Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

CENTRO PER LA RICERCA SUI CONSUMI DI SUOLO IN ITALIA: IN LIBRERIA IL NUOVO RAPPORTO, IN RETE IL SITO
Dati aggiornati per le (poche) regioni italiane che svolgono un lavoro sistematico di rilevamento delle modifiche di uso del suolo: tra Lombardia, Emilia Romagna, Friuli e Sardegna, ogni anni scompaiono 10.000 ettari di suolo, soprattutto agricolo e di vegetazione mediterranea. Questi alcuni dei dati pubblicati da CRCS - Centro Ricerca sui Consumi di Suolo, realizzato con il contributo di Fondazione Cariplo da Legambiente, INU e Politecnico di Milano. Ma il volume (260 pagine, INU edizioni) contiene molti altri numeri e informazioni, indispensabili per orientarsi tra montagne di dati spesso disorganici che gli studi specialistici forniscono sul consumo di suolo in Italia e in Europa. http://www.legambiente.org/section.php?p=single&type=comunicato&id=1082
E da oggi CRCS è anche on line, con il sito www.consumosuolo.org

Appuntamenti sul suolo di Lombardia:
28 aprile 2011, Corbetta (MI): consumo di suolo nel magentino: tra comuni virtuosi e nuove regole di governo del territorio.
Ore 21.15, villa massari p.za I maggio, interventi di Luigina Milanese (comune di Corbetta), Damiano Di Simine (Legambiente Lombardia), Francesco Prina (consigliere regionale), Domenico Finiguerra (sindaco Cassinetta di Lugagnano), Antonio Ferré (comune di Corbetta), Sergio Maestroni (sindaco Pregnana Milanese), Francesco Vescovi (politecnico di Milano), Angela Fioroni (Legautonomie). Organizzazione: Comune di Corbetta nell'ambito della Festa del Perdono
3 maggio 2011, Canegrate (MI): Piccolo Nord - scelte pubbliche ed interessi privati nell'Alto Milaneseale di Palazzo Visconti in P.zza della Pace - presentazione del libro "" - a cura di T. Vitali e S.Tosi (Università Statale di Milano), interverranno:Cristina Tajani - Ricercatrice universitaria e membro della segreteria della FLC-CGIL di Milano e co autrice del libro "Piccolo Nord", Damiano Di Simine - Presidente Legambiente Lombardia, Silvia Pagani - Michele Barlocco - Referenti Euroimpresa di Legnano, Stefano Sapone - Assessore alle politiche dell'occupazione e dello sviluppo del Comune di Canegrate, Paolo Petracca - Presidente circolo ACLI di Canegrate, Corrado Barbot Presidente Fondazione Iniziative Sociali Canegratesi
6 maggio 2011, Varese: Il suolo minacciato - presentazione e proiezione del film di Nicola Dall'Olio 'il Suolo minacciato' (Italia 2009, a cura di Legambiente Parma e WWF Parma) - dibattito con Damiano Di Simine - presidente Legambiente Lombardia e Pietro Raitano, direttore de l'Altra Economia. Organizza Legambiente Varese, ore 21.00, Sala Montanari (ex Rivoli), via dei Bersaglieri, Varese
6 maggio 2011, Pavia: Il consumo di suolo in Provincia di Pavia e la proposta di legge di iniziativa popolare di Legambiente. Dibattito pubblico con i consiglieri regionali Angelo Ciocca (Lega Nord), Vittorio Pesato (PdL), Giuseppe Villani (PD), con Sergio Cannavò (vicepresidente Legambiente Lombardia). Modera Fabrizio Guerrini (Provincia Pavese). Organizzazione: Legambiente Pavia, Sala San Martino Tours, Cso Garibaldi 69, Pavia
14 maggio, Varenna (LC): “IL BEL PAESE SI SPECCHIA NEL LARIO” Interventi di Costanza Panella (Legambiente Bellano), Damiano Di Simine (Legambiente Lombardia), Lorenzo De Stefani (Politecnico di Milano), Eugenio Guglielmi (Università di Firenze), Alessandro Ubertazzi (Università di Firenze), Pierfranco Mastalli (Legambiente Lecco). ore 14.30, Varenna, Villa Monastero. organizzazione: Legambiente circoli di Lecco e di Bellano
NUOVE AUTOSTRADE: QUANTO SUOLO CONSUMANO,  QUANTO INQUINANO, QUANTO COSTANO... A CHI SERVONO?
La BreBeMi, opera inutile da 2 miliardi e mezzo, doveva essere un'autostrada in project financing secondo la visione del mondo dell'assessore regionale della Lombardia Cattaneo. E invece sarà un poderoso contributo all'inquinamento in Pianura Padana, consumerà migliaia di ettari di suolo agricolo e darà un formidabile contributo al debito pubblico italiano, mentre i comuni stringono la cinghia per sopravvivere alla crisi economica. Alla faccia di Tremonti! vedi: http://www.legambiente.org/section.php?p=single&type=comunicato&id=1086
La TEM - cosiddetta Tangenziale Est Esterna Milanese - non è una tangenziale, ma una nuova autostrada ficcata nel cuore del Parco Agricolo Sud Milano. Consumerà migliaia di ettari di territorio agricolo, senza alleggerire la situazione di traffico congestionato dell'attuale tangenziale est
In compenso, ai comuni dell'est milanese che da decenni chiedono adeguati servizi di mobilità collettiva, e che avevano accettato il sacrificio autostradale in cambio di solenni promesse su nuove infrastrutture metropolitane, l'assessore regionale Cattaneo risponde con un buffetto sulla guancia: 'avevamo scherzato, e voi ci siete cascati: fate un bel sorriso!' http://www.legambiente.org/section.php?p=single&type=comunicato&id=1088. In un serrato dossier, le osservazioni di Legambiente al progetto definitivo di TEM: http://www.legambiente.org/section.php?p=document_cat&cat=Dossier&id=1
La Pedemontana lombarda è un'opera ciclopica, quasi 5 miliardi i suoi costi, con pesanti indebitamenti a carico dello Stato e gravi devastazioni in un territorio che ha già superato il 50% delle superfici urbanizzate. Cantieri inaugurati un anno fa, a progetti ancora aperti, per esigenze di collegio elettorale dell'assessore regionale Cattaneo, ma con questi costi e con le incredibili difficoltà nell'attraversare il territorio brianzolo, l'opera rischia di trasformarsi in un contestatissimo cantiere aperto. Legambiente chiede una cura dimagrante: non c'è bisogno di devastare l'agricoltura dell'est Brianza e i pochi boschi superstiti dell'Isola Bergamasca, e anche stoppando la devastazione prevista nel Bosco delle Querce di Seveso e Meda si potrebbero conseguire sensibili risparmi, senza nulla togliere alla funzionalità dell'infrastruttura: vogliamo provarci? http://www.legambiente.org/section.php?p=single&type=comunicato&id=1063

PICCOLE GRANDI VITTORIE: IN PROVINCIA DI PAVIA BLOCCATA LOTTIZZAZIONE
Il Consiglio di Stato dice no: niente di fatto per le lottizzazioni a Casorate Primo, Legambiente e Italia Nostra, che avevano promosso il ricorso, hanno ragioni da vendere per fermare un progetto che avrebbe spalmato cemento su 70.000 mq di questo piccolo comune della pianura pavese. http://www.legambiente.org/section.php?p=single&type=comunicato&id=1091

AGRICOLTURA: LA PAC CI RIGUARDA! BOVE' E PETRINI A MILANO
5 maggio 2011 -  dalle 10.00 alle 13.30

Università Statale di Milano, aula 6, Facoltà di Scienze Politiche, via Conservatorio, 7 (MM1 San Babila)
Convegno Internazionale  La PAC (Politica Agricola Comune) ci riguarda
Ne discutono

José Bové
, vice presidente della Commissione per l'agricoltura e lo sviluppo rurale al Parlamento Europeo, Carlo Petrini , presidente internazionale di Slow Food Modera Giovanni Valentini, giornalista de La Repubblica
Intervengono
Monica Frassoni, Co-presidente del Partito Verde Europeo, Vittorio Cogliati Dezza , Presidente di Legambiente, Andrea Ferrante , Presidente AIAB, Anima il dibattito Filippo Solibello, giornalista di Rai Radio 2
Il convegno è organizzato da Legambiente, AIAB, Slow Food e Verdi Europei

CHIMICA O AGRICOLTURA?
Dopo l'incidente dei giorni scorsi, in cui decine di cittadini di Settala sono stati intossicati da un pesticida sparso in un campo (http://www.legambiente.org/section.php?p=single&type=comunicato&id=1094), la domanda torna prepotente: l'agricoltura è il settore primario che produce cibo o è il grande cliente dell'industria chimica? Un dato è certo la Lombardia accoglie troppa chimica nei suoi campi!

PARCHI LOCALI D'INTERESSE SOVRACOMUNALE (PLIS) - EVENTI
L'osservatorio di Legambiente sui PLIS segnala il calendario degli eventi che riguardano i PLIS della Lombardia:
http://areaterritorio.wordpress.com/
La primavera è l'occasione giusta per conoscere la realtà dei parchi locali, crocevia ideale tra tutela del territorio e identità di una comunità.

Con il 5 x 1000 a Legambiente fai un regalo a te stesso

DESTINARE IL 5 PER MILLE A LEGAMBIENTE SIGNIFICA RICEVERE UN PEZZETTINO DI MONDO MIGLIORE Il tuo contributo sosterrà progetti e interventi ambientali concreti nel territorio in cui vivi. E iniziare da ciò che ti circonda è la strada più naturale per cambiare anche ciò che è lontano, ma ti appartiene.
Il codice fiscale di Legambiente 80458470582

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)