Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email
Print Friendly, PDF & Email

Sabato 17 ottobre e domenica 18 ottobre prossimi si terrà a Monza “VIVILANA”un incontro tra esperienze diverse di recupero di lane di specie ovine autoctone delle Alpi e di produzione di oggetti e capi in lana. Sono infatti numerose le associazioni o le imprese che in Italia stanno sperimentando la riattivazione della filiera pecora-lana-prodotti a vantaggio dell’allevamento nelle aree montane e collinari, della conservazione del paesaggio e delle tradizioni culturali, ed anche per il mantenimento di produzioni locali a filiera corta con interessanti risvolti produttivi.
In Brianza e nel Lecchese, l’Associazione della Pecora Brianzola è al centro di una serie di iniziative promosse insieme con la cooperativa rea di Monza, con ALDA (Associazione Lombarda per la Didattica in Agricoltura) e vari altri partner pubblici. Tra questi, il Comune di Monza, che ha aderito sia al progetto 2007 “Dalla pecora brianzola al cappello monzese”, sia al progetto in corso, cofinanziato dalla Fondazione Cariplo e denominato “Pecora, lana e feltro: un percorso di educazione attiva”. Un progetto, quest’ultimo, che sta portando nelle scuole primarie monzesi e brianzole l’esperienza del contatto diretto con gli animali e del gioco creativo con la lana.
Ora si fa un passo in più: nell’Anno Internazionale delle Fibre Naturali (AIFN), indetto nel 2009 dalla FAO, cooperativa rea, ALDA e Associazione della Pecora Brianzola propongono, aperti a tutti:
1) un importante convegno di approfondimento su realtà alpine e italiane di recupero delle razze autoctone e della loro lana, altrimenti destinata allo scarto improduttivo (sabato 17/10 mattina, presso la Cna S.Fedele – Parco di Monza);
2) un workshop-fiera di scambio delle esperienze ed esposizione dei prodotti tra associazioni e gruppi produttori (sabato 17/10 pomeriggio), con presenza di animali della razza brianzola (presso la C.na S.Fedele – Parco di Monza);
3) una festa ed esposizione di prodotti nel cortile del Convento di S.Maria in Carrobiolo, a Monza, con accesso sulla piazza. Ci saranno laboratori, assaggi di pecora con “birra del convento”, e, alle 16, una breve comunicazione sulla storia dell’Ordine degli Umiliati e delle loro attività di lavorazione e commercio della lana (domenica 18, dalle 10 alle 17).

pecora e lana: attualitàe tradizione
Cascina San Fedele
nel Parco di Monza
17 ottobre
2009
Convegno, workshop e festa della pecora e della lana; la filiera dei prodotti in lana
nelle esperienze del Nord Italia e non solo
mattinaore 9-13
•convegno“Pecora e lana”
la valorizzazione della lana della pecorabrianzolae la filiera dei prodotti a
confrontocon altre esperienze di produzione nell’anno internazionale delle fibre naturali
pomeriggioore 15-19
•workshop delle esperienze“Lavora con la natura”
la Associazione della Pecorabrianzolae altre esperienze; utilizzazione della lana;
prodotti di feltro e tessuto nelle produzioni locali e sperimentali delle Regioni alpine;
esperienze didattiche e pedagogiche; il cappello di feltro; esposizione dei prodotti
nelpomeriggio:laboratori lana e feltro, giochi, gadget

 

Print Friendly, PDF & Email

26 ottobre 2009
Auditorium, Edificio U 12 - via Vizzola, 5
Università di Milano - Bicocca

Ore 9.30 Saluti:
Susanna Mantovani, Pro-Rettore
Università di Milano - Bicocca
Silvia Kanizsa, Preside della Facoltà di
Scienze della Formazione
Carmen Leccardi, Direttrice Scientifica
del Centro ABCD

Ore 9.45 I CONVERSAZIONE
“La nostra civiltà ha prodotto donne che non hanno potere e uomini che non si prendono cura: ma è ancora così?”
Barbara Mapelli dialoga con Laura Balbo, Lucia Castellano, Duccio Demetrio, Roberto Escobar.

Ore 11.15 II CONVERSAZIONE
“Donne e uomini, potere e cura tra famiglia e lavoro” Stefania Ulivieri Stiozzi dialoga con Dante Bellamio, Cristina Bombelli, Marco Deriu, Marina Piazza, Gabriella Seveso.

Ore 13-14.30 Pausa pranzo

Ore 14.30 Presentazione filmato
“Cinema, potere e cura” – Emanuela Mancino

Ore 15.00 III CONVERSAZIONE
“Nella scuola e nell’università: donne e uomini fra potere e cura?”
Maria Grazia Riva dialoga con Guido Aliprandi, Carmela Covato, Matteo Lancini, Susanna Mantovani, Paolo Mottana, Simonetta Ulivieri.

Ore 16.30 Pausa

Ore 16.45 DISCUSSIONE
con i/le partecipanti

Ore 17.30 CONSIDERAZIONI FINALI
Carmen Leccardi dialoga con Maria Cacioppo, Stefano Ciccone, Laura Formenti, Silvia Kanizsa

Modalità di partecipazione:
Il convegno, ad ingresso libero, prevede un numero limitato di posti.
Si prega pertanto di inviare mail di conferma partecipazione a: curaepotere.uominiedonne@unimib.it
Sito www.unimib.it.
Verrà rilasciato Attestato di Partecipazione

Università degli Studi Milano Bicocca
DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE PER LA FORMAZIONE
“RICCARDO MASSA”

 

Print Friendly, PDF & Email

La Libreria dei Ragazzi di Milano annuncia l’apertura della Libreria dei Ragazzi di Monza, nel
cuore della città, in via Padre Giuliani, 10.
Dal 22 al 24 ottobre, tre giorni di festa aperta al pubblico, con autori, illustratori e amici, per
inaugurare un nuovo spazio che si vuole proporre come un punto di riferimento per la nuova
provincia.
La Libreria dei Ragazzi di Monza, affidata alle cure del libraio Paolo Cantù, offrirà al suo
pubblico di grandi e piccoli lettori delle proposte sempre innovative negli ambiti dei libri per
bambini e ragazzi, di pedagogia e psicologia, di didattica ed educazione, di giochi da
tavolo e didattici e dvd destinati al pubblico più giovane.
Particolare attenzione sarà data a realtà territoriali, come scuole e biblioteche, che reputano il
libro uno strumento indispensabile del loro lavoro.
Ecco il programma dell’inaugurazione:
GIOVEDI’ 22 ottobre - ore 18
Benvenuti alla Libreria dei Ragazzi di Monza!
Brindisi con librai, autori, distributori, editori e pubblico
VENERDI’ 23 ottobre – ore 17
Lettura e laboratorio per bambini con l’illustratrice SILVIA BONANNI
SABATO 24 ottobre: laboratori, letture e incontri con autori!
ore 10.30: Laboratorio per bambini (a cura della Libreria dei Ragazzi di Monza)
ore 11.30: Incontro con ROBERTO DENTI
ore 15.30: Laboratorio per bambini (a cura della Libreria dei Ragazzi di Monza)
ore 16.30: Incontro con GIUSI QUARENGHI
ore 17.30: Incontro con ANDREA VALENTE
Per tutti i bambini un simpatico omaggio!
La partecipazione ai laboratori e agli incontri è libera e gratuita
Per informazioni:
LA LIBRERIA DEI RAGAZZI
via Padre Giuliani, 10 - Monza

 

Print Friendly, PDF & Email

20090912-settimana-pace-a

Si terrà dal 21-27 settembre 2009 a Monza e sarà dedicata a Birmania e Tibet.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Tolti 58mila metricubi di cemento e terra (riciclati)
Cittadini entusiasti per la nuova visuale



Il “muro di San Fruttuoso” è stato abbattuto. Da oggi parleremo della struttura, co­struita quarant’anni fa e mai accettata dal quartiere, chiamandola ex-cavalcavia. Contro la realizzazione di quella bruttura si era inutilmente battuto all’epoca anche l’ex assessore Elio Malvezzi, architetto di San Fruttuoso, che è stato poi sindaco negli anni ‘80, scomparso di recente.

Del “muro di San Fruttuoso” ora resta in piedi una porzione residuale di pochi metri a sud, che verrà smantellata entro la fine della settimana.

L’impresa specializzata in bonifiche ambientali che ha operato per conto di Anas-Impregilo, ha impiegato sei mezzi meccanici e una decina di camion, lavorando anche – quando necessario per rispettare i tempi – nei festivi e nelle ore notturne.

Sono stati portati via circa 58mila metricubi tra terra, cemento, ferro. Per sgom­berare l’area, sono stati necessari quasi 2.900 viaggi di camion.

Il calcestruzzo, che era di ottima qualità, è stato avviato ad un apposito impianto in provincia di Novara dove verrà polverizzato, reintegrato e quindi interamente riciclato su altre opere stradali. La terra è finita in cave dismesse. Il ferro è stato separato e recuperato.

Dice Isabella Tavazzi, portavoce del Comitato San Fruttuoso 2000: “Lo spazio liberato dall’ex cavalcavia è enorme. In zona si radunano in con­ti­nuazione capannelli di persone entusiaste per la prospettiva visuale che si è aperta, con i viali alberati verso Monza e poi il verde con la Guastalla e il campanile del­la chiesa verso San Fruttuoso. A colpo d’occhio ci si rende conto che occor­re riflettere attentamente per immaginare e progettare il futuro di questo spazio, una volta che il tunnel avrà inghiottito il fiume rumoroso e puz­zolente del traffico”.

Entro la metà di settembre, l’area dell’ex-cavalcavia verrà in parte recintata e ini­zieranno i lavori di scavo della prima tratta del tunnel.

Sono invece già in corso le operazioni per costruire, con la talpa spingitubo, un sifone del grande collettore fognario Nova-San Rocco, che transita sotto il viale all’altezza del Collegio della Guastalla.
L’altro collettore, Desio-San Rocco, è già stato realizzato ex-novo lungo le vie Monte Cervino ed Europa e verrà messo in esercizio nelle prossime settimane, probabilmente subito dopo il GP di Monza.

25 agosto
Comitato San Fruttuoso 2000
Associazione di cittadini per la qualità della vita nelle aree urbane
Via Tazzoli 37, 20052 Monza MB - hqmonza.info@gmail.com - www.hqmonza.it

 

Print Friendly, PDF & Email

20090728-celestica

"Contro le scelte del gruppo Bartolini di disimpegno degli accordi sottoscritti, per fermare i piani di dismissione industriale e per il nostro futuro."

 

Print Friendly, PDF & Email

L’Assessorato Attività Produttive e l’Assessorato alla Famiglia e Politiche Sociali del Comune di Monza in collaborazione con A.P.A. Confartigianato Imprese di Monza e Brianza organizzano per il secondo anno l’iniziativa denominata “Monza aperta per Ferie“ con lo scopo di agevolare le persone che nel mese di agosto resteranno in città e avranno necessità di avvalersi di prestazioni da parte di professionisti artigiani quali idraulici, elettricisti, imbianchini ecc.

Questa iniziativa vuole essere un punto di rifermento per i cittadini che potranno avere la necessità di fare alcuni lavori nelle proprie abitazioni senza correre il rischio di trovarsi di fronte a prezzi esagerati ma soprattutto con soggetti non qualificati.

“L’edizione del 2009 segue quella intrapresa con successo l’anno scorso che ha visto una significativa adesione delle imprese ma in particolare si è voluto rispondere a circa 70 richieste dei cittadini monzesi che hanno potuto avvalersi della professionalità dei nostri artigiani - dichiara il Presidente di APA Confartigianato Imprese di Monza e Brianza Giovanni Barzaghi - Viene confermata la volontà delle aziende di formulare preventivi “gratuiti” e di proporre tariffe agevolate. Questo conferma la disponibilità degli artigiani nell’essere al fianco dei cittadini con grande senso di responsabilità”.

“Dopo il successo dello scorso anno – dice l’Assessore alla Famiglia Stefano Carugo - abbiamo deciso di riproporre alla cittadinanza l’iniziativa Monza aperta per Ferie. Si tratta evidentemente di un aiuto e di un sostegno concreto per tutte quelle persone che rimangono in città durante i mesi estivi. Obiettivo delle iniziative che il Comune ha organizzato e sostenuto in diversi ambiti è non lasciare soli i cittadini che non partono per le vacanze”.

“Questa iniziativa – spiega l’Assessore alle Attività Produttive Paolo Gargantini – si pone l’obiettivo di far incontrare domanda e offerta in un periodo dell’anno in cui è difficile reperire artigiani in attività. In questo modo vogliamo dare un aiuto sia ai cittadini sia ai professionisti che lavorano nel mese di agosto. Il grande successo ottenuto lo scorso anno ci ha spinto a riproporre l’iniziativa che è stata accolta con entusiasmo dagli artigiani del nostro territorio” .

Per informazioni sul servizio e sulle imprese: n. 039-36321 sede di Monza – via G.B. Stucchi 64 - aperta tutto agosto.

 

Print Friendly, PDF & Email

Anas, Monza-Cinisello Balsamo:
chiusura della rampa di immissione sulla strada statale 36, direzione nord, e dello svincolo in rotatoria sottopassante la strada statale 36, in direzione di via Risorgimento nell’ambito dello svincolo di San Fruttuoso

Nell’ambito dei lavori di costruzione della connessione tra la strada stradale 36 "del lago di Como e dello Spluga" ed il sistema autostradale di Milano, sono in corso i lavori preliminari all’abbattimento del cavalcavia di San Fruttuoso, nel comune di Monza.

Fra le attività propedeutiche, come già comunicato in data 26 giugno 2009, risulta prioritario l’abbattimento delle torri faro che illuminano lo svincolo.

Tale attività comporta:
la chiusura della rampa di immissione sulla strada statale 36, direzione nord, nell’ambito dello svincolo di San Fruttuoso a partire dalle ore 21.00 di sabato 4 luglio p.v. fino alle ore 08.00 circa di domenica 5 luglio p.v..
il restringimento del tratto di svincolo in rotatoria sottopassante la statale 36, in direzione di via Risorgimento dalle ore 21.00 circa di sabato 4 luglio p.v. fino alle ore 24.00 del giorno stesso e la chiusura totale del tratto citato dalle ore 00.00  fino alle ore 08.00 circa di domenica 5 luglio p.v.. 
Le limitazioni al traffico saranno indicate tramite segnaletica di cantiere in loco dall’impresa esecutrice dei lavori.

L’Anas raccomanda agli automobilisti prudenza nella guida e ricorda che, per informazioni dettagliate sull’andamento dei lavori del cantiere e sulla viabilità, sono attivi il portale web www.statale36.it e il servizio gratuito sms, attivabile contattando il numero 340.4314344.

 

Print Friendly, PDF & Email

l’Assessore alla Comunicazione Pierfranco Maffè
ha il piacere di invitarLa all’inaugurazione della mostra

"LAVORANDO PEDALANDO…”
Antichi mestieri in bicicletta
~
sabato 4 luglio p.v. alle ore 10.30
Sala Espositiva dell’Urban Center, Via Turati 6 - Monza

La mostra prevede l’esposizione di autentiche biciclette da lavoro di inizio secolo; elementi unici ed originali dotati delle attrezzature e degli strumenti specifici di ogni professione svolta, tra le quali: il fotografo, cappellaio, fabbro, barbiere e molti altri.

L’iniziativa, ideata per ricordare il Centenario del Giro d’Italia, offre ai visitatori uno sguardo al passato per pensare al futuro considerando gli svariati utilizzi che la bicicletta ha avuto nel tempo.

La mostra sarà aperta al pubblico sino al 12 luglio p.v.  con i seguenti orari:
-da lunedì al venerdì dalle ore 10  alle ore 18.00 (orario continuato)
sabato: ore 10.00 – 12.30 e 15.00 – 18.00
domenica ore 14.00 – 18.00.

Ingresso libero.

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)