Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Monza, 22 luglio 2011 – Ieri sera nel Consiglio provinciale di Monza Pdl e Lega Nord, che hanno la maggioranza a Palazzo Grossi, non hanno votato un ordine del giorno promosso e sostenuto dal partito del Carroccio, che chiedeva che Provincia e comuni brianzoli dicessero no a un eventuale smaltimento di quantitativi di rifiuti provenienti da Napoli, in un'ottica di solidarietà nazionale, come ha chiesto il governo, per contribuire a gestire l'attuale fase di emergenza.

“Dopo alcuni tentativi da parte del Pdl di emendare l’ordine del giorno – dicono il capogruppo Domenico Guerriero e il segretario provinciale Gigi Ponti – la maggioranza si è sciolta come neve al sole e il documento non è stato portato in votazione. Su una grave emergenza come quella campana serve maggiore responsabilità, a cominciare dalle forze che governano il paese, la Regione e anche la Provincia di Monza. Gli impianti lombardi – continua Guerriero - potrebbero contribuire, a fronte di un giusto corrispettivo economico, ad alleviare la grave emergenza ambientale e sanitaria che stanno vivendo i napoletani, la cui amministrazione cittadina deve però al più presto predisporre un sistema integrato fondato sulla raccolta differenziata e sugli impianti necessari per trattare i propri rifiuti”.

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)