Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Monza, 6 Ottobre 2011

L’Amministrazione monzese, con l’adozione della variante al Piano di Governo del Territorio, ha posto un pesante mattone sullo sviluppo sostenibile della città.

I 4.000.000 metri cubi di palazzi e capannoni, resi possibili, deturperanno, con nuovo cemento e asfalto, il paesaggio cittadino ed i 290 ettari di aree agricole.

Le 40.000 persone in più renderanno, con le loro auto, ancora più caotica la viabilità cittadina, con conseguenti nuove insopportabili congestioni.

Oltre il 70% di aree libere ed agricole, ancora presenti in città, saranno fatte sparire solo per accontentare alcuni cementificatori. Aree che svolgono un’importante funzione ambientale nella ricarica delle falde acquifere, nell’assorbimento delle acque meteoriche e di piena del Lambro, nella depurazione dell’aria (la città di Monza è tra le più inquinate d’Italia), nella valorizzazione del paesaggio, nella regolazione del clima, ecc.

Tutti i soldi che, fino ad oggi, sono stati spesi per migliorare la qualità della vita in città risulteranno spesi invano perché inghiottiti nell’espansione caotica della città permessa perché, la variante al PGT adottato, è priva di regole certe.  

                                                                                    LEGAMBIENTE MONZA

                                                                                               Il presidente

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)