Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Al via la quinta edizione di Macello 120, con Kaos One & Dj Craim

È la festa dei giovani della Cgil di Monza e Brianza e quest’anno è dedicata alla Gig Economy

Torna, per la quinta edizioneMacello 120, la festa dei giovani della Cgil di Monza e Brianza. Per il 2018, l’appuntamento è a Triuggio, presso l’Area Coop Canonica, il 13, il 14 e il 15 luglio.

Una tre giorni all’insegna della musica e del buon cibo, ma anche della poesia, dell’arte circense e della danza.

Un’edizione dedicata alla Gig Economy, ossia all’economia dei “lavoretti”. Un settore che in Italia conta già un milione di addetti: lavoratori precari impegnati in svariati ambiti, dalla ristorazione al babysitting, dall’elaborazione dati alle traduzioni online.

“Non esistono solo i riders – commenta Matteo Villa, funzionario della categoria della Cgil che si occupa delle Nuove Identità di Lavoro e referente di Macello 120 – al nostro sportello incontriamo centinaia di lavoratori freelance che attendono di essere riconosciuti e tutelati”.

“Con la quinta edizione di Macello 120 vogliamo dare il nostro contributo alla discussione sulle nuove forme di precarietà, ma soprattutto far conoscere le proposte della Cgil, come la Carta dei Diritti Universali del Lavoro”, spiega Villa.

Si parte alle 18.30, con l’Aperitivo Interattivo, un “gioco di sopravvivenza nella giungla dei contratti della Gig Economy”. Alle 21 si accende la musica: a scaldare il pubblico ci penseranno, prima, i Mexican Chili Funeral Party, poi, Kaos One con Dj Craim.

La festa continua sabato 14 luglio con gli stand dei giovani artigiani e designer e i giochi per i bambini. Alle 18.30, invece, si parla di lavoro con Maurizio Schmidt, regista del film “K-Flex: il racconto di una lotta”. Alle 21 è la volta della Corte dei miracoli, un gruppo musicale di “Irish combat folk”.

L’ultimo giorno di festa, infine, è dedicato al racconto dell’esperienza dell’alternanza scuola-lavoro in Cgil, per poi chiudere in bellezza con lo spettacolo di acrobatica aerea e fire show e il contest di poetry slam.

Durante la tre giorni è possibile visitare gratuitamente le due mostre permanenti: “Ican”, campagna internazionale per la messa al bando delle armi nucleari, e “Foodora et labora – 7 pillole e una poesia sulla gig Economy”.

Monza, 9 luglio2 018

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)