Grupo GCP

E con il patrocinio di:

Regione Lombardia | Provincia Monza e Brianza | Consulado de Bolivia en Italia

Sponsorizzata da:

OMG | COM

Un ringraziamento particolare a:

Fernando Garcia | Juan Malebrán | Daniel Cotillas del Proyecto mARTadero

Sede espositiva:

Sala Gio.I.A.

Piazza Gio.I.A., Nova Milanese

dal 8 al 22 ottobre 2011

inaugurazione sabato 8 ottobre ore 18.00

giorni e orari di apertura:

8 ottobre: 10.00 - 12.00; 18.00 - 21.00

9, 16 ottobre: 10.00 - 12.00; 15.00 - 18.00

15, 22 ottobre: 15.00 - 18.00

11, 17 ottobre: dale 21.00 alle 23.00

ingresso: libero

Contatti:

Coordinamento Progetto Bolivia – Territori del Sud

Magda Rossi: magdarossi81@gmail.com

Coordinamento generale Bice Bugatti Club

Alessia Barzaghi: informazioni@bicebugatticlub.eu

 

Link di riferimento:

 

www.martadero.org

www.bicebugatticlub.eu

www.comune.novamilanese.mb.it


 

 

Print Friendly, PDF & Email

 

Si rinnova anche per la stagione 2011/2012 la collaborazione tra l’Assessorato al Turismo e Spettacolo del Comune di Monza e Monza SpazioCinema.

Prenderanno il via il prossimo mese di ottobre le numerose rassegne rivolte a tutte le fasce d’età che i tre cinema cittadini, Capitol, Metropol e Teodolinda, propongono al pubblico monzese. La speranza è quella di eguagliare il grande successo riscosso dall’annuale edizione dell’arena estiva “Cinema sotto le Stelle” tenutosi presso il Cortile d’Onore della Villa Reale, che ha registrato un sensibile aumento di presenze rispetto allo scorso anno.

L’affluenza più alta di pubblico è stata registrata alle anteprime dei film Cars 2, Kung Fu Panda 2 e Harry Potter, e nella serata con ingresso gratuito del 15 agosto.

Abbiamo voluto pensare a rassegne ben distinte per rispondere ai desideri e alle esigenze di tutti i monzesi, dai bambini ai ragazzi fino ai grandi. La mia speranza – afferma l’Assessore al Turismo e Spettacolo Andrea Arbizzoni - è che con iniziative come queste, i nostri cittadini possano riscoprire il piacere di recarsi ai cinema del nostro territorio, luoghi suggestivi ben lontani dal caos e dall’omologazione delle multisale che ormai nascono in ogni centro commerciale. Le nostre sale cinematografiche sono spazi più raccolti, dove ritrovarsi e passare del tempo di qualità all’insegna del buon cinema; un’alternativa di aggregazione ai film che ormai invadono le nostre case attraverso le pay-tv costringendoci di fatto a un isolamento”.

Da lunedì 3 ottobre ripartiranno le rassegne al Teodolinda SpazioCinema.

Il lunedì sera  A qualcuno piace al cinema, selezione  dei più importanti successi della stagione, con un’attenzione particolare verso i film di qualità nazionali e internazionali.

Sempre al lunedì, ma tutto il giorno, Sound&Motion Pictures: la rassegna rivolta a tutti coloro che amano “gustarsi” un buon film in lingua originale.

Tutti i lunedì e i martedì alle 15.30 è invece in programma la rassegna Al cinema con té, che vede  ormai da anni un successo crescente e che unisce il piacere del cinema di qualità ad una buona tazza di tè (…e biscotti).

Per gli abbonati alla rassegna Al cinema con té é stata confermata anche quest’anno la collaborazione con l’Azienda NET – Nordest Trasporti che permetterà di non pagare il biglietto dei trasporti pubblici sulle tratte urbane di Monza per recarsi al cinema.

Dal mese di novembre tornerà la rassegna riVediamoli, il grande cinema di qualità all’incredibile prezzo di € 2,50, tutti i mercoledì al Metropol SpazioCinema. Un’occasione per rivedere i grandi successi della stagione, pellicole nazionali e internazionali presentate e premiate nei più importanti Festival Cinematografici.

Al Capitol SpazioCinema, largo ai più piccoli con Sabato in festa, la rassegna rivolta a bambini ragazzi e famiglie, che propone al sabato pomeriggio i film e cartoni animati più apprezzati dal giovane pubblico nell’ultima stagione, insieme a film di recentissima uscita.

Il successo dell’iniziativa al Capitol viene da quest’anno esteso anche al Teodolinda: tutti i venerdì sera Aperitivo al cinema, il modo migliore per iniziare il weekend! Acquistando un biglietto d’ingresso a € 7,00 per lo spettacolo delle ore 20.00, SpazioCinema offre al suo pubblico un gustoso aperitivo!

PREZZI RASSEGNE

Abbonamento Rassegna AL CINEMA CON…TE

Lunedì e Martedì pomeriggio

20 INGRESSI 36,00 EURO

ingresso singolo 3,50 euro

 

Abbonamento Rassegna A QUALCUNO PIACE …AL CINEMA

Lunedì SERA

20 INGRESSI 38,00 EURO

ingresso singolo 4,00 euro

Abbonamento Rassegna  SOUND & MOTION PICTURES

Lunedì

5 INGRESSI 16,50 EURO

ingresso singolo 3,50 euro pomeridiano - 6,00 euro serale

Abbonamento Rassegna SABATO IN FESTA

Sabato  pomeriggio

6 INGRESSI 18,00 EURO

ingresso singolo 4,00 euro

Rassegna RIVEDIAMOLI

Mercoledi sera

ingresso singolo 2,50 euro

Per informazioni:

Monza spazioCinema – 039.982298 – 02.43912769 – www.monzacinema.it

Ufficio Turismo e Spettacolo Comune di Monza: 039.2372222 – www.comune.monza.it

 

Print Friendly, PDF & Email

 

COMUNICATO STAMPA

Inizia a Monza la 25^ edizione della rassegna di teatro ragazzi

"...e un sacco di gente soprattutto bambini"

Sabato 5 novembre 2011

Teatro Triante in Via Duca d'Aosta 8/a Monza.

La rassegna è diretta e organizzata

dalla cooperativa teatrale La Baracca di Monza,

con la collaborazione e il contributo

dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Monza

e con i patrocini di Regione Lombardia - Cultura

e Provincia Monza Brianza.

5 novembre 2011

La Baracca di Monza

presenta

ore 10.30

(apertura cassa ore 9.30)

PICCOLINA - Una storia che cresce

Spettacolo teatrale (3/8 anni)

Ingresso speciale €3,00

FACCIAMO TEATRO

Narrazioni con micro laboratorio

Ingresso con coupon

ore 15.00 - per bambini dai 6 agli 8 anni

(distribuzione coupon ore 14.30)

ore 17.00 - per bambini dai 3 ai 5 anni

(distribuzione coupon ore 16.30)

Ogni laboratorio è aperto a 20 bambini e 20 adulti

ore 21.00

(apertura cassa ore 20.00)

UN TÈ CON ALICE

Spettacolo teatrale (6/11 anni)

Ingresso speciale €3,00

PER INFO

Cooperativa Teatrale La Baracca di Monza

039 463070 (dalle 13 alle 16)

info@baraccadimonza.it

www.baraccadimonza.it

 

Print Friendly, PDF & Email

 

1)

Interpellanza presentata dal consigliere Elena Colombo da titolo: Il Parco di Monza necessita di cure su molti fronti: chi e quando se ne farà carico? L’amministrazione è consapevole e vigile? Quali reali strategie a parte i numerosi proclami? Necessario passare dalla politica degli annunci a quella del FARE.

Premesso che:

-      Comune di Monza, Regione Lombardia, Ministero per i Beni e le Attività culturali, Comune di Milano nel luglio del 2008 hanno firmato un Accordo per la valorizzazione della Villa Reale, del Parco e delle relative pertinenze. Le aree oggetto di valorizzazione sono la Villa Reale, i Giardini e il Parco di Monza.

-      Gli obiettivi comuni dei soggetti sottoscrittori sono il restauro della Villa, ai fini della fruizione pubblica, della promozione del turismo culturale, dell’utilizzo per attività di alta rappresentanza istituzionale anche legate ad Expo 2015, nonché la gestione del Parco secondo modalità coordinate con la Villa.

-      L’Accordo individua in un apposito ente di diritto pubblico, di natura consortile non imprenditoriale il soggetto giuridico, cui compete l’elaborazione e lo sviluppo dei piani di valorizzazione e la gestione delle relative attività, in vista di un miglioramento della fruizione pubblica, come recita il sito del Consorzio stesso.

-      In attuazione dell’Accordo, Regione Lombardia ha stanziato per l’avvio del Consorzio risorse pari a 5M €, a cui si aggiungono 1M € a carico del Ministero per i Beni e le Attività Culturali MiBAC.

-      Il Consorzio ha avviato le sue attività il 9 settembre ed è formato dalle istituzioni proprietarie delle varie sezioni della Villa e del Parco: lo Stato (Ministero per i Beni e le attività culturali), la Regione Lombardia, il Comune di Monza e il Comune di Milano. Hanno aderito anche la Provincia di Monza e Brianza e la Camera di Commercio di Monza e Brianza pur non avendo proprietà all'interno del complesso monumentale.

-      Ciascuna delle istituzioni proprietarie conferisce in gestione al Consorzio i beni in suo possesso presenti nella Villa e nel Parco, per favorire un approccio unitario ed integrato alla valorizzazione del grande complesso monumentale.

Si rileva come a tutt’oggi permangano necessità impellenti per PARCO e GIARDINI REALI di cui nessuno si è ancora fatto carico né economicamente né come azione programmatica, quali:

  1. Il taglio dell’erba sui viali periferici (mancano mezzi e personale: quando si procederà? Le risorse a cura di chi: ente Parco o Consorzio?);
  2. Il taglio delle siepi per 16 km che andrebbero tagliate 2 o 3 volte l’anno (mancano mezzi e personale), nel 2011 sono state “curate” solo per 3-4 km, quelle di viale Mirabello e della zona di Vedano, il loro stato è minacciato da infestanti che addirittura stanno superando le siepi, creando danni quindi sulle giovani piante, quando la manutenzione verrà fatta costerà il doppio: chi se ne farà carico?;
  3. Il taglio di 60 alberi di grandi dimensioni malati, pericolanti o pericolosi nei Giardini reali (questa considerazione è frutto di indagini strumentali compiute da agronomi incaricati dal parco pagate nel 2009 grazie a un progetto: perché dopo lo studio nessuna pianificazione di interventi mirati?);
  4. L’eliminazione delle infestanti, piante non autoctone (ad esempio l’Ailanto) che tolgono spazio alle altre (il Piano di Assestamento Forestale prevede la loro eliminazione all’interno del parco, perché non si procede?);
  5. Le nuove piantumazioni da fare dopo l’eliminazione di piante malate, visto che il parco invecchia: è autentica la valorizzazione di cui si parla e scrive nei documenti ufficiali di Consorzio, Regione Lombardia, amministrazione monzese, consoci del Consorzio…?
  6. Gli arredi come recinzioni, panchine, cestini, staccionate in legno che ormai sono deteriorate (queste soprattutto essendo in legno durano solo 4-5 anni ma sono necessarie per arginare le auto parcheggiate altrimenti anche sui prati);
  7. La manutenzione delle strade bianche per 20 km (sono in gran parte da rappezzare, devono garantire la sicurezza dei fruitori!);
  8. La manutenzione dei cordoli che delimitano i sentieri, soprattutto dei Giardini reali (decoro e sicurezza);
  9. La manutenzione del muro di recinzione del Parco, in alcuni punti crollano “pezzi” (un manufatto che ha garantito che il parco arrivasse tutelato fino ad oggi che è anche il biglietto da visita per i fruitori di qui e si spera a breve da fuori, visto che si candida ad essere un possibile sito Expo);

10. La manutenzione di 6 cancelli carrai (Porta Monza, 2 Porte a Vedano, Villasanta, S. Giorgio, Biassono) e di 25-30 cancelletti pedonali (sbarre serrature, lucchetti da sistemare o sostituire…) che da tempo necessita di interventi;

11. I trattamenti fitosanitari sono sempre necessari (ex: cameraria dell’ippocastano, la processionaria del platano… ): si rischia di dover poi abbattere alberi non più recuperabili;

12. Gli interventi per emergenze e calamità naturali, come quella del 5 agosto scorso: si è intervenuti in parte per rimuovere alberi sui viali e altri interventi…

13. La manutenzione dei giochi da compiere e anche la posa di nuovi in altre aree del parco;

14. La manutenzione delle rogge: non bastano incarichi e studi a esperti se poi non si interviene fattivamente su chiuse, prese, derivazioni, riprsitino dei manufatti, paratie in legno… le rogge sono tutte asciutte ad eccezione della roggia Principe che alimenta il laghetto della Villa, sarebbe opportuno un looro recupero storico ma soprattutto ambientale per portare acqua al parco;

15. La manutenzione delle sponde del Lambro: occorre ripristinarle, visto che cedono. Perché tra tutti gli enti competenti non esiste la volontà di FARE, intraprendere azioni concrete? E la nostra amministrazione non ha l’autorevolezza di attivare interventi?

16. Il patrimonio arboreo della Villa Reale: si sono perse negli anni almeno il 40% delle specie presenti in origine: quale piano di valorizzazione in tal senso?

Lo Statuto del Consorzio all’art. 2 Finalità e attività esplicita chiaramente che il Consorzio... persegue tra le altre la finalità di garantire la conservazione, il recupero e la valorizzazione del complesso monumentale e ambientale della Villa Reale di Monza, del Parco Reale e relative pertinenze, e di tutti i beni mobili ed immobili in esso insistenti, inclusi i giardini annessi e l’impianto arboreo, garantendone la fruizione pubblica e sviluppandone i valori culturali, ambientali, architettonici e paesaggistici.

Alla luce delle premesse si interpellano gli assessori competenti per conoscere:

- chi e con che tempi si farà carico a breve degli interventi necessari per la stessa sopravvivenza del parco, minacciato dall’incuria e privo di risorse?

 

- se l’obiettivo primario del recupero e valorizzazione del parco e dei giardini reali è rendere accessibile e fruibile, anche per scopi ricreativi, il patrimonio di naturalità, di paesaggio, di storia e di servizi che tali “luoghi” possono offrire, dove sta nella realtà l’impegno anche della nostra amministrazione per far leva sui consoci?

Distinti saluti.

Elena Colombo

2) 

 

Monza, 12 settembre 2011

Interpellanza del consigliere Elena Colombo al Sindaco e agli Assessori competenti dal titolo: Pesce sequestrato al mercato cittadino: chi fa i controlli? I consumatori possono stare tranquilli sulle caratteristiche organolettiche e nutrizionali e sulla sicurezza alimentare di quanto comprano abitualmente nei diversi mercati della città?

La settimana scorsa sono stati sequestrati due quintali di pesce in uno dei mercati cittadini dopo controlli effettuati dalla capitaneria di porto di Santa Margherita Ligure e di Genova; i motivi: pesce decongelato venduto come fresco, etichette contraffatte con dati falsi su provenienza e specie dei prodotti in vendita sulle bancarelle.

La legge impone che (art. 21 Legge 14 Luglio 1965 n. 963) che la sorveglianza sulla pesca e sul commercio dei prodotti ittici e l'accertamento delle infrazioni alle leggi e ai regolamenti che li riguardano sono affidati alla Direzione del Comandante della Capitaneria di Porto.

 

Posto che i consumatori hanno diritto sempre a qualità e sicurezza degli alimenti e che è necessario attivare attività di controllo pubblico per garantirle in modo corretto, come in tutti i paesi europei,

 

si interpellano il Sindaco e gli Assessori competenti per chiedere:

-      se i fatti gravi contestati agli operatori del mercato in città che destano preoccupazione tra i cittadini sono stati presi in carico dall’amministrazione e che riscontro c’è stato dopo l’incontro formale con gli operatori;

-      che tipo di controlli vengono effettuati dalla polizia municipale o altro soggetto sugli alimenti venduti nei diversi mercati cittadini;

-      esiste un regolamento per la vendita del pesce e di altri prodotti freschi;

-      possibile attivare controlli a campione su etichettatura, tracciabilità, norme igienico-sanitarie da parte dell’amministrazione o ASL MB?

-      La nostra amministrazione può sanzionare i responsabili di frodi alimentari come quella di questi giorni?

Elena Colombo

3) 

 

Interpellanza

 

OGGETTO: Interpellanza presentata dal consigliere Elena Colombo dal titolo: Il Parco di Monza: sotto il vestito nulla! Ossia dietro l’apparente interesse alla sua valorizzazione prevale una politica di tagli che lo stanno mettendo a rischio in modo irrimediabile.

Alla luce del mancato conferimento dei beni al Consorzio Parco e Villa reale che si proponeva la gestione unitaria di questi beni e quindi a causa del mancato introito dei proventi delle concessioni, si riscontra come il bene più prezioso della città, il verde del nostro bellissimo PARCO, sia privato delle risorse necessarie per la sua stessa sopravvivenza.

Negli anni gli stanziamenti per la manutenzione ordinaria (su Titolo I﴿ del parco sono stati

Nel 2004: € 483.000,00

Nel 2005: € 488.000,00

Nel 2006: € 401.000,00

Nel 2007: € 379.000,00

Nel 2008: € 264.000,00

Nel 2009: € 264.000,00

Nel 2010: € 264.000,00

Nel 2011: € 162.500,00, finanziati con oneri di urbanizzazione, chiaramente insufficienti per effettuare la manutenzione minima.

Quest’anno quindi risorse drasticamente ridotte necessarie per:

-        la pulizia del parco (I 123.000 euro stanziati a bilancio 2011 non sono sufficienti, ne mancano almeno 27.000 per coprire i costi fino a fine 2011);

-        la manutenzione del verde di parco e giardini reali (a bilancio ne erano stati stanziati 1.028.000, da cui però vanno tolti 866.000 del contributo regionale che invece non ci sono, la differenza infatti che ne risulta è pari a € 162.500,00, di questa cifra ne restano 80.000,00 pari a 4 determine in stand by).

L’unica voce coperta è quella dei presidi pari a € 110.000,00 per apertura e chiusura cancelli e presidio del parco nei week end, lavori affidati a una cooperativa.

Pertanto si interpella la Giunta per chiedere quante altre risorse verranno messe a disposizione del parco entro fine anno per fermare un degrado che con questo atteggiamento di indifferenza avanza più si aspetta e non si interviene.

Distinti saluti.

Elena Colombo

Monza, 19 settembre 2011

 

 

Print Friendly, PDF & Email

 

L’ISA di Monza ringrazia i cittadini monzesi: 10.000 firme!

Sabato 24 Settembre studenti, professori, personale ata e genitori dell’I.I.S. Liceo Artistico Statale / Istituto d’Arte di Monza hanno dato vita ad una manifestazione come la città non vedeva da lungo tempo, con la quale hanno voluto informare i loro concittadini sul grave stato di degrado degli spazi indispensabili per la didattica, dichiarati inagibili a Luglio dopo oltre un decennio di colpevole assenza di manutenzione e la drammatica situazione conseguente alla mancanza di 8 aule.

Un affollato e vivace corteo è partito dalla sede dell’ISA in Villa Reale, ha attraversato le strade principali del centro di Monza, fermandosi a manifestare davanti al Comune e ha terminato la sua coloratissima marcia in piazza Carrobiolo e in piazza S.Paolo. Sono quindi iniziate le “Lezioni in Piazza”, tenute da alcuni professori della scuola e da alcuni prestigiosi ex-studenti dell’ISA, che si sono protratte per tutta la mattina sotto gli occhi curiosi e interessati dei passanti. Le iniziative artistiche sono continuate in San Paolo per tutto il pomeriggio con una mostra fotografica, trucchi e giochi per i bimbi, in un’atmosfera festosa e partecipata.

Intanto studenti, genitori e insegnanti raccoglievano nelle strade del centro e ai banchetti  la solidarietà dei Cittadini monzesi, che firmavano con convinzione l’appello rivolto al Sindaco di Monza e al Presidente della Provincia di Monza e Brianza per chiedere di ripristinare rapidamente l’agibilità nei locali dell’edificio “ex-Borsa”, senza i quali restano precarie e gravissime le condizioni di studio all’ISA, ottenendo una risposta sorprendente:

OLTRE 8000 FIRME RACCOLTE IN UNA SOLA GIORNATA ed altre 2000 arrivate a scuola in questi giorni!

 

Gli studenti, i docenti, il personale ata e i genitori dell’ISA-LAS ringraziano i cittadini monzesi e brianzoli per la grande solidarietà e il sostegno espresso .

Ricordiamo che nella sua ultra-quarantennale storia l’ISA si è distinta formando artisti e creativi di fama internazionale, giungendo a rappresentare un polo di attrazione scolastico che ha visto aumentare anche quest’anno le iscrizioni di studenti provenienti da tutte le provincie circostanti la Brianza e persino qualcuno dalla Svizzera fino a raggiungere gli attuali 852 iscritti.

Tutto questo, nonostante siano noti a tutti i progetti che vedono l’ISA ostacolo  agli interessi commerciali che vorrebbero occupare al più presto i prestigiosi spazi della Villa Reale attualmente utilizzati dalla scuola.

Ora sappiamo con certezza  che i Cittadini di Monza riconoscono il valore dell’ISA e la sua presenza nella Villa Reale come patrimonio comune ed eccellenza sul territorio!

In nome di questa consapevolezza consegneremo le firme ai destinatari dell’appello, cui abbiamo chiesto un incontro urgente, chiedendo al Sindaco di ascoltare la voce  dei Cittadini e al Presidente della Provincia di dimostrare che questa Istituzione è capace di rappresentare efficacemente, con fatti concreti, le istanze del territorio di cui è responsabile,

Naturalmente cominciando col trovare la collocazione provvisoria URGENTISSIMA sul territorio monzese PER LE aule che, a tre mesi dalla dichiarata inagibilità DELL’EX BORSA, e a tre settimane dall’ inizio dell’anno scolastico incredibilmente ancora ci mancano!

Monza, 28 settembre 2011

Gli studenti, i docenti, il personale ata e i genitori dell’ISA-LAS Monza

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)