Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

 

Leggere l'arte. Biografie d'artista
Ciclo di incontridedicato alla vita dei grandi personaggi dell’arte moderna e contemporanea
Quarta serata: Francis Bacon
Johan & LeviEditore in collaborazione con il Museo d'Arte Contemporanea di Lissone annunciala quarta serata del ciclo di conferenze "Leggere l'arte: biografied'artista" incentrate sui grandi personaggi protagonisti della storia dell'arte internazionalemoderna e contemporanea. Giovedì 29 settembre la serataè dedicata a Francis Bacon. Conducono il critico Marco Meneguzzo el'artista Paolo Iacchetti. L'iniziativa si avvale del patrociniodell'Assessorato alla Cultura del Comune di Lissone e della Provincia di Monzae della Brianza.
Giovedì 29 settembre ore 21:00
Museo d'arte contemporanea
Viale Padania 6, Lissone - MB 
Tel. 039 2145174 - 039 7397368
Il punto di vista di un critico e quello di un artista tracciano lelinee del percorso artistico e privato di Francis Bacon, oggetto della quartaserata del ciclo "Leggere l'arte" promosso dall'Assessorato allaCultura del Comune di Lissone e da Johan & Levi. Spunto per la serata è labiografia di Bacon che Daniel Farson ha pubblicato con Johan & Levi e cheesce in contemporanea alla serata.
Attraverso uno stile personaledisinvolto emerge un Bacon eccessivo anche nella vita, così comestraordinariamente nell’arte, la cui linea si snoda “dai bassifondial Ritz” contemplando tutto ciò che sta fra i due estremi. Vita sfrenata,notti brave, omosessualità compongono lo scenario quotidiano di un irlandeseche odia gli irlandesi e il cattolicesimo degli intellettuali d’Irlanda.Sebbene Farson non si dilunghi nella descrizione dei dipinti di Bacon, i suoicommenti sono acuti e precisi. Bacon vive per il suo lavoro, la pittura occupaogni minuto della sua vita cosciente: qualsiasi cosa colpiva la sua vistaveniva pensata in termini di resa pittorica. Il caos che regna sempre nel suostudio, che Farson descrive in modo molto efficace, è una sorta di condizionenecessaria alla creazione.
Marco Meneguzzo vive aMilano, è docente di Storia dell’Arte e di Museologia egestione dei sistemi espositivi presso l’Accademia di Belle Arti diBrera. E’ stato tra i commissari della Quadriennale di Roma del 1986e curatore di una sezione della Biennale di Venezia del 1993. E’direttore artistico del MAPP, Museo d’Arte Paolo Pini di Milano. E’guest curator presso la Fondazione Arnaldo Pomodoro di Milano. E’giornalista pubblicista: ha collaborato a numerose riviste specializzated’arte e di cultura, come “Alfabeta”,“Contemporanea”, “Flash Art”. Attualmente collaboracontinuativamente alla pagina d’arte del quotidiano “Avvenire”,alle riviste “Arte”, “Abitare”, “Mood”, aiperiodici legati alla testata “Vogue Italia” e alla rivista“Artforum” (la più prestigiosa rivista d’arte mondiale, editaa New York). Esercita la professione di critico d’arte come “freelance”, organizzando mostre d’arte contemporanea e moderna, epubblicando saggi inerenti soprattutto il sistema dell’artecontemporanea. Fra le più recenti pubblicazioni Il Novecento/II , Electa,Milano 2005; Lascultura italiana del XX secolo, ed. Skira, 2005.
 Paolo Iacchetti nasce aMilano nel 1953, dove vive e lavora.La sua formazione è scientifica: si laureain chimica nel 1976. Consegue nel 1982 il Diploma all’Accademia di Breraed il 1983 è l’anno della sua prima esposizione personale. Negli anniOttanta partecipa a collettive istituzionali a Milano, Bologna e Trento, inGermania ed in Francia, ottenendo una attenzione sul lavoro che si traducein collaborazioni continuative soprattutto in Germania ed in Svizzera.Neglianni  Novanta partecipa al Premio Michetti, alle Biennali milanesi delMuseo della Permanente di Milano, alla Quadriennale di Roma.Nell’ultimo decennio, ottiene attenzioni in rassegne specifichesull’arte astratta e radicale sia in Italia (Torino, Bologna, Milano) chein Germania (fra cui Weimar, Wuppertal, Klagenfurt). E' presente nella rassegnasull’arte italiana preparata dal MART per la sede di Rovereto (2005) eper il Museo di Hanoi (2007). Realizza esposizioni personali al Museo dellaPermanente di Milano (2006), alla Rocca di Bazzano (2007), al Museo Diocesanodi Milano (2008).
 
Le prossime conferenze del ciclo "Leggere l'arte": 
Giovedì 27 ottobre Marcel Duchamp
Giovedì 3 novembre Georgia O'Keeffe
Giovedì 10 novembre Willem de Kooning
Giovedì 24 novembre Marina Abramovic
Perinformazioni al pubblico: 
Segreteria di redazioneJohan & Levi Editore, tel. 039 7390 330
Museod’arte contemporanea di Lissone
Tel. 039 2145174 –039 7397368

 

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)