Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email
Print Friendly, PDF & Email

Riuscito lo sciopero dei medici, anche in Brianza

Come ampiamente annunciato, i medici hanno incrociato le braccia su tutto il territorio nazionale venerdì 23 novembre e lo hanno fatto anche in Brianza. Uno sciopero indetto da tutte le sigle sindacali della Dirigenza medica, dei Veterinari e dei Dirigenti del Sistema Sanitario Nazionale per chiedere il rinnovo del contratto nazionale di lavoro, bloccato da quasi dieci anni, e per denunciare le difficoltà quotidiane nel garantire il diritto universale alla salute.

Fatti i conti, si sono fermati un centinaio di medici nelle strutture sanitarie di Monza e della Brianza. “Un risultato importante, soprattutto se consideriamo i dati di analoghe iniziative organizzate in passato.” È il giudizio di Walter Palvarini, Segretario generale della Funzione Pubblica CGIL che prosegue: “Agli specialisti che hanno effettivamente scioperato dobbiamo aggiungere i medici che non hanno partecipato perché impegnati in servizi essenziali o perché gli organici sono estremamente ridotti e non se la sono sentita. È il caso, ad esempio, dei Pronto Soccorso di Monza e Desio dove almeno 15 medici hanno voluto informare la Direzione di condividere pienamente la piattaforma predisposta per convocare lo sciopero.”

Una condivisione degli obiettivi, quindi, che va ben oltre il dato di adesione. I medici chiedono che il Governo e le Regioni rendano disponibili le risorse necessarie per il rinnovo del contratto nazionale, almeno nella stessa quantità percentuale prevista dal Governo precedente per il rinnovo del contratto del personale non dirigente.

Però ci sono anche altri temi secondo Palvarini: “accanto all’obiettivo della riconquista del contratto, chiediamo che venga incrementato in modo graduale, ma certo, il Fondo Sanitario Nazionale e che venga predisposto un piano triennale per adeguare gli organici. Devono essere garantite le risorse necessarie a tutelare il diritto universale alla salute previsto dalla Costituzione.”

Monza - 27.11.2018

 

Print Friendly, PDF & Email

 Egregio Assessore Federico Arena, con riferimento all'installazione delle transenne parapedonali sulla ciclabile di via Regina Margherita e Viale Brianza, e al nostro comunicato stampa di agosto, abbiamo ricevuto numerose segnalazioni di cittadini, pedoni e ciclisti, come noi critici sulla loro installazione, che considerano questi manufatti un inutile intralcio alla normale percorribilità dei vialetti ciclopedonali, soprattutto per chi si reca a scuola o al lavoro in bicicletta.

In effetti, queste barriere sono un ulteriore ostacolo per ciclisti e pedoni, e un segnale di maggiore attenzione alle auto anzichè allo sviluppo della mobilità ciclistica e sostenibile, invocata ormai da tutti come concreto aiuto per battere l'inquinamento e i mutamenti climatici. In particolare, i ciclisti debbono rallentare e arrestarsi (con rischio anche di caduta), le bici con carrello, le carrozzine  le sedie a rotelle faticano o sono impossibilitate a passare attraverso le barriere. Inoltre, rileviamo la contraddittorietà della installazione con la segnaletica già presente su tali incroci, che rischia di ingenerare equivoco sulla precedenza spettante a pedoni e ciclisti rispetto alle auto, vista la presenza di strisce orizzontali di rallentamento, dosso, segnaletica di stop e strisce pedonali-ciclabili. Le barriere sono inutili visto che, sia prima che dopo la loro installazione sugli attraversamenti in questione, va data la precedenza a chi percorre a piedi o in bici la ciclopedonale di Viale Regina Margherita e Viale Brianza.

Considerata la natura residenziale della zona e la numerosa presenza di visitatori e turisti, sarebbe opportuna la creazione di una estesa zona 30.

Facciamo infine presente che non si comprende la ragione delle installazioni visto che nelle analoghe situazioni di imbocco su Viale Regina Margherita e Viale Brianza la segnaletica orizzontale e verticale risulta assente o insufficiente, con reali rischi per la incolumità di pedoni e ciclisti.

La nostra associazione FIAB MonzainBici, associandosi alle rimostranze dei cittadini,  chiede quindi ufficialmente di rimuovere tali barriere ed eventualmente ridurre la sede stradale agli imbocchi in questione su viale Regina Margherita e Viale Brianza.

Confidando su un suo ripensamento accogliendo la nostra richiesta, la salutiamo cordialmente.

 

Print Friendly, PDF & Email

Santa Margherita, al via i lavori per la Zona 30

A partire da mercoledì 28 novembre, prenderanno il via i lavori necessari per l’istituzione della Zona 30 km/h a Santa Margherita con la creazione dei rialzi di carreggiata. I lavori sono stati consegnati all’impresa lo scorso 14 novembre. I tempi degli interventi saranno subordinati alle condizioni meteo e potranno subire variazioni in caso di situazioni climatiche particolarmente avverse. Come previsto dal cronoprogramma, i primi interventi interesseranno Via Lecco/De Amicis, con deviazioni sulla Via San Filippo Neri per chi arriva da Sud, e obbligo di percorrere Via Giusti fino a rientrare da via Sarpi per chi arriva da nord. Il traffico verrà deviato dalle ore 8.30 fino alle ore 17.

Successivamente si procederà ad intervenire su via De Amicis/Lecco, a seguire cantieri aperti in via De Amicis/Mattei ed infine in via De Amicis/Tarra. Proprio per evitare problematiche alla viabilità nel periodo prenatalizio per scuole e negozi, l’intervento avrà inizio nella parte di via Pirandello; a scuola chiusa si proseguirà su via Tarra (lasciando via De Amicis transitabile) e dopo Natale l’intervento proseguirà nella sede stradale di via De Amicis con la creazione del rialzo dedicato e di 2 nuove fermate del TPL.

Per ciascun intervento è previsto un lasso di tempo di circa una settimana; solo per via Tarra, la timeline è di tre settimane in quanto coincidente con la chiusura natalizia della scuola. Tutti i lavori si svolgeranno con chiusura dei soli tratti di strada interessati a partire dalle 8:30, ovvero dopo gli orari di maggior traffico veicolare. Il passaggio dei bus del trasporto pubblico locale sarà sempre garantito.

Lissone, 26 Novembre 2018

 

Print Friendly, PDF & Email

CHRISTMAS MONZA 2018: un Natale speciale in città

Spettacoli ed eventi, shopping natalizio, video mapping in 3D accendono le feste

 Monza, 26 novembre 2018. L’inaugurazione ufficiale è fissata per sabato 1 dicembre alle ore 17.00 quando le illuminazioni natalizie e l’atmosfera delle feste abbracceranno le vie e le piazze di Monza: pista di pattinaggio, Christmas Village, trenino di Natale, Arengario della Solidarietà e il nuovo “Natale tra gli Spalti” sono i luoghi principali dove trascorrere insieme i giorni delle feste fino al 6 gennaio. 

In programma anche un ricco calendario di iniziative, eventi e manifestazioni che l’Amministrazione ha preparato per rendere più piacevole il periodo delle feste.

Tra i tanti appuntamenti in calendario, gli eventi del sabato pomeriggio sono pensati proprio per il divertimento: sfilate musicali, parate luminose e flashmob il centro della città, dove un red-carpet di circa 1700 metri accompagnerà i tanti visitatori attesi tra spettacoli e shopping.

In collaborazione con ERSAF - Ente Regionale per i servizi all'Agricoltura e alle Foreste - in piazza Duomo sarà allestito un l’albero di Natale e organizzati laboratori per bambini e ragazzi.

Dopo il debutto della scorsa edizione, che è stato un vero e proprio successo, abbiamo voluto riproporre la formula del ‘Christmas Monza’, costruendo un palinsesto di iniziative ancora più ricco, dedicato principalmente alle famiglie e a quanti vorranno trascorrere in città, tra divertimento e shopping, i giorni delle feste”, ha spiegato il Sindaco Dario Allevi.

Il Christmas VillagePiazza Carducci – dalle ore 10.00 alle ore 19.30

Torna per il secondo anno consecutivo il Villaggio Natalizio composto da 30 chalet in legno, elegantemente decorati e circondati da abeti illuminati, che proporranno al pubblico specialità artigianali e culinarie provenienti anche dalla Lituania, Spagna, Finlandia e India. Al centro del villaggio la casa di Babbo Natale accoglierà i bambini nei pomeriggi di sabato e domenica e il 23 e il 24 dicembre.

In programma simpatici intrattenimenti per i più piccoli: laboratori creativi per realizzare decorazioni natalizie e spettacoli di magia, baby dance, giocoleria, racconti e “attesa della Befana”!

La pista di ghiaccio. In Piazza Trento e Trieste è installata la pista per il pattinaggio sul ghiaccio, con dimensioni 25 x 10 metri che sarà aperta tutti i giorni dalle ore 10.00 con ingresso a 5 euro. Aperture speciali sono in programma per il 26 dicembre e 31 dicembre con il Capodanno on-ice fino all’1.30 in pista.

L’Arengario in luceFulcro della vita cittadina, l’Arengario sarà protagonista di un originale progetto di video 3D mapping, che propone racconti di brevi storie natalizie dedicate ai più piccoli, intervallati da alcuni elementi iconici distintivi della città, per creare una perfetta scenografia da foto-ricordo, anche da condividere sui Social Network.

L’ambientazione di luce esalterà l’architettura dello storico edificio, grazie a un particolare accento sul porticato, luogo di incontro e di ritrovo di tutti i monzesi e non solo. 

 

Le luci delle feste. Per rendere ancora più festosa l’atmosfera natalizia, il Comune di Monza anche quest’anno si è avvalso della collaborazione di diversi partner privati che hanno “adottato” le singole vie, consentendo la realizzazione di un progetto coordinato di addobbi e luminarie, che rendono suggestivo il clima di Natale sia durante il giorno sia nelle ore notturne. Sono 20 le vie coinvolte: Via Vittorio Emanuele, Via Bergamo, Via Amati, Via San Fruttuoso/Via Tazzoli, Via Marelli, Via Risorgimento, C.so Milano, Via Volta, Via Mapelli, P.zza Carducci, Via Italia, Via Carlo Alberto, Viale Cesare Battisti e Fontana avancorte Villa Reale, Via Zucchi, P.zza San Giovanni Bosco e via Leonardo da Vinci, Via Mantegazza, Spalto Maddalena, Via De Gradi e Via Zanata.

Quest’anno grazie alla collaborazione dei tanti partner e dei commercianti che hanno voluto aderire all’iniziativa, ben cinque quartieri della città sono protagonisti delle luci delle feste.

“La costruzione di un programma così variegato ha richiesto mesi di lavoro – spiega l’Assessore al Commercio e alla CulturaMassimiliano Longo - Mi auguro che i monzesi apprezzino le novità di questa edizione che è stata resa possibile anche grazie ai commercianti e ai tanti partner che hanno collaborato con grande generosità ad offrire eventi, spettacoli e occasioni di festa”.

“Natale tra gli Spalti” - novita’ 2018. Nel cuore degli Spalti, nella Piazzetta tra Via Colombo, Vicolo Molino e Spalto Santa Maddalena, saranno allestite per la prima volta alcune mini baite natalizie. In programma laboratori creativi per imparare a realizzare ghirlande e altri allestimenti natalizi, piatti tipici, giocattoli e tanti altri oggetti.

Il sabato e la domenica aperitivi natalizi e spettacoli musicali, con vin brulè e castagne, DJ set, musica e cori natalizi. Lungo il percorso di luci degustazione di menù tipici.

Lunedi 24 la sbicchierata di natale dalle ore 22 e lunedì 31 la sbicchierata per festeggiare il nuovo anno da mezzanotte.

L’Arengario di solidarietà. Sotto i portici dell’Arengario si alterneranno le Associazioni e le Onlus cittadine, che avranno l’opportunità di farsi conoscere e promuovere attività benefiche e di solidarietà.

Big coast to coast express: il Trenino di Natale. Il trenino di Natale attraverserà le strade del centro storico per tutto il mese di dicembre, fino al 6 gennaio dalle ore 9.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 20.00. Costo della corsa 3,00 €

Il percorso: partenza – capolinea da piazza Roma, proseguimento in direzione di via Carlo Alberto, piazza Citterio, via Appiani, via Zucchi, via P. Mantegazza, piazza Carducci, Largo XXV Aprile, piazza Trento e Trieste, via degli Zavattari, via G.B. Passerini, via Italia, via Manzoni, via G.B. Passerini, via degli Zavattari, piazza Trento e Trieste, Largo XXV Aprile, piazza Carducci ed arrivo in piazza Roma. Lungo il percorso sei fermate rispettivamente in piazza Roma (capolinea), piazza Carrobiolo, via P. Mantegazza, piazza Trento e Trieste (altezza liceo Zucchi), via Passerini, largo Mazzini.

 

Print Friendly, PDF & Email

 

CONCERTO di NATALE

Ariel Ramirez
Misa Criolla – Navidad Nuestra
Martedi 4 dicembre 2018 ore 21
Teatro Manzoni - Via A. Manzoni, 23 - Monza

Martedì 4 dicembre alle ore 21 presso il Teatro Manzoni di Monza si celebra il Natale in arrivo con un grande concerto in cui risuoneranno i ritmi argentini della Misa Criolla (1963) e Navidad Nuestra (1964) di Ariel Ramirez, per soli, coro e ensemble di strumenti andini, uno spaccato di rara bellezza sulla musica sacra popolare sudamericana.

Sul palcoscenico del teatro Manzoni si esibiranno Intende Voci Chorus, coro di Milano diretto da Mirko  Guadagnini e l’ensemble I Giambellindios formato da esperti musicisti che, con strumenti originari delle ande (charango, chitarre, flauti, percussioni), hanno fatto di questo repertorio la loro massima specializzazione. Il ricavato della serata, patrocinata della Regione Lombardia, dal Comune di Monza e dal Comune di Muggiò, sarà devoluto a favore dei progetti di La Meridiana Due s.c.s e di Musiké Associazione No Profit, la prima attiva dell’assistenza agli anziani con particolare attenzione verso coloro che sono stati colpiti da Alzheimer, la seconda attiva nella diffusione della cultura musicale sul territorio e, in particolare, nelle scuole e presso i più giovani. “Celebrare il Natale con la musica è per noi la migliore espressione di condivisione del nostro obiettivo” spiega Silvia Zecchini, presidente di La Meridiana Due s.c.s. “Nelle nostre residenze di lungodegenza l’attività di musicoterapia è sempre presente e siamo convinti che nulla più della musica possa portare aiuto, serenità e benessere a chi è in difficoltà”.

Il PROGRAMMA 

“La Misa Criolla di Ariel Ramirez è unica nel suo genere” spiega il direttore Guadagnini. “In essa il ritmo e la tradizione ispano-americana si intrecciano con i temi della tradizionale messa religiosa”. Composta nel 1963, è stata concepita da Ramirez come un’opera per solisti, coro e orchestra, espressione di forme musicali puramente folkloriche caratterizzate dalla presenza di strumenti tipici della tradizione popolare latinoamericana. Nella Misa Criolla, Ariel Ramìrez ha dato ad ogni sequenza un elemento di originalità: il Kyrie apre la messa con i ritmi della virala e della baguala, due forme espressive particolarmente rappresentative della musica folklorica creola argentina; la gioia del Gloria viene esaltata dalla vivacità di una delle danze argentine più popolari, il carnavalito, segnato qui dalle note del charango; per il Credo Ramìrez sceglie il popolare ritmo andino della chacarera trunca, dando alla linea melodica drammatica un ritmo ossessivo quasi esasperato; il Sanctus, prende invece le mosse dal Carnaval de Cochahamba, uno due ritmi più suggestivi del folclore boliviano e infine l’Agnus dei conclude la messa sullo stile dalla pampa argentina. La Navidad Nuestra è stata invece composta da Ramirez in collaborazione con il poeta Félix Luna in una sola
notte d’ottobre del 1963. L’opera è un quadro plastico di sapore creolo ispirato al tema della nascita di Gesù. Sono sei brani, sei quadri tematici, ciascuno costruito attorno a una differente voce regionale e imperniato su un proprio ritmo o tipo di danza. Il testo poetico restituisce la narrazione religiosa in maniera libera attraverso un pastiche linguistico dove si incontrano fondendosi spagnolo e lingua guaranì, l‘idioma degli indios del Paraquay e delle province argentine Corrientes e Entre Rìos. Le musiche guidano il percorso narrativo e spirituale comunicando le atmosfere di una religiosità popolare molto particolare.

 

INTENDE VOCI CHORUS 

Fondato nel 1980 e diretto oggi da Mirko Guadagnini il coro conta circa 35 elementi, ha sede a Milano e si esibisce regolarmente nell’ambito della rassegna “Festival Liederìadi” presso la Palazzina Liberty a Milano: tra le opere principali, ha eseguito la “Petite Messe Solennelle “ e lo “Stabat Mater” di G. Rossini, opere di E. Chabrier e C. Debussy, la “Via Crucis” di F. Liszt, il “Requiem” del compositore inglese Bob Chilcott (che per l’occasione ha anche diretto la sua opera) e ha messo in scena il pasticcio scenico “Volver” su musiche di G. Castelnuovo-Tedesco.
In repertorio anche il “Requiem” di Michele Biki Panitti, “Navidad Nuestra” e “Misa Criolla” opere del compositore argentino Ariel Ramirez, la Messa di Requiem di Ildebrando Pizzetti e il Requiem K626 di Wolfgang Amadeus Mozart. Il 29 marzo del 2016, inoltre, il Coro ha partecipato all’opera “Amadigi di Gaula” di G.F.Haendel presso il Piccolo Teatro Studio di Milano. Nel 2017 si è esibito con il Requiem K626 di W.A.Mozart nell’Abbazia di Morimondo e nel 2018 le voci femminili hanno eseguito la prima assoluta di Still Requies, requiem composto da Mauro Montalbetti e prodotto da Associazione Liederìadi per la chiusura delle celebrazioni del centenario della Grande Guerra.

 

LA MERIDIANA ONLUS 

La cooperativa La Meridiana è nata nel 1976 come associazione di volontariato e integra due cooperative sociali (La Meridiana e La Meridiana Due), 95 soci, 94 volontari e oltre 350 tra dipendenti e professionisti. Offre una gamma completa di servizi rivolti agli anziani mettendo sempre al centro alcuni fili conduttori: la centralità della persona, l’innovazione, la collaborazione con gli istituti di ricerca scientifica, il dialogo e la collaborazione con le istituzioni pubbliche e le associazioni del territorio. Con questo obiettivo La Meridiana Onlus ha realizzato e gestisce a Monza e in diversi paesi della Lombardia, RSA, RSD, progetti innovativi come gli Alloggi Protetti, centri di lungodegenza per pazienti affetti da patologie neurodegenerative.

 

MUSIKÈ ONLUS

L’Associazione Musiké, organizzazione senza scopo di lucro di Muggiò, da oltre 30 anni diffonde la cultura musicale sul territorio. Svolge la propria attività sia attraverso la gestione della scuola di musica aperta a tutti sia attraverso iniziative musicale a favore di persone non autosufficienti. È sempre presente sul territorio comunale di Muggiò e nelle scuole perché è lì che nasce la cultura musicale.

 

CONTATTI

Prenotazioni e Informazioni Concerto
Tel. 039-39051 (tutti i giorni 10-18)
Mail: info@cooplameridiana.it

 

Print Friendly, PDF & Email

Un dolcissimo Natale! Pronti i panettoni e pandori ENPA!

Cinque gustose versioni, anche vegane

Volete festeggiare un dolcissimo Natale? Noi un'idea ce l'abbiamo: festeggiarlo con gli esclusivi panettoni e pandori solidali dell’ENPA di Monza e Brianza, da regalare o da gustare in famiglia. Acquistandoli, non solo vi leccherete i baffi, ma ci aiuterete ad accudire, curare e dare un rifugio sicuro a tutti gli animali bisognosi.

Quest’anno la scelta è più ricca che mai, con tre dolci in versione “tradizionale” e due in versione vegana.

I tradizionali...

I dolci tradizionali, disponibili con un’offerta di €10, sono presentati in un’elegante confezione arricchita da un grazioso pupazzetto a forma di alce con tanto di vezzoso ponpon e l'immancabile targhetta ENPA.

Potete scegliere tra:

– CANEttone – il panettone tradizionale con uvetta e canditi;

– MICIOne – il panettone senza canditi;

– PanCONIGLIO – il pandoro classico.

... e i vegani!

Anche quest'anno non mancano i dolci vegani, prodotti in modo artigianale da un'importante dolciaria, disponibili in due varietà, anch'essi arricchiti da una piccola alce (che potrete poi appendere al vostro albero di Natale), disponibili con un’offerta di €16.

Potete scegliere tra:

– PanRICCIOveg – il dolce vegano con uvetta e canditi;

– PanGUFOveg – il dolce vegano con gocce di cioccolato.

Dove trovarli?

I dolci natalizi saranno disponibili fino a esaurimento scorte presso i nostri banchi di Natale presenti in centro Monza per tutto il mese di dicembre. A breve vi comunicheremo date, orari e location che sono ancora da confermare (sito: www.enpamonza.it).

In alternativa, potete acquistarli presso il rifugio di Monza in Via San Damiano 21 ove sarà allestito a partire da sabato 1 dicembre un bellissimo mercatino di Natale. Potete visitarlo tutti i pomeriggi (mercoledì compreso) dalle 14:30 alle 17:30, sabato e domenica fino alle 18,30.

Prenotazioni online

Infine, è possibile prenotare i dolci online scrivendo a prenotazioni@enpamonza.it.

Quelli ordinati online potranno essere ritirati previo appuntamento presso la sede operativa ENPA di via Lecco 164 a Monza, il martedì e giovedì sera dopo le ore 21, a partire da giovedì 6 dicembre.

 

Print Friendly, PDF & Email

Giovedì 29 novembre un Consiglio Comunale aperto sul progetto di prolungamento della MM5

 Monza, 23 novembre 2018. E’ convocata per giovedì 29 novembre alle ore 16.30, presso il salone d’Onore della Villa Reale di Monza, una seduta aperta del Consiglio Comunale dedicata alle “Iniziative relative alla realizzazione del prolungamento della metropolitana M5”.

 L’assemblea si svolgerà alla presenza dell’intero Consiglio Comunale di Milano: interverranno il Sindaco Giuseppe Sala, il Presidente del Consiglio Comunale Lamberto Bertolè e gli undici Capigruppo Consiliari.

Il Sindaco Dario Allevi ha invitato anche le delegazioni dei Comuni attraversati dal tracciato dell’infrastruttura: Cinisello Balsamo sarà presente con il Sindaco Giovanni Ghilardi, il Vicesindaco Giuseppe Berlino, l’Assessore alla Viabilità Enrico Zonca e il Presidente del Consiglio Comunale Luca Papini.

Il Comune di Sesto San Giovanni parteciperà con il Sindaco Roberto Di Stefano, l’Assessore alla Viabilità Antonio La Miranda e il Presidente del Consiglio Comunale Giovanni Fiorino.

Interverrà alla seduta anche il Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana.

 

Print Friendly, PDF & Email

Promozione e sviluppo dei servizi bibliotecari nella casa circondariale di Monza

Siglata la convenzione quinquennale

Monza, 23 novembre 2018. E’ stata siglata oggi, presso la casa circondariale di via Sanquirico, la convenzione quinquennale con il Comune di Monza per dare continuità al progetto di promozione della lettura e del reinserimento sociale avviato una decina di anni fa.

L’accordo siglato oggi, alla presenza dell’Assessore Pierfranco Maffè e del Direttore della Casa Circondariale di Monza Maria Pitaniello, conferma la collaborazione in corso per garantire continuità e risorse ad un servizio che costituisce una opportunità preziosa di accesso ampio e qualificato alla conoscenza, all’informazione e alla cultura.

Il testo sottoscritto, in particolare, garantisce la condivisione delle competenze necessarie ad organizzare e gestire il servizio bibliotecario carcerario, anche attraverso la formazione professionale di alcuni detenuti per lo svolgimento delle attività di catalogazione del patrimonio librario delle biblioteche dell’istituto.

Previste inoltre iniziative culturali, momenti formativi e reali possibilità per alcuni detenuti di svolgere attività presso le biblioteche cittadine.

Garantita inoltre l’organizzazione e la gestione del prestito interbibliotecario, grazie alla rete territoriale di BRIANZABiblioteche che sarà affiancata dall’Associazione monzese La biblioteca è una bella storia che già collabora con il Sistema Bibliotecario Urbano in diverse iniziative.  

L’Assessore Maffè ha voluto ricordare alcuni dati significativi che confermano il valore ormai consolidato della biblioteca presso la casa circondariale che in pochi anni conta un patrimonio di 10.000 titoli e 2000 prestiti annuali.

“Penso che la lettura, particolarmente in questo luogo assuma un significato profondo, quale strumento privilegiato di crescita, di apprendimento e di promozione personale anche ai fini di un reinserimento sociale che resta l’obiettivo primario di tutti i soggetti istituzionali coinvolti”, ha osservato l’Assessore.

 

Print Friendly, PDF & Email

OASI LIPU CESANO MADERNO

Via Don Luigi Orione 43, 20811 Cesano Maderno (MB)

www.oasicesanomaderno.it: facebook: Oasi LIPU Cesano Maderno

 

“UN NATALE PER LA NATURA”

 Ultimi appuntamenti in programma in Oasi prima della chiusura del Centro Visite per le festività natalizie dal 23 Dicembre 2018 all’8 Gennaio 2019.

DOMENICA 2 DICEMBRE 2018

ACCENDIAMO IL NATALE

Un pomeriggio all’ Oasi dedicato al Natale per sostenere la Lipu

nei progetti di tutela della Natura.

Dalle ore 15

Laboratorio per bambini per realizzare “una scatola dei doni”

da mettere sotto l’albero.

Ore 17

“Accendiamo il Natale”, accensione dell’albero presso il Centro Visite

“Alex Langer” con merenda per tutti e scambio di auguri.

Donazione a "scatola": € 10

Donazione a "scatola" + 1 Pacco  Gastronomico Lipu : € 20

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA, POSTI LIMITATI.

 INOLTRE…

DOMENICA 2 DICEMBRE, tutto il giorno.

I volontari Lipu saranno in piazza Arese a Cesano Maderno, durante l’evento “LUCI DI NATALE” organizzato dall’associazione

“Il  Mercatino”, per la tradizionale raccolta fondi Lipu “UN NATALE PER LA NATURA”.

Quest’anno ci sarà la possibilità di scegliere tra 

3 DIVERSI PACCHI REGALO  GASTRONOMICI

Il Gufo, per le Occasioni speciali (i gufi portano grande fortuna, altro che!)

Il Pettirosso, per il Sapore della tradizione (mai senza un pettirosso che arriva sul balcone!)

La Cinciallegra, per i Momenti di festa (che è allegra per definizione).

Donazione  Pacco  Gastronomico Lipu : € 12

Maggiori info su www.lipu.it o in Oasi

 

Print Friendly, PDF & Email

Venerdi 30 novembre 2018, alle ore 20,30,

presso la sala polivalente della RSA Bellani, via Lipari 7, Monza,

avrà luogo la conferenza di Dante Casati su: 

Niccolò Machiavelli, politico e umanista. Lo sguardo di un Segretario fiorentino sull'Italia del suo tempo.