Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Print Friendly, PDF & Email

20182803 Orsino

Galleria fotografica della seconda edizione dell'evento “Raccolta dell'aglio orsino nel Bosco della Buerga”

 

È preferibile utilizzarlo poco prima della fioritura. Per questo il momento appropriato per la sua raccolta è l'inizio della primavera, nel corso nel mese si marzo. L'aglio orsino, una pianta spontanea che cresce rigogliosa nella Valle del Lambro, è una caratteristica territoriale della Brianza. Ne avevamo trattato qui lo scorso anno. Le associazioni, La fata verde di Agrate e Cata di Monza, ne hanno colto la valenza: la pianta si può considerare a tutti gli effetti un medicinale naturale, perché è ricco di numerose proprietà nutritive e terapeutiche. Così hanno avviato un progetto mirante al recupero alimentare dell'agio orsino, di cui un tempo si faceva uso, ma anche per valorizzarlo come risorsa locale, con ricadute di carattere economico oltreché salutari e benefiche. Per questo al progetto si è aggiunta da subito la catena dei supermercati di qualità Effemarket di Lissone che ne ha creato una filiera di produzione e vendita.

 

Quest'anno all'evento si è aggiunta l'associazione Monza i bici, proponendo una gita, con partenza da Monza in un suggestivo precorso ciclistico lungo la Valle del Lambro di circa 50 km. Nel progetto aglio orsino la finalità, come si accennava prima, è di valorizzare un prodotto locale e con questo promuovere e declinarne tutte le potenzialità, tra cui anche le ricadute turistiche e ambientali, Il Bosco della Burga si può raggiungere, oltre che in bici o con auto private, con il treno Besanino in partenza dalla stazione di Milano Porta Garibaldi. Anche chi abita nella grigia metropoli milanese si può concedere una domenica rilassante, piacevole e a basso costo, spingendosi nel cuore della Brianza. Come nell'anno precedente, anche questa volta i partecipanti hanno potuto utilizzare una barca elettrica, derivante dalla tipica imbarcazione comasca detta “tri ass” per spostarsi dall'imbarcadero di Alserio al Casin del Lago, struttura recuperata all'uso dell'educazione ambientale dal consorzio del Parco Valle Lambro. 

 

Il lago di Alserio fa parte del complesso di laghi di origine glaciale posti sotto i due rami del Lago di Como, Un tempo era parte integrante del Lago di Pusiano, ma nel corso dei secoli i detriti, trascinati dal corso del Lambro nel lago, lo hanno separato lentamente, lasciando un canale residuale di collegamento verso il lago più grande e sorgente del Lambro. I partecipanti all'evento hanno raccolto le foglie di aglio da poco nate nel Bosco della Buerga. Una parte sono state utilizzate subito dopo durante il pranzo, servito nel luogo da Effemerkert, mentre il grosso della raccolta personale è stato portato nelle rispettive case, dove i partecipanti hanno provveduto a un auto produzione di pesto come scorta da utilizzare nelle pietanze per il resto dell'anno. Esattamente come si usava fare un tempo.

Gli autori di Vorrei
Pino Timpani
Author: Pino TimpaniWebsite: http://blog.libero.it/PinoTimpani/

"Scrivere non ha niente a che vedere con significare, ma con misurare territori, cartografare contrade a venire." (Gilles Deleuze & Felix Guattari: Rizoma, Mille piani - 1980)
Pur essendo nato in Calabria, fui trapiantato a Monza nel 1968 e qui brianzolato nel corso di molti anni. Sono impegnato in politica e nell'associazionismo ambientalista brianzolo, presidente dell'Associazione per i Parchi del Vimercatese. Ho lavorato dal 1979 fino al 2014 alla Delchi di Villasanta, industria manifatturiera fondata nel 1908 e acquistata dalla multinazionale Carrier nel 1984 (Orwell qui non c'entra nulla). Nell'adolescenza, in gioventù e poi nell'età adulta, sono stato appassionato cultore della letteratura di Italo Calvino e di James Ballard.

digilander.libero.it/pinotimpani/

Qui la scheda personale e l'elenco di tutti gli articoli.

I miei ultimi articoli

Su Vorrei.org utilizziamo i cookie perché ci aiutano a migliorare la rivista. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?