Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Il Comune vende l’area Ex Fiera in via G. B. Stucchi  -                                                                                                                                                                        dall’alienazione ricavi per oltre 5 milioni di euro

Monza, 27 settembre 2019. Il Comune di Monza ha venduto nei giorni scorsi l’area comunale di 20.509 mq situata in via G. B. Stucchi, che rientrava nel piano annuale delle alienazioni e valorizzazioni comunali.

Rispetto alle due offerte pervenute si è aggiudicata il lotto in via provvisoria la società “Immobiliare di Monza” srl che ha partecipato all’asta pubblica proponendo una cifra di 5.010.000 euro, rispetto a una base d’asta di 4.189.125 euro.

Al termine dei controlli di legge, entro la fine dell’anno, sarà possibile siglare l’atto di vendita definitivo.

L’operazione completa l’alienazione complessiva dell’area cosiddetta “Ex-Fiera”, di cui un primo lotto più piccolo, pari a 2500 mq in via Sicilia, era già stato venduto lo scorso anno alla società Immobiliare Brugiani srl, per un importo di 1.000.100 euro.

La terza compravendita andata a buon fine in pochi mesi è quella relativa all’area ex-Inam in via Padre Reginaldo Giuliani: l’immobile in disuso è stato alienato alla società La Borina Srl per 3.910.000 euro. Ora si attende un progetto complessivo di riqualificazione dell’intero fabbricato.

Il Comune ha introitato circa 10 milioni di euro in pochi mesi da queste alienazioni e non è un caso – commenta il Vicesindaco Simone Villa – Infatti questa Amministrazione è riuscita a promuovere opportunità di investimento, a infondere fiducia, a riportare attrattivo il brand della città, dopo che le aste per le medesime aree erano andare ripetutamente deserte negli anni scorsi”.

“Siamo riusciti a valorizzare al meglio porzioni degradate e abbandonate del patrimonio comunale – aggiunge il Vicesindaco – I proventi delle alienazioni serviranno per proseguire nel programma di riqualificazione e rigenerazione della città, avviato due anni fa”. 

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)