Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

«Let the unshine», prosegue il percorso di valorizzazione del Mo.VE: terzo appuntamento di ricerca sperimentale

 Una mostra fotografica sperimentale per comprendere i bisogni e le potenzialità del territorio. Prosegue il programma di valorizzazione del Mo.VE con il progetto "Leggere il territorio con l'arte", giunto ormai al terzo appuntamento. La collaborazione fra Comune di Lissone, Museo d’Arte Contemporanea e Accademia di Belle Arti di Brera prosegue allo scopo di sperimentare l'uso delle arti nella comprensione dello sviluppo del territorio. La direzione artistica di Alberto Gianfreda metterà in campo nuove tecniche e nuovi strumenti di valorizzazione.

Dopo i primi due eventi che hanno visto coinvolti artisti del suono, sabato 10 novembre - dalle ore 16 alle 23 - sarà la fotografia di Jessica Soffiati a «leggere» gli spazi del Mo.VE. Soffiati presenterà una ricerca fotografica dal titolo “Let the sunshine” che indagherà le caratteristiche del luogo partendo da un elemento fondamentale: la luce. 

La fotografa milanese ha raccolto e rieditato immagini dell'archivio storico di Lissone e della città stessa, in particolare delle botteghe artigiane, impiegando la fotografia come una lente di ingrandimento sul passato e sullo stato attuale delle cose. L'insieme delle immagini catalogate definisce una sorta di collage urbano, costituito da relazioni inedite tra oggetti, luoghi e persone appartenenti al passato come al presente, indistintamente uniformate da un'unica estetica, quella della luce.

La luce non solo determina l'uniformità della raccolta ma è anche, assieme ad altri elementi specifici del luogo, l'elemento che organizza il posizionamento all'esterno del Mo.VE. La sede del Monumento Verticale di Lissone viene ancora una volta indagata sia come luogo urbano che per il suo legame con la città, con un’iniziativa ad ingresso gratuito ospitata nella struttura collocata fra viale Carducci e via Cadorna.

Lissone, 3 Novembre 2018

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)