Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

GIORNATE FAI D’AUTUNNO

Sabato 12 e domenica 13 ottobre 2019

Magnificenza briantea: santi, principi ed eroi

Con il patrocinio del Comune di Monza, Comune di Lentate sul Seveso, Consorzio Parco e Villa Reale

In collaborazione con il Comando dei Vigili del Fuoco di Monza e Brianza e la Protezione civile di Monza

Le Giornate FAI d’Autunno sono appena trascorse, abbiamo accolto 3081 visitatori in bellissime visite culturali nei 3 Beni del nostro territorio scelti per questa edizione, coinvolto oltre 100 volontari FAI della Delegazione e del Gruppo Giovani, collaborato con 30 operatori dei Vigili del Fuoco, volontari in congedo e personale in servizio, 10 volontari della Protezione civile di Monza e di Lentate s/Seveso, 8 volontari dei Carabinieri di Lentate sul Seveso, valorizzato luoghi del nostro territorio di interesse artistico, storico e sociale.

Abbiamo voluto abbracciare, sotto l’enunciato Magnificenza briantea: santi, principi ed eroi, tre Beni del territorio della Delegazione che, in modo differente, suscitano “ammirazione stupefatta per grandiosità e bellezza singolare” dei manufatti dell’uomo e che grazie ai nostri volontari sveliamo e valorizziamo in un processo identitario comune.

A Monza abbiamo aperto le porte della Cappella Reale, sorta contemporaneamente alla Villa Reale, collocata dall’architetto Giuseppe Piermarini nel punto di snodo tra l’ala settentrionale e il rustico delle cucine, contrapposta alla simmetrica Cavallerizza. Dedicata all’Immacolata, presenta un interno molto scenografico e ricco di stucchi, fregi e rosoni attribuiti a Giocondo Albertolli ed eseguiti su disegni dello stesso Piermarini.

Le opere pittoriche sono attribuite a pittori lombardi del Seicento e Settecento, la pala d’altare maggiore con l’Immacolata è attribuita a Stefano Maria Legnani detto il Legnanino; a Filippo Abbiati la Crocifissione con i Santi Bernardo e Benedetto e a Giovanni Maria Arduino la Salita al Calvario non adeguatamente conosciute.

Ammirato anche le piccole tribune per le funzioni religiose destinate alla famiglia dell’arciduca d’Austria Ferdinando. Aperta raramente in occasione di mostre o eventi culturali.

A Lentate sul Seveso l'Oratorio di Santo Stefano, con il suo prezioso ciclo di affreschi del XIV secolo dedicato all'omonimo Santo e costruito nel 1369 su commissione del Conte Stefano Porro, uomo di fiducia dei fratelli Gian Galeazzo e Bernabò Visconti, Signori di Milano.

Il ciclo di affreschi di Lentate è eccezionale sia per la qualità artistica che per l'ottimo stato di conservazione. Per la loro realizzazione si fece sicuramente ricorso a una fonte letteraria che fornì il materiale e anche la suddivisione logica della storia, ma oggi è difficile individuarla.

Dopo lunghe ricerche gli studiosi sono giunti a identificare un codice lombardo datato 1389 e custodito presso la Biblioteca Ambrosiana di Milano.

Il più imponente affresco presente nell'oratorio è la Crocefissione di Anovelo da Imbonate, della scuola di Giovanni da Milano (che fu discepolo di Giotto). Le altre raffigurazioni pittoriche sono opera di un gruppo di pittori chiamati per convenzione Maestri di Lentate, rappresentanti della scuola tardo-gotica nota come “Gotico Internazionale”.

Il ciclo di affreschi, dedicato alla vita e alla morte del Santo, si compone di 43 riquadri disposti su due registri.

A Monza abbiamo aperto per la prima volta la sede del Comando dei Vigili del Fuoco di Monza e della Brianza per raccontare la storia di uomini impegnati ogni giorno a garantire la sicurezza della vita umana, l’incolumità delle persone e la tutela dei Beni e dell’ambiente.

Abbiamo raccontato il lavoro dei reparti e nuclei speciali, le competenze per il soccorso urgente, per la prevenzione degli incendi, per la sicurezza antincendio nei musei e più in generale nei siti d’interesse storico-culturale, per la messa in sicurezza degli edifici tutelati, danneggiati da fenomeni naturali, sismi ma anche alluvioni, frane.

Abbiamo mostrato ai visitatori Con la collaborazione del Comando di Monza e Brianza e dei suoi distaccamenti abbiamo mostrato e raccontato una ricca collezione di mezzi storici, dalla fine dell’Ottocento fino ai giorni nostri.

I volontari del Comando hanno mostrato con un interessante cortometraggio gli importanti interventi sui Beni culturali colpiti da eventi naturali e sismi eseguiti dai Vigili del Fuoco.

La sua apertura straordinaria, a cura della Delegazione FAI Monza con il Gruppo Giovani, ha costituito un originale percorso di valorizzazione della sede e dei mezzi d’epoca in occasione dell’80esimo anniversario della fondazione del Corpo nazionale.

 Patrocini.

Comune di Monza,

Comune di Lentate sul Seveso,

Consorzio Parco e Villa Reale.

 Collaborazioni.

Comando dei Vigili del Fuoco di Monza e della Brianza,

Gruppo Comunale di Protezione civile Monza e di Lentate sul Seveso,

Biblioteca civica di Monza,

Distaccamento Vigili del Fuoco Volontari di Carate Brianza,

Santabarbara scarl

Volontari dei Carabinieri di Lentate sul Seveso

 Organizzazione.

La manifestazione si è svolta dalle ore 10 alle ore 18 nei due giorni.

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)