Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email
Print Friendly, PDF & Email

 

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA E AGRICOLTURA DI MONZA E BRIANZA


Nei primi 6 mesi del 2011 l’interscambio di mobili tra Milano, Monza e Como con la Russia è stato di oltre 60 milioni di Euro (+12,6% rispetto al 2010), il 22,6% sul totale italiano

LE ECCELLENZE DEL LEGNO ARREDO E DEL DESIGN “MADE IN BRIANZA” CONQUISTANO LA RUSSIA

Fino al 15 ottobre la Camera di commercio di Monza e Brianza con Promos accompagna 60 imprese ai Saloni Worldwide di Mosca

Monza, 13 ottobre 2011 Le eccellenze del legno arredo e del design “made in Brianza” conquistano la Russia. Fino al 15 ottobre la Camera di commercio di Monza e Brianza e Promos sono presenti insieme a 60 imprese ai Saloni Worldwide di Mosca, la manifestazione di riferimento per il sistema casa-arredo della Russia e dei mercati limitrofi.

La “missione” delle piccole e medie imprese della Brianza ai Saloni Worldwide di Mosca ha un valore economico di 1 milione e 200 mila Euro di investimento, di cui il 20% contributo della Camera di commercio di Monza e Brianza.

Un rapporto quello tra la Brianza e la Russia testimoniato dai numeri dell’interscambio commerciale: le imprese dell’arredo di Milano e della Brianza allargata, tra Monza e Como, nei primi 6 mesi del 2011 hanno esportato oltre 60 milioni di Euro. Un dato in crescita rispetto al 2010 (+12,6%) e che corrisponde al 22,6% dell’interscambio complessivo di mobili tra Italia e Russia.

È quanto emerge da una elaborazione dell’Ufficio Studi della Camera di commercio di Monza e Brianza su dati Istat-Coeweb.

 

Accordo tra la Camera di commercio di Monza e Brianza e la Camera di commercio della Federazione Russa

Giovani designer della Brianza e della Lombardia “adottati” dalle imprese russe. E giovani designer russi ospitati dalle aziende del legno brianzole. Questo in sintesi l’accordo siglato tra la Camera di commercio di Monza e Brianza e la Camera di commercio della Federazione Russa durante i Saloni Worldwide di Mosca.

Le imprese accompagnate dalla Camera di commercio di Monza e Brianza e Promos ai Saloni Worldwide di Mosca

Delle 59 imprese accompagnate dalla Camera di commercio di Monza e Brianza e Promos ai Saloni Worldwide di Mosca 54 sono del “distretto Brianza”. Oltre l’80% rappresentano le imprese dell’eccellenza della produzione del “mobile classico”, “opere d’arte” della tradizionale manifattura della Brianza, contraddistinte dalla artigianalità delle lavorazioni e dalla cura dei materiali. Presenti anche le piccole e medie imprese della produzione del design/moderno, con mobili “gioielli” della contemporaneità.

Le 54 imprese del “distretto Brianza” accompagnate dalla Camera di commercio di Monza e Brianza e Promos ai Saloni Worldwide di Mosca: Allievi F.lli snc, Meda, www.fratelliallievi.it; Adele C, Milano, www.adele-c.it; Angelo Cappellini & C. srl, Cabiate www.angelocappellini.com; Annibale Colombo srl, Novedrate www.annibalecolombo.com; Arlati sas di Francesco Arlati & C., Cornate d'Adda www.arlati.com; Arte Arredo, Varese www.artearredo.net; Asnaghi Interiors srl, Meda www.asnaghi.com; Asnaghi snc di Riccardo e Giorgio, Meda www.asnaghi.it; Bazzi F.lli snc di Bazzi Giancarlo, Camnago www.bazziinteriors.com; BelCor Interiors srl, Barlassina www.belcor.it; Bellotti Ezio Arredamenti srl, Cabiate www.bellotti.it; C.L. Italia snc di Colombo E. & C., Lentate sul Seveso www.clitalia.com; Cappelletti, Cantù, www.cappellettisas.it; Casali, Cabiate www.casalicreat.com; Caspani Tino Group srl, Mariano Comense www.caspanitino.it; Ceppi Style sas di Ceppi Claudio &, Meda www.ceppistyle.it; Citterio F.lli snc, Meda, www.fratellicitterio.it; Codital srl, Milano, www.patinafurniture.it Comfort srl, Meda www.comfort.it; Covre Giulio, Seregno, www.covregiulio.it; Elledue Arredamenti sas di Galimber, Lentate sul Seveso, www.elleduearredamenti.com; F.lli Meroni snc di Meroni Gabriele, Meda www.meronisnc.it; Fratelli Radice snc, Seveso, www.fratelliradice.com; Giulio Marelli Italia spa, Meda, www.giuliomarelli.com; Igap spa, Cogozzo di Viadana, www.grandsoleilspa.it; Il Loft, Gallarate, www.illoft.com; Jumbo Collection srl, Cantù, www.jumbo.it; La Murrina spa, Saronno, www.lamurrina.com, Longhi F.lli srl, Meda, www.longhi.it; Lunardelli Egidio, Cabiate, www.lunardelli.it; Medea srl, Meda, www.medea.it; Meroni Francesco e Figli, Seveso www.meronifrancescoefigli.it; Mida di Di Monaco M. & C. snc, Cabiate, www.midacabiate.it; Minotti Luigi & Benigno snc di L., Cabiate, www.minottiluigibenigno.com; Missoni Home/T & J Vestor spa, Golasecca, www.missionihome.com; Nuova Modernindustria Design srl, Seregno www.giorgiocollection.com; Panzeri Carlo, Biassono, www.panzeri.it; Paolo Lucchetta & C. snc Multipli, Meda, www.paololucchetta.com; Pigoli Salotti srl, Meda, www.pigoli.com; Porada Arredi srl, Cabiate, www.porada.it; R.E.S. srl, Seregno, www.resitalia.it; Riva Mobili d'Arte srl, Meda, www.rivamobilidarte.com; Rivatelier srl, Meda, www.rivatelier.com; Silik, Cantù www.silik.com; Silver Tre srl, Milano, www.traviganti.com; Somaschini Giuseppe e Luigi snc, Cabiate, www.somaschinimobili.com; Swan Italia srl, Vighizzolo di Cantù, www.swanitaly.com; Turri srl, Carugo, www.turri.it; Tyche Porcellane d'Arte, Usmate Velate, www.tiche.it; Vibieffe 85 srl, Lissone, www.vibieffe.com; Vimercati snc di Sandro & Enrico, Meda, www.vimercatimeda.it Vismara F.lli snc (Vismara Design), Seveso, www.vismara.it; Zanaboni Salotti Classici snc, Meda, www.zanaboni.it

 

 

Interscambio di mobili con la Russia. I e II trimestre 2011, valori in euro

Export

Totale interscambio

Peso % su Lombardia (interscambio)

 Var. % in un anno
(export)

Como

27.216.695

27.216.695

40,4

7,1

Monza Brianza e Milano

33.000.572

33.002.572

49,0

17,9

Lombardia

67.326.171

67.395.461

100,0

14,3

Fonte: Elaborazione dell’Ufficio Studi della Camera di commercio di Monza e Brianza su dati Istat-Coeweb

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

 

La SINISTRA per LIMBIATE evidenzia l'avversione alla scelta voluta dal governo Berlusconi-Bossi di imporre, ai Comuni e alle scuole, accorpamenti forzati che non ubbidiscono a nessuna valutazione di carattere pedagogico, ma vanno esclusivamente nella direzione del “risparmio”. Ed è davvero un bel risparmio certamente, ma nella formazione, infliggendo l'ennesimo duro colpo alla Scuola Pubblica.

Per uscire dalla crisi bisogna incentivare e rilanciare la scuola pubblica, la formazione, l'innovazione, il lavoro stabile e la ricerca in modo da tornare ad essere competitivi e riavviare produzioni  e servizi.

Ribadiamo con forza che anche a livello locale sarebbe opportuno esprimere una forte critica al governo nazionale per queste scelte scellerate. Anche di fronte all'obbligo di legge di applicare queste disposizioni, si può (e si deve) tentare di arginare il disastro.

La SINISTRA per LIMBIATE in seguito al comunicato dell'ANCI (Circolare n. 109/11) e alle grandi manifestazioni degli studenti in diverse città d'Italia contro le politiche scolastiche del Governo, rinnova la propria contrarietà alla proposta di istituire solo due mega-comprensivi (di cui uno con oltre 1.700 alunni !!!). Perché tale legge risulta inapplicabile in modo funzionale sulle nostre scuole per come sono dislocati i plessi sul territorio e perché con circa 3.300 alunni della Scuola dell'obbligo, anche applicando le direttive di legge (vengono imposti, infatti, non meno di 1.000 alunni per comprensivo), si può tranquillamente andare nella direzione dei tre comprensivi.

Non andare in questa direzione renderebbe ancora più pesanti le scelte antipopolari del governo Berlusconi in materia scolastica e lascerebbe alla destra limbiatese un insperato (e immeritato) spazio per strumentalizzare le proteste dei cittadini contro questi provvedimenti che hanno proprio nella Destra attualmente al Governo le responsabilità primarie.

 

La SINISTRA per Limbiate.

 

Print Friendly, PDF & Email

 

Rettifica: Moni Ovadia è impossibilitato a presenziare all'evento.

PER NON DIMENTICARE… Don Gallo a Nova Milanese: sempre in prima linea per i diritti degli ultimi

DON GALLO a Nova Milanese (Monza e Brianza)

Don Andrea Gallo, che sarà ospite principale dell'evento, è un sacerdote e partigiano, fondatore e animatore della comunità di San Benedetto al Porto di Genova e di altri centri di accoglienza. Le comunità di Don Gallo accolgono persone con ogni tipo di problema di emarginazione, tutti gli ultimi, i più deboli, gli emarginati, i più fragili e tutte le persone con difficoltà che la società non vuole e non riesce ad aiutare e ad integrare.

http://www.peacelink.it/pace/a/34836.html

http://www.peacelink.it/tools/author.php?u=437

http://www.youtube.com/lauratussi

PER NON DIMENTICARE…


Don Gallo a Nova Milanese: sempre in prima linea per i diritti degli ultimi

di Laura Tussi

In Auditorium Comunale, sabato 29 ottobre 2011, ore 17.oo, si aprirà la nuova stagione del progetto “Per Non Dimenticare” con una staffetta benefica di raccolta fondi a favore delle comunità del caro amico e compagno Don Andrea Gallo. Sul palco si esibiranno attori del calibro di Alberto Patrucco, Bebo Storti, Renato Sarti, Diego Parassole, Paolo Ciarchi, Daniele Biacchessi, i 7grani e molti altri. “Per non dimenticare”, l'importante Progetto riguardante la memoria storica dell'Antifascismo e della Resistenza è organizzato, promosso e coordinato da LauraTussi, in collaborazione con l'Amministrazione Comunale di Nova Milanese, con l’Istituto Comprensivo Via Prati di Desio e con molte altre realtà associative e istituzionali e centri di ricerca per la Pace e la Nonviolenza. Il progetto “Per non dimenticare” è sempre aperto ad argomenti di attualità, di importanza e di rilievo civile e di impegno sociale e umanitario. Infatti, Don Andrea Gallo, che sarà ospite principale dell'iniziativa, è un sacerdote e partigiano, fondatore e animatore della comunità di San Benedetto al Porto di Genova e di altri centri di accoglienza. Le comunità di Don Gallo accolgono persone con ogni tipo di problema di emarginazione, tutti gli ultimi, i più deboli, gli emarginati, i più fragili e tutte le persone con difficoltà che la società non vuole e non riesce ad aiutare e ad integrare. Don Andrea Gallo è stato uno dei più grandi amici di Fabrizio De André e caro amico di Moni Ovadia e di altri personaggi importanti del mondo della cultura, della politica e dello spettacolo. Ricordiamo l'ultimo suo libro, dal titolo “Di sana e robusta Costituzione”, edito da Aliberti e Mondadori, che sarà disponibile dopo l'iniziativa e sarà autografato e dedicato, a chiunque lo richieda, dallo stesso Don Gallo. Durante l'evento sarà presente anche e soprattutto Emergency.

Saranno presenti RAI e RAI NEWS 24.

DON GALLO a NOVA MILANESE

“PER NON DIMENTICARE”

Stagione 2011/2012

Staffetta benefica in favore delle comunità di Don Gallo

Presentano LAURA TUSSI e RENATO SARTI

Intervengono con DON GALLO

BEBO STORTI, ALBERTO PATRUCCO, DIEGO PARASSOLE,

DANIELE BIACCHESSI, GIULIO CAVALLI, ANTONIO PIZZINATO, GIULIO CRISTOFANINI,

I 7GRANI

Con la partecipazione di RAI NEWS 24, TGRAI, EMERGENCY

Sabato 29 Ottobre 2011 ore 17.00

AUDITORIUM COMUNALE- Nova Milanese

Con il patrocinio:

Città di Nova Milanese

Comune di Cesate - Medaglia d’argento al Valore Civile

Comune di Cologno Monzese

Comune di Cormano

Città di Desio

Città di Bresso

Città di Cinisello Balsamo (Milano)

Comune di Sinalunga (Siena)- Assessorato alla Memoria

In collaborazione con:

ANPI, ANED, APEI, ARCINOVA, CAMPAGNA DI OBIEZIONE DI COSCIENZA ALLE SPESE MILITARI, CASA DELLA CULTURA-Milano, CENTRO STUDI SERENO REGIS-Torino, CENTRO INTERDISCIPLINARE DI SCIENZE PER LA PACE-UNIVERSITÀ DI PISA, FLC-CGIL, DIFESA AMBIENTE, EMERGENCY, FONDAZIONE GIANFRANCESCO SERIO, IL DIALOGO.org, ISTITUTO PEDAGOGICO DELLA RESISTENZA, OSSERVATORIO NAZIONALE ED EUROPEO PER IL RISPETTO DELLE PARI OPPORTUNITA’- ONERPO, PEACELINK, RETE ANTIFASCISTA NORD OVEST MILANO, TEATRO DELLA COOPERATIVA, TEMPI DI FRATERNITA’, LAVORATORI LARES METALLI PREZIOSI….e tanti altri.

DON GALLO a Nova Milanese (Monza e Brianza) (70 Kb - Formato pdf)


PER NON DIMENTICARE… Don Gallo a Nova Milanese: sempre in prima linea per i diritti degli ultimi


In Auditorium Comunale, sabato 29 ottobre 2011, ore 17.oo, si aprirà la nuova stagione del progetto “Per Non Dimenticare” con una staffetta benefica di raccolta fondi a favore delle comunità del caro amico e compagno Don Andrea Gallo. Sul palco si esibiranno attori del calibro di Alberto Patrucco, Bebo Storti, Renato Sarti, Diego Parassole, Paolo Ciarchi, Daniele Biacchessi, i 7grani e molti altri. “Per non dimenticare”, l'importante Progetto riguardante la memoria storica dell'Antifascismo e della Resistenza è organizzato, promosso e coordinato da LauraTussi, in collaborazione con l'Amministrazione Comunale di Nova Milanese, con l’Istituto Comprensivo Via Prati di Desio e con molte altre realtà associative e istituzionali e centri di ricerca per la Pace e la Nonviolenza. Il progetto “Per non dimenticare” è sempre aperto ad argomenti di attualità, di importanza e di rilievo civile e di impegno sociale e umanitario. Infatti, Don Andrea Gallo, che sarà ospite principale dell'iniziativa, è un sacerdote e partigiano, fondatore e animatore della comunità di San Benedetto al Porto di Genova e di altri centri di accoglienza. Le comunità di Don Gallo accolgono persone con ogni tipo di problema di emarginazione, tutti gli ultimi, i più deboli, gli emarginati, i più fragili e tutte le persone con difficoltà che la società non vuole e non riesce ad aiutare e ad integrare. Don Andrea Gallo è stato uno dei più grandi amici di Fabrizio De André e caro amico di Moni Ovadia e di altri personaggi importanti del mondo della cultura, della politica e dello spettacolo. Ricordiamo l'ultimo suo libro, dal titolo “Di sana e robusta Costituzione”, edito da Aliberti e Mondadori, che sarà disponibile dopo l'iniziativa e sarà autografato e dedicato, a chiunque lo richieda, dallo stesso Don Gallo. Durante l'evento sarà presente anche e soprattutto Emergency. Saranno presenti RAI e RAI NEWS 24.

 

Print Friendly, PDF & Email

 

Domenica 13 novembre 2011 - Viaggio solidale volontariato - Incontro d'informazione e di preparazione aperto a tutti

Domenica 2 ottobre 2011 alle ore 11 All'auditorium CA' GRANDA in via Ca' Granda 19 Milano (Consiglio di Zona 9), organizziamo l'incontro per informare e preparare i volontari o aspiranti, che hanno il desiderio di fare un viaggio importante in Africa a Natale o in estate. Durante l'incontro, verranno presentati i nostri progetti, il viaggio di volontariato in Togo in particolare.

Saranno anche presenti, i volontari che hanno già fatto il viaggio e che partecipano al nostro progetto, e sono disponibili a rispondere a tutte le vostre domande e raccontarvi con immagini, la loro esperienza.


Quindi, potete venire insime agli amici. Mandare una mail o una telefonata per assicurare la propria partecipazione all'incontro. Invita quindi tutti amici che pensi possono essere interessati a questo viaggio.

Programma:

Ore 11 - 13: Presentazione del viaggio e testimonianza dei viaggiatori con le loro foto e video

Ore 13 - 14.30: Pausa Pranzo

Ore 14.30 - 17: Inizio percorso con le persone che decidono di andare questo inverno.

Domenica 27 novembre 2011

“Voci, musiche e danze tradizionali dall’Africa”con il libro musicale di Ekamba Bessa Pegas
allaPalazzina LIBERTY a Milano Largo Marinai d'Italia, 1


“Musica e riflessioni” per ascoltare e perleggere i pensieri di vita dal profondo cuore del griot il cantautore, dalprofondo cuore del continente dei grandi baobab: l’Africa, il cuore del mondo. Unviaggio tra musica, poesia e pensieri inediti per capire, ascoltare e viverel’Africa con le sue magie e realtà.

Al lettore, che diventa ascoltatore attento ecurioso, il compito di esplorare un mondo dalle tante chiavi d’interpretazione,cercando ogni volta di trovare la combinazione giusta per scoprire accordi diparole e suoni che custodiscono il messaggio … dal cuore dell’Africa.

“Un viaggio tra i colori e le suggestionidell’Africa, assaporando il fascinodella cultura, della creatività, dellamusica e dell'arte dei vari paesi.

3 Dicembre, "La notte delle percussioni 2011" auditorium CA GRANDA in via Ca Granda 19 Milano


Dopo "La Notte delle Percussioni 2007, 2008, 2009 e 2010", ecco per il quinto anno consecutivo tornare l'appuntamento ormai fisso, ancora più in grande con le percussioni di Africa, Sud America, e Oriente: paesi nei quali la magia e il ritmo della danza al suono dei tamburi, suscitano un’ atmosfera suggestiva e carica di energia. Africa America e Oriente, terre lontane ma legate da comuni tradizioni e medesime forme espressive di vita. Giunta alla quinta edizione, la “Notte delle percussioni” torna ancora una volta per continuare a divertire e a diffondere l’infinito bagaglio artistico – culturale di questi popoli, mostrandoci con fierezza le tradizioni che non abbandoneranno mai. Africa, America e Oriente, riporteranno sul palcoscenico cultura, arte e spettacolo.

Afriaca aderisce all'iniziativa http://madreterrachiamauomo.org/ di AFRICA 70, puoi aderire anche tu!

 

Print Friendly, PDF & Email

 

Nova Milanese, 12/10/2011

Titolo: Il Bosco Incantato - Rassegna di cinema per ragazzi

Parte domenica 16 la rassegna cinematografica autunnale dedicata ai ragazzi a cura della Barz and Hippo con il patrocinio dell'Assessorato alla Cultura.

Ecco il programma dettagliato dei film:


Domenica 16 ottobre 2011 - I Puffi, film d'animazione di Raja Gosnell (Stati Uniti, Belgio - 90 minuti)
Martedì 1 novembre 2011- Kung Fu Panda 2, un film d'animazione di Jennifer Yuh Nelson (Stati Uniti - 91 minuti)
Giovedì 8 dicembre 2011- Le avventure di Tintin - Il segreto dell'unicorno, un film d'animazione di Steven Spielberg (Stati Uniti - 98 minuti)
Domenica 18 dicembre 2011 - Happy Feet 2, un film d'animazione di George Miller (Australia - 90 minuti)

Inizio spettacoli alle ore 15:00 presso l'Auditorium Comunale in Piazza Gio.I.A.

Biglietto intero posto unico € 5,00; ridotto (under 14 e over 65) € 3,50; tessera al cinema insieme € 14,00.

Per ulteriori informazioni contattare l'Ufficio Cultura del Comune di Nova Milanese al numero telefonico 0362 / 43.498

http://www.barzandhippo.com/guardare/content.php?stag=inverno&;idcomune=12

 

Print Friendly, PDF & Email

 


incontro con figuranti in abito storico

DA MARIA ANTONIETTA A PAOLINA

la moda a cavallo della Rivoluzione Francese

Sabato 22 ottobre 2011, ore 15.00

Biblioteca Civica di Mezzago (Monza)

Via Stefano Biffi 32 – Ingresso libero – Info: 349/5422273

La Rivoluzione Francese fu un periodo di radicale sconvolgimento sociale, culturale e politico che segnò la fine dell’epoca moderna e l’inizio di quella contemporanea. Un periodo talmente controverso e complicato da meritare continue riletture, turbinio straordinario di idee, movimenti politici, cadute e di ascese di personaggi e classi sociali. Mai come in quel periodo, dove ogni atteggiamento veniva giudicato come espressione diretta del proprio credo politico, tanto da far meritare la ghigliottina a chi non ostentava i segni distintivi della Rivoluzione, la moda ha subito cambiamenti epocali. I coletti alti delle nuove giacche maschili denunciavano l’integrità rivoluzionaria di chi li portava, uomini nuovi e orgogliosi che paravano il collo dalla lama della ghigliottina e portavano i calzoni lunghi in spregio a quelli corti al ginocchio degli aristocratici, e le dame ostentavano un nastrino rosso al collo, quasi a voler esorcizzare il taglio fatale. Mai come prima e dopo questo periodo la moda è cambiata in modo così radicale: in venti anni si è passati dal fasto e dagli eccessi dorati della monarchia assoluta al rigore classicheggiante dell’impero napoleonico che faceva esplicito riferimento all’eleganza leggera dell’antica Grecia e ai fasti militari di Roma. A questo tema è dedicato l’incontro che si terrà Sabato 22 ottobre presso la Biblioteca Civica di Mezzago (Monza), organizzato da Associazione Napoleonica d’Italia e Souvenir Napoléonien. Una simpatica chiacchierata che, grazie alla competenza di due esperti di storia del costume e della moda, Rossana Bellotti e Enrico Ercole, porterà il pubblico indietro nel tempo alla scoperta di usi, costumi, modi e mode di due epoche fondamentali della nostra storia divise dal taglio netto della Rivoluzione Francese e della ghigliottina. Per farlo son state scelte due “signore” incontrastate della moda del loro tempo: la regina di Francia Maria Antonietta e Paolina Bonaparte, sorella di Napoleone: grandi donne di carattere e potere che seppero, a modo loro, imporre il proprio stile con grazia ed eleganza, tanto da essere ancora oggi considerate vere e proprie icone di stile in tutto il mondo. Il tutto sarà vivificato dalla proiezione di immagini e dalla presenza di figuranti in costume che mostreranno dal vivo le caratteristiche di ogni stile: per scoprire che sotto alle ampie gonne di Maria Antonietta si nascondeva una vera e propria impalcatura di legno, stoffa e ferro e che invece all’epoca di Paolina le dame facevano a gara a chi portava il vestito più impalpabile.

Rossana Belotti, imprenditrice e appassionata del periodo napoleonico, ritrarrà la nascita della moda sul finire del ‘700 e l’evoluzione che ne seguì, fino agli usi e costumi del periodo napoleonico, con lo stile altamente femminile rappresentato da Paolina.

Enrico Ercole, giornalista ed esperto di storia del costume, curatore di molti eventi dedicati ai sovrani francesi e austriaci, ci introduce ai fasti della moda ai tempi di Maria Antonietta.

Maria Antonietta, la sovrana francese destinata a salire i gradini della ghigliottina suggellando col proprio sangue il trionfo della Rivoluzione Francese, salì al trono a fianco del marito, il mite Luigi XVI, nel 1774. Dopo il lungo periodo in cui la moda e lo stile del regno più “stiloso” d’Europa erano stati dettati esclusivamente dai sovrani (Luigi XIV e Luigi XV), finalmente la Francia tornava ad avere una regina giovane e affascinante, assai propensa a cedere alle lusinghe e ai lazzi della moda. Al contrario del consorte, uomo sciatto e poco curato nel vestire, Maria Antonietta seppe imporre da subito il proprio stile: dapprima opulento oltre ogni misura, con altissime pettinature incrostate di gioielli e piume e fastosi abiti con paniers ampissimi, per poi farsi quasi agreste, con le scandalose chemise di mussola e più comodi abiti all’inglese privi di gabbie e busti steccati. Fu la sovrana dell’eccesso, la dama che non esitò a presentarsi con una nave da guerra fluttuante tra i riccioli di un’acconciatura alta quasi mezzo metro e con abiti talmente incrostati di pietre preziose da rendere impossibile qualsivoglia movimento, ma anche la dama soave che scandalizzò la Francia per essersi fatta ritrarre in abiti talmente semplici e leggeri da farla sembrare quasi nuda. Insomma, fu la regina dell’eccesso, in un senso e nell’altro, colei che dando via libera al costosissimo estro del suo coiffeur, Leonard, e della sua modista, Rose Bertin, inventò le figure professionali dei moderni parrucchieri e stilisti, colei che trasformò la moda francese in un vero e proprio modello di vita e ostentazione monarchica.

Paolina Bonaparte, nasce nobile ma assai povera, ma arriva, grazie al più celebre fratello Napoleone I, ai fasti inimmaginabili della corte imperiale. Si dice che vinse tante battaglie a letto più di quante ne vinse il glorioso fratello in guerra e in politica. Maria Paola Bonaparte, la più amata tra le sorelle di Napoleone, va in sposa a 17 anni al generale Victor Emmanuel Le Clerc e ne seguì la carriera fino a Santo Domingo, da cui tornò vedova in Italia nel 1802. Sposa in seconde nozze per “convenienza diplomatica” il principe Camillo Borghese nel 1803, vantando così anche il titolo nobiliare di Principessa Borghese, e diventando uno dei personaggi più popolari e mondani del tempo. Non ebbe un gran ruolo nella storia, ma Paolina gode di una fama inarrivabile per la sua leggendaria bellezza, la sua irrequietezza, i numerosi amanti che cambiava a seconda dell’umore, e per il suo comportamento anticonformista, che le ha dato la palma di prima vera femmista dell’epoca. La sua vita era piena di capricci ma fu la musa ispiratrice delle numerose opere di Antonio Canova (Venere Vincitrice) e di moltissimi altri artisti. Come modello e simbolo dell’epoca napoleonica, influenzava Parigi e Roma, liberando la moda, dopo ben due secoli, dalla servitù di sottogonne ampie e strutturate, di busti opprimenti e dal fastidio di parrucche e trucchi pesanti. Paolina e le sue toilette e gli splendidi accessori, i suoi abiti trasparenti di mussola, e la fascinosa capacità di vivere circondata dalla bellezza: la sua casa a Roma (Villa Paolina Bonaparte Borghese già residenza del Cardinale Silvio Valenti Gonzaga, vicino a Porta Pia) fu descritta come la sola che offrisse la proprietà inglese, l'eleganza francese e il gusto italiano contemporaneamente. Non a caso è stata eletta quest’anno la donna più bella nell’arte italiana.

Enrico Ercole
349/5422273

 

Print Friendly, PDF & Email

 

 

Via libera al Gruppo di acquisto solidale di impianti fotovoltaici in Brianza.

Monza, 14 settembre 2011

Un nuovo Patto di economia solidale nasce in Brianza: il FotoGAS, progetto con il quale i Gruppi di acquisto solidale sbarcano nel mondo del fotovoltaico. A lanciare il patto è il DESBri (Comitato verso il Distretto di economia solidale della Brianza), con la firma di due fornitori di impianti fotovoltaici (Solaris Srl e Cooperativa sociale Coopwork) e di tre realtà locali, socie del DESBri, che hanno collaborato alla messa a punto del patto stesso (Retina dei Gas, Consorzio Comunità Brianza, Consorzio CS&L). Il progetto si fonda su importanti motivazioni ambientali ed economiche al fine di promuovere l’istallazione di impianti fotovoltaici sui tetti o sulle terrazze delle case degli aderenti (privati o enti) al DESBri e ai Gas (Gruppi di acquisto solidale) adottando un criterio inclusivo allo scopo di avvicinare anche altri soggetti al Distretto. Oltre a rendere disponibile - in relazione al periodo di lavoro inerente i contratti compresi nel progetto - almeno una postazione lavorativa (es. tirocinio formativo o assunzione) per un soggetto svantaggiato, i fornitori firmatari si impegnano a proporre un prezzo trasparente concordato, non modificabile, e a sostenere il Fondo di solidarietà del DESBri, versando l’1% del fatturato originato da ogni impianto realizzato per mezzo del FotoGAS (lo stesso 1% viene richiesto anche alle famiglie contraenti). Compito del DESBri è invece principalmente diffondere l'informazione circa l'iniziativa nei confronti dei propri soci e della cittadinanza interessata, oltre che vigilare che il Capitolato e il prezzo trasparente concordato siano rispettati nei contratti stipulati tra i fornitori e le famiglie clienti. Ad oggi, tramite il FotoGAS, una dozzina di impianti sono già stati installati in altrettante abitazioni brianzole.

Allegato: Patto di economia solidale e Capitolato
--
Chiara Perego
Segreteria DESBRI

Ass. COMITATO VERSO IL DISTRETTO DI ECONOMIA SOLIDALE DELLA BRIANZA
P.ta Erba, 11 - 20852 Villasanta (Mb) - C.F. 94604920150
segreteria@desbri.org

 

Print Friendly, PDF & Email

 

PGT: BOCCIATI DAL TAR

C'è un importante comune lombardo che ha adottato un PGT di grande impatto sulla città. Viene aumentata considerevolmente la superficie urbanizzata e conseguentemente è previsto un aumento della popolazione del 30%.

Una cosa impensabile, nemmeno fossimo in Cina o in un'altra zona del mondo caratterizzata dalla fuga della popolazione dalle campagne.

Di fronte a tale insensata operazione di urbanizzazione due cittadini fanno ricorso al TAR Lombardia che arriva a sentenza, nella quale viene constatato che il PGT oggetto di ricorso “prevede un considerevole aumento della popolazione residente, […] si tratta di un incremento superiore al 30% e considerevole anche in valore assoluto, previsto secondo logica nell’arco dei cinque anni che […] costituiscono il termine di validità del documento di piano”. Basta guardare l’andamento storico per verificare che “l’evoluzione demografica del Comune di S. è caratterizzata da una sostanziale stabilità”. Questa previsione di crescita spropositata e non dimostrata da effettiva necessità, a detta del TAR, è “senza dubbio una illogicità manifesta […]e comporta l’annullamento del piano”.

Conseguentemente, il TAR annulla il PGT.

Il comune in questione è Soncino (CR).

Ma il PGT potrebbe essere quello di Segrate, che è darà luogo ad un incremento della popolazione addirittura maggiore: secondo le previsioni del PGT proposto da PDL-Lega Nord, la popolazione si Segrate passerà dagli attuali 34.341 (dato al 31.12.2010) a 48.744 (PGT, Documento di Piano-Relazione, tab. 5).

L'aumento è del 41%.

Questa previsione di crescita spropositata e non dimostrata da effettiva necessità è “senza dubbio una illogicità manifesta”.

Non lo diciamo noi, lo dice il TAR di Brescia (sentenza n.951 del 28 giugno 2011).

11/10/11

Segrate Nostra

www.segratenostra.org

http://www.facebook.com/segratenostra

 

Print Friendly, PDF & Email

 

Corso di Recitazione Organizzato dalla Parrocchia Sacro Cuore

 Da Ottobre 2011 a Giugno 2012

Il corso sarà tenuto dall'attore Alessandro Pazzi, diplomato all'Accademia Paolo Grassi di Milano.

Lezione di prova gratuita lunedì 24 ottobre ore 21 presso l'Auditorium della Parrocchia, via Vittorio Veneto 28- Monza

Per informazioni sul corso 3292390208

 

Print Friendly, PDF & Email

 

L’Istituto Superiore “IPSSCTAR Olivetti” di Monza, in collaborazione con E.C.Fo.P. Monza e Brianza, Fondazione Enaip Lombardia, Società Cooperativa Sociale In-presa, Scuola Borsa, ETASS, Brianza Formazione Lavoro e Sviluppo, Associazione Cuochi Brianza, Gruppo Bibos  e Università Bicocca, nel quadro di un progetto regionale IFTS, finanziato da Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Fondo Sociale Europeo e Regione Lombardia, organizza un corso di formazione gratuito per 25 persone, previa selezione.

 OBIETTIVI E SBOCCHI PROFESSIONALI

Il tecnico superiore per la ristorazione e la valorizzazione dei prodotti territoriali e delle produzioni tipiche, opera sia sul versante della produzione, dell’organizzazione e dell’erogazione dei servizi, sia su quello della valorizzazione delle risorse e della cultura del territorio in risposta, anche, a nuove esigenze e modelli di comportamento in materia di alimentazione.

 DESTINATARI DEL CORSO

  • Uomini/donne con età compresa tra i 18 e i 29 anni compiuti, residenti o domiciliati in Lombardia

 REQUISITI DI ACCESSO

  • Possesso del diploma d’istruzione secondaria superiore o di un diploma professionale di tecnico (D.Lgs n. 226) o di un attestato di competenza di III livello europeo conseguito precedentemente all’anno 2009/2010. Possono presentare domanda di partecipazione anche apprendisti assunti ai sensi art. 50 del D.Lgs 276/03 presso sedi operative di aziende lombarde

 MODULI FORMATIVI PREVISTI

Prodotti e particolarità della produzione locale; programmare e organizzare processi produttivi; relazionarsi con il cliente e valorizzare i prodotti del territorio; promozione e commercializzazione; economia e strategia aziendale; strumenti di budgeting e controllo.

STRUTTURA, DURATA, SEDE DEL CORSO

Il corso ha una durata di 1000 ore, di cui 700 in aula e 300 di stage. Lo stage si svolgerà presso aziende o strutture del territorio, appositamente individuate.

Il corso durerà dal 24 Ottobre 2011 a Luglio 2012,  e avrà sede principale presso IPSSCTAR “Olivetti” di Monza, Via Lecco, 12.

 CERTIFICAZIONE FINALE

I partecipanti che avranno frequentato almeno il 75% delle ore corsuali, potranno accedere agli esami finali in presenza di una Commissione esaminatrice, con il successivo rilascio di un certificato di specializzazione tecnica superiore valido su tutto il territorio nazionale, nel quale sono indicati i crediti formativi (18 crediti formativi universitari), acquisiti e spendibili nel  corso di laurea in Economia ed amministrazione delle imprese attivo presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca.

MODALITÀ DI SELEZIONE

 

L’ammissione al corso è subordinata al superamento di una prova di selezione (test scritto più colloquio motivazionale).

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

Le domande di partecipazione (scaricabili sia da www.olivettimonza.it che dai siti degli altri enti partecipanti al progetto) dovranno pervenire presso la segreteria dell’ IPSSCTAR “Olivetti”di Monza, Via Lecco 12, preferibilmente entro l’ 11 ottobre 2011 (farà fede la data di ricezione della domanda).

Le domande dovranno essere corredate da CV, due fototessera, fotocopia carta d’identità (in corso di validità), fotocopia del codice fiscale e attestato titolo di studio che certifichi il percorso formativo perseguito (rilasciato dall’istituto scolastico). Se apprendisti, è necessario allegare la copia del contratto di apprendistato.

Il corso totalmente GRATUITO sarà attivato al raggiungimento del numero minimo di 12 persone.

RICHIESTA D’INFORMAZIONI

Ulteriori informazioni sono disponibili presso la segreteria dell’IPSSCTAR “Olivetti” di Monza, Via Lecco, 12, tel. 039/324812 , email: mirc060005@istruzione.it, sito internet www.olivettimonza.it .

Il Dirigente Scolastico dell’ IPSSCTAR “Olivetti”

              Fernando D’Alfonso

Si ringrazia per il sostegno all’iniziativa la Provincia di Monza e Brianza,

la Camera di Commercio di Monza e Brianza, il Comune di Lissone e Slow Food.

 

 

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)