Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

TEATRO MANZONI DI MONZA

Stagione 2018/2019

Direzione Artistica Paola Pedrazzini

 SEZIONE GRANDE PROSA

 Dal 13 al 16 dicembre 2018

(giovedì, venerdì, sabato ore 21.00, domenica ore 16.00)

 Milena Vukotic, Lucia Poli e Marilù Prati

in

Sorelle Materassi

Libero adattamento di Ugo Chiti dal romanzo di Aldo Palazzeschi

Edito da Mondadori Libri

Regia GEPPY GLEIJESES

Scene ROBERTO CREA

Luci LUIGI ASCIONE

Personaggi interpreti TERESA CAROLINA GISELDA REMO NIOBE PALLE PEGGY

LUCIA POLI
MILENA VUKOTIC MARILÙ PRATI GABRIELE ANAGNI SANDRA GARUGLIERI LUCA MANDARINI ROBERTA LUCCA

Costumi ILARIA SALGARELLA CLARA GONZALEZ LIZ CCAHUA

Coordinate da ANDREA VIOTTI ACCADEMIA COSTUME&MODA, ROMA-1964

Musiche MARIO INCUDINE

Lucia Poli, Milena Vukotic e Marilù Prati toccano un vertice di godibilità espressiva che non sarà facile dimenticare.

   Osvaldo Guerrieri - La Stampa

Due attrici “di razza” interpretano con leggiadra ironia le irresistibili zitelle del celebre romanzo di Palazzeschi, accecate da un amore senile per il nipote fannullone che le porterà sul lastrico.

Sorelle Materassi è il capolavoro di Aldo Palazzeschi. Gli adattamenti del romanzo hanno sempre goduto di straordinario successo, al cinema come in televisione ed in teatro. In questo caso lo spettacolo si avvale dell'adattamento originale scritto per l'occasione da Ugo Chiti, uno dei più importanti drammaturghi italiani e dell'interpretazione di tre splendide attrici e beniamine del pubblico come Lucia Poli, Milena Vukotic e Marilù Prati.

Ambientato nei primi anni del XX secolo in un sobborgo di Firenze, narra la vicenda di due sorelle nubili, Teresa e Carolina, abilissime ricamatrici che vivono cucendo corredi da sposa e biancheria di lusso per la benestante borghesia.

Tutto sembra scorrere su tranquilli binari quando nella casa giunge Remo, il giovane figlio di una sorella morta. Bello, pieno di vita, spiritoso, il giovane attira subito le attenzioni e le cure delle donne i cui sentimenti parevano addormentati in un susseguirsi di scadenze sempre uguali. Istintivamente Remo si rende conto di essere l'oggetto di una predilezione venata di inconsapevole sensualità e approfitta della situazione ottenendo immediata soddisfazione a tutti i suoi desideri e a tutti i suoi capricci. Il sereno benessere della vita familiare comincia ad incrinarsi: Remo spende più di quanto le zie guadagnino con il loro lavoro e le sue pretese non hanno mai fine. A poco a poco Teresa e Carolina spendono tutti i loro risparmi per soddisfare le crescenti esigenze del nipote, poi iniziano a indebitarsi e infine sono costrette a mettere in vendita la casa e i terreni che avevano ereditato dal padre.

 Biglietto acquistabile al botteghino del teatro oppure on line dal sito www.teatromanzonimonza.it

Costo biglietto: Platea intero 29 € - ridotto 27 € / Balconata intero 26 € - ridotto 24 €/ Galleria intero 16 € - ridotto 14 €

 Contatti e info

 

Biglietteria del Teatro Manzoni (via Manzoni, 23 a Monza), nei seguenti giorni e orari di apertura al pubblico:

- martedì, giovedì, venerdì e sabato dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00 - mercoledì dalle 15.00 alle 19.00

Telefono: 039.386500

E-mail: info@teatromanzonimonza.it

 www.teatromanzonimonza.it